Link interni cosa sono e come usarli

Link interni
Tabella dei Contenuti
Condividi il post
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Che cos’è il link interno?

Un link interno è un riferimento a un’altra pagina dello stesso sito web. Di solito viene implementato tramite la navigazione della pagina o elementi come elenchi di risultati, articoli simili, ecc. Inoltre, puoi collegare pagine pertinenti all’argomento direttamente in un testo. Ciò fornisce ai lettori ulteriori contenuti su determinati argomenti proprio dove ne hanno bisogno.

Rilevanza

I link sono uno dei fattori di ranking più importanti per un sito web . Oltre ai link esterni (backlinks) (cioè i riferimenti da o verso siti web esterni), anche i link interni sono di grande importanza per l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO). Ciò è dovuto al fatto che un gran numero di pagine su Internet è accessibile solo tramite collegamenti interni. Soprattutto per le sottopagine di siti Web molto grandi, raramente esistono collegamenti esterni, poiché di solito si riferiscono alla home page di un sito Web. In tali casi, il link interno può contribuire a un posizionamento elevato di tali pagine su Google nonostante la mancanza di collegamenti esterni. Ciò vale in particolare per query di ricerca longtail specifiche. Per tali query di ricerca, puoi facilmente ottenere un posizionamento elevato attraverso sottopagine tematiche rilevanti.

Inoltre, i link interni sono adatti per mostrare a Google quali pagine di un sito web sono più rilevanti (cioè quelle che sono più frequentemente collegate).

Inoltre, puoi utilizzare i link interni per trasferire il link equity del tuo sito web dalla tua home page a determinate sottopagine. Ciò significa che puoi trasferire la fiducia di Google nel tuo sito Web acquisita tramite collegamenti esterni a sottopagine tramite un buon collegamento interno. Pertanto, oltre ai link interni, anche i link esterni sono di grande importanza per la SEO al fine di rafforzare la fiducia nel tuo sito web e nei link interni. Quindi c’è una stretta interazione di link esterni e interni riguardanti la SEO del tuo sito web.

Tuttavia, il collegamento interno non è rilevante solo per la SEO, ma può anche migliorare significativamente la facilità d’ uso del tuo sito web. I collegamenti interni aiutano gli utenti a navigare nel tuo sito Web e possono fornire ulteriori informazioni su un argomento specifico laddove necessario.

In sintesi, il link interno è rilevante sia per la SEO che per migliorare la facilità d’uso. Pertanto, è un argomento che dovresti assolutamente affrontare.

Vantaggi dei link interni

Un vantaggio dei link interni rispetto ai link esterni è che sei completamente flessibile in termini di posizionamento e design. Hai anche molta libertà per quanto riguarda il numero di link e l’uso di testi di ancoraggio a corrispondenza esatta . Questi ultimi non sono puniti da Google nel contesto dei link interni al sito web, mentre dovresti stare attento con i testi di ancoraggio a corrispondenza esatta per i collegamenti esterni per evitare lo spamming delle parole chiave . Inoltre, i collegamenti interni sono più stabili e sicuri dei collegamenti esterni perché i collegamenti esterni possono andare persi e sono quindi meno affidabili. Un altro aspetto importante è che è possibile utilizzare i collegamenti interni per fare riferimento a ulteriori informazioni su un argomento senza molestare o scoraggiare gli utenti.

Il vantaggio più importante dei link interni, tuttavia, è che puoi utilizzare i link interni per determinare quali sottopagine del tuo sito web dovrebbero essere importanti . Ciò consente di inviare singole pagine e rendere chiara la loro pertinenza a Google.

Ottimizzazione dei link interni

Struttura dei link, posizionamento e numero di link interni

Fondamentalmente, la struttura dei link del tuo sito web dovrebbe essere il più naturale e user-friendly possibile , in modo che gli utenti possano navigare facilmente nel tuo sito web. Google sta anche prestando sempre più attenzione alla facilità d’uso delle pagine web. Pertanto, non dovresti trascurare questo fattore nel contesto della SEO.

Inoltre, dovresti evitare di inserire troppi link interni su una singola pagina o contrassegnare tali pagine come “Sitemap HTML” utilizzando il valore ” noindex ” nel meta tag robots. Quando ci sono più di 400 link in una pagina, può succedere che i motori di ricerca non seguano più tutti i link annotati in quella pagina. Inoltre, con ogni link aggiunto, alle sottopagine viene trasferita una minore equità di link per link. Dovresti anche limitare il numero di link interni per motivi di facilità d’uso poiché troppi link possono confondere gli utenti. Invece, dovresti impostare solo collegamenti pertinenti e utili che forniscono ai visitatori un valore aggiunto.

