Posizionamento Google

Scopri come migliorare il posizionamento su Google.

Se stai cercando di migliorare la visibilità del tuo sito web sui motori di ricerca classificandoti tra i primi posti su Google, allora sei nel posto giusto!

Dalla ricerca di parole chiave alla creazione di contenuti e Link building, offriamo tutti gli strumenti necessari per migliorare il posizionamento organico del tuo sito web su Google.

Posizionamento Google

Migliorare il posizionamento su Google in 3 mesi!

Possiamo portare le pagine del tuo sito web, tra i primi risultati di delle ricerche su Google, per le parole chiave più importanti del tuo settore.

Ottieni un posizionamento più alto sui motori di ricerca e più traffico verso il tuo sito web con questo servizio SEO, richiedendo una consulenza SEO gratuita oggi stesso.

Ecco i principali benefici che otterrete con un buon posizionamento SEO:

  • Maggiore visibilità sul web
  • Più visite al sito
  • Più vendite
  • Aumento del fatturato
Chiedi un preventivo

Posizionamento Google: come essere in posizione 1 in 9 passi

Il posizionamento sul web è diventato un’ossessione, non solo per un gran numero di webmaster o SEO, ma anche per le piccole imprese, a causa di tutti i vantaggi che offre in termini di aumento del volume delle vendite online.

I vecchi metodi degli utenti che cercano il tipo di soluzione ai loro problemi attraverso le pagine gialle, le imprese locali, le pubblicità, ecc. sono ormai superati da molti anni.

Tuttavia, l’ottimizzazione dei motori di ricerca non è così semplice come giocare un paio di volte con le parole chiave nel tuo blog. Con Google siamo costretti, come aziende, a stare al passo con i suoi continui cambiamenti e aggiornamenti per evitare la penalizzazione dei nostri siti web e che i nostri contenuti possano risalire posizioni nella SERP.

Posizionamento e-commerce

SEO e posizionamento su Google, missione numero 1

Come strategia per attrarre potenziali clienti, uno dei compiti obbligatori per tutte le aziende (sia ecommerce che non) è quello di lavorare sul SEO. In altre parole, attirare utenti qualificati attraverso il traffico organico. Per traffico organico si intende il traffico proveniente dai motori di ricerca.

Inoltre, non importa quanto sia attraente la tua offerta, se non sei visto nella prima pagina dei risultati di Google, stai perdendo più del 90% dei clic. E di tutti i risultati su quella prima pagina di risposte, la prima posizione accumula circa il 59,59% dei clic, secondo i dati Sistrix. Inoltre, ottenere un volume considerevole di traffico web è il primo passo per attuare con successo tutte le altre strategie di marketing online (Google Ads, social media, email marketing, ecc.).

Questo requisito ha portato molte agenzie SEO ad accumulare quantità reali di entrate, ma non tutte le aziende hanno sempre accesso ai budget (a volte esorbitanti) che molte di queste agenzie presentano ai loro clienti.

Quindi ti starai chiedendo: come posso posizionare il mio sito web su Google gratuitamente? Quali sono le tue possibilità su Google rispetto al numero crescente di aziende che investono denaro nel posizionamento SEO ogni mese?

Bene, è a questo che è dedicato questo post, in cui ti spiegherò i 9 passi che devi seguire per posizionare il tuo sito web nei primi posti di Google gratuitamente. Cominciamo!

La teoria della "democrazia" in Google

Un riassunto rappresentativo della “teoria della democrazia” che Google ha predicato fino alla nausea è che se il tuo contenuto è di qualità, verrai visualizzato.

Ora, questo è vero nella vita reale?

Sì e no. Sì, alcune volte; e no, nella maggior parte dei casi, soprattutto per le SERP competitive (Google).

Le PMI e i piccoli imprenditori sono sedotti dall’idea di “guadagnare per un contenuto di qualità“, perché è qualcosa che possono ottenere dalle loro mani senza la necessità d’investire in VPS, link di alto livello, ecc.

E se avete letto qualcosa sul SEO, avrete visto più e più volte la teoria della “risposta dell’utente”, in cui tutto ruota intorno al fatto che il vostro contenuto risponde al 100% al bisogno dell’utente di far classificare il vostro risultato.

Anche così, è una buona idea applicare i 9 consigli che spieghiamo qui sotto, che sono validi per chiunque non abbia risorse. Vi aiuteranno enormemente a scalare posizioni in Google gratuitamente.

Se conosci già questi consigli ma vuoi saperne di più sul SEO, ti consiglio di leggere la guida Come aumentare il posizionamento sui motori di ricerca con la Link building.

Cos'è il posizionamento di un sito web?

Il SEO è la strategia che mira ad apparire tra i primi risultati di ricerca in modo organico/naturale, cioè senza bisogno di pagare. Questi risultati sono attivati dall’indicizzazione e dal crawling da parte dei “web crawler” (il robot di Google) mentre passano attraverso miliardi di opzioni che potrebbero risolvere il bisogno dell’utente, che inserisce alcune parole chiave nella casella di ricerca e clicca aspettando che la magia accada.

Questi motori di ricerca restituiscono all’utente le pagine web che Google considera più utili e pertinenti alla sua ricerca. Da qui la “teoria della democrazia”. Per essere considerati contenuti di qualità e acquisire notorietà, si valutano molti aspetti, tra cui quelli tecnici e quelli relativi al sito stesso (come la velocità di caricamento o l’esperienza dell’utente). Ma ci sono anche una serie di azioni volte a rendere le cose facili per Google e ottenere una maggiore probabilità di apparire in quelle ambitissime prime posizioni.

Per dirla in un altro modo, il responsabile di queste azioni e, di conseguenza, della scalata delle posizioni in Google, è colui che realizza il SEO. Se sei inesperto prendi in considerazione la possibilità di contattare un consulente seo esperto, chiedendo un analisi SEO “gratuita possibilemnte” per il tuo sito web. Ecco un interessante articolo che spiega le mansioni di un consulente SEO e come trovarlo.

Nel prossimo paragrafo potrai inserire il link del tuo sito web ed affettuare un analisi SEO gratuita del tuo sito web. Basta inserire il link e il nostro Tool SEOPower analizzerà il tuo sito in pochi minuti, consigliandoti gli aspetti da migliorare.

Cos'è il SEO

Il SEO (Search Engine Optimisation) è, come suggerisce il nome, l’ottimizzazione dei motori di ricerca. Questa ottimizzazione non è altro che l’insieme delle tecniche volte a migliorare il posizionamento organico sul web nei diversi motori di ricerca per ottenere più visite al sito.

Quando si parla di posizionamento nei motori di ricerca, bisogna tenere presente che c’è vita oltre Google, nonostante sia motore di rcerca più utilizzato al mondo. Dobbiamo anche ottenere un buon posizionamento in Bing, Yahoo, ecc.

ANALISI GRATUITA DEL SITO WEB

Inserisci l’indirizzo del sito web e scopri come migliorare l’ottimizzazione SEO del tuo sito web

Inizia a scalare la vetta di Google oggi stesso!

Pacchetti estremamente convenienti! Offriamo pacchetti SEO a partire da soli 349€

Seo basic

€ 349
/ MESE
  • ANALISI DELLA CONCORRENZA
  • ANALISI PAROLE CHIAVE
  • OTTIMIZZAZIONE “OFF-SITE”
  • OTTIMIZZAZIONE “ON-SITE”
  • 3 BACKLINK

Seo business