Inoltre, dovresti garantire un collegamento tematico pertinente sul tuo sito Web, che viene spesso definito siloing . Secondo questo principio, a un utente che visita la pagina del prodotto di una scarpa sportiva Adidas in un negozio online non dovrebbero essere mostrati collegamenti a singoli prodotti della categoria “pantaloni” o “accessori”, poiché è altamente improbabile che siano rilevanti per lui in quella situazione. Sarebbe invece utile un link a una scarpa sportiva di Nike o Puma, visto che l’utente è ovviamente interessato alle scarpe sportive. Dovresti, quindi, limitare i link interni alla rispettiva categoria in cui si trovano gli utenti e fare riferimento solo alle pagine iniziali di altre categorie.

Inoltre, non desideri che la barra di navigazione del tuo sito Web contenga troppi collegamenti, poiché ciò può creare rapidamente confusione per siti Web molto estesi. Poiché la tua barra di navigazione dovrebbe aiutare gli utenti a navigare sul tuo sito web, dovresti limitarla all’essenziale.

Tieni inoltre presente che se la stessa pagina di destinazione è collegata più volte su una pagina , Google considera solo il primo link di collegamento. Dovrebbe, quindi, essere al centro dell’ottimizzazione delle parole chiave, poiché Google tenderà a ignorare i collegamenti successivi.

Inoltre, dovresti utilizzare i link interni in modo da garantire un’architettura del sito SEO friendly in cui ogni sottopagina si trova a pochi clic dalla tua home page. Inoltre, ogni pagina dovrebbe fare riferimento a pagine tematicamente rilevanti o alle aree principali più importanti del tuo sito Web in quanto ciò porta a una maggiore popolarità dei link interni delle pagine principali.

Inoltre, puoi aumentare la pertinenza di determinate pagine collegandole direttamente in un testo tematicamente pertinente. Questo è utile anche per gli utenti che stanno leggendo questo testo, poiché non devono più cercare ulteriori informazioni.

I tuoi link interni devono avere le seguenti caratteristiche per essere classificati come importanti da Google:

  • posizionamento nell’area principale di una pagina (non nel piè di pagina o nella barra laterale)
  • posizionamento all’inizio di un testo
  • evidenziazione visiva (usando colori, sottolineature ecc.)
  • pertinenza del target del link per la pagina su cui è impostato il link
  • alto numero di visitatori del sito
  • numero limitato di link su una pagina

Testo di ancoraggio

I testi di ancoraggio (Anchor text) sono elementi particolarmente importanti per la SEO dei link interni, di cui non dovresti dimenticarti. I testi di ancoraggio dovrebbero fornire una descrizione breve ma significativa del contenuto della pagina collegata . Dovresti evitare testi di ancoraggio privi di significato che non danno alcuna informazione su cosa aspettarti nella pagina di destinazione perché raramente vengono cliccati. Inoltre, i tuoi anchor text dovrebbero contenere le parole chiave più importanti per la pagina collegata (se possibile all’inizio), poiché Google utilizza gli anchor text per la classificazione tematica della pagina collegata. Tuttavia, dovresti evitare l’uso eccessivo di parole chiave, poiché ciò non fornisce alcun valore aggiunto agli utenti e viene quindi valutato negativamente da loro.

Inoltre, gli anchor text non dovrebbero essere troppo lunghi o ripetuti troppe volte , in quanto Google punisce la frequente ripetizione degli anchor text. Dovresti anche evitare di utilizzare gli stessi testi di ancoraggio per diverse pagine di destinazione, altrimenti ci saranno sovrapposizioni tematiche tra queste pagine e di conseguenza non sono indicizzate in modo sufficientemente specifico. In parole povere, ciò significa che Google non sa quale pagina deve essere collegata a una determinata parola chiave in modo che più pagine di un sito Web competano tra loro. Ciò lascia inutilizzate le importanti potenzialità SEO del link interno. Per questo motivo, dovresti già definire i testi di ancoraggio (Anchor text) per ogni sottopagina quando pianifichi il tuo sito web.

In generale, dovresti evitare testi di collegamento banali come “mostra di più” o “leggi di più”, poiché i motori di ricerca non prestano loro tanta attenzione quanto ai testi di ancoraggio delle parole chiave.

Altro

Se si desidera utilizzare collegamenti immagine, è necessario scegliere con attenzione l’attributo ALT e il titolo dell’immagine, poiché qui non è disponibile alcun testo del link che i motori di ricerca possano valutare per l’indicizzazione del target del link.

Inoltre, i cosiddetti breadcrumb (navigazione secondaria) sono un mezzo semplice per generare link interni e link equity per la SEO.

Inoltre, dovresti evitare di utilizzare i link nofollow interni per la SEO, altrimenti nessuna link equity può essere trasferita alle pagine collegate. Questa preziosa equità dei link viene persa anche se i link interni fanno riferimento a pagine inesistenti o con reindirizzamenti.

Consigli pratici

Il collegamento interno è una parte molto importante ed estesa della SEO e ci sono molti punti da considerare per sfruttare il potenziale SEO del tuo sito web. Pertanto, abbiamo raccolto alcuni suggerimenti pratici per aiutarti a iniziare con questo argomento.

Controlla i contenuti esistenti

Quando pubblichi nuovi contenuti SEO (ad es. un nuovo post sul blog), dovresti sempre controllare i tuoi contenuti esistenti per le possibilità di collegare il nuovo post. In questo modo, puoi facilmente creare rilevanza per la tua nuova pagina, che alla fine porta a un posizionamento elevato.

Usa sitemap HTML

L’utilizzo di una mappa del sito HTML garantisce che ogni sottopagina sia a soli due clic di distanza dalla tua home page, creando così un’architettura del sito web SEO friendly. Ad esempio, per un portale di lavoro online, una barra con tutte le lettere dell’alfabeto è una buona scelta, che consente di richiamare qualsiasi città con pochi clic utilizzando la sua lettera iniziale.

Fai testare il tuo sito web

Per verificare la qualità del tuo collegamento interno, dovresti considerare di chiedere a una persona che non ha familiarità con il tuo sito web di cercare informazioni specifiche. Da quanto sia difficile o facile per loro, puoi dedurre se il tuo sito web è già collegato in modo chiaro e sensato o se c’è ancora bisogno di ottimizzazione. Questo è un metodo molto semplice per scoprire punti deboli che non noteresti da solo, perché conosci già perfettamente il tuo sito web.

Scrivi un commento

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Assistenza per wordpress
Assistenza WordPress attiva H24
Consulenza seo
Prima consulenza SEO gratuita
Post Popolari:
Cosa è una parola chiave
Seo
Cosa è una parola chiave

In generale, le parole chiave vengono utilizzate per descrivere il contenuto di un’opera d’arte o di un documento in diverse aree come arte e cultura, media o industria.

Leggi tutto »
URL cosa sono
Dominio e hosting
URL cosa sono?

Un URL (Uniform Resource Locator) è un indirizzo impostato per individuare una risorsa univoca su Internet, come un file o un’app.

Leggi tutto »
Struttura del sito web
Seo
Struttura del sito web

La struttura del sito Web, denominata anche architettura del sito, si riferisce a come le pagine di un sito e il suo contenuto sono strutturati in relazione ad altri contenuti nella pagina e tra le pagine.

Leggi tutto »
Usabilità del sito web
Seo
Usabilità del sito web

Il termine usabilità descrive quanto sia facile utilizzare in pratica un sito web. Criteri come la chiarezza del design, la facilità d’uso e l’accessibilità svolgono un ruolo importante a tal fine.

Leggi tutto »
Cosa sono i plugin
Plugin e Temi
Cosa sono i plugin?

Un plug-in è un componente aggiuntivo del software che aggiunge funzionalità specifiche a un browser Web, CMS o altri programmi. 

Leggi tutto »
Snippet in primo piano su Google
Seo
Snippet in primo piano su Google

Gli snippet in primo piano sono risultati di ricerca visualizzati sopra i risultati organici di Google e sotto gli annunci a pagamento, uno spot denominato “posizione zero”.

Leggi tutto »
Carlo Alberto Bello

Sono Carlo Alberto Bello, consulente SEO italiano con sede a Lecce dal 2012. Aiuto aziende e professionisti a promuovere i loro prodotti e servizi su Google, Bing e altri motori di ricerca. Ho un'esperienza rilevante nella consulenza seo e Link Building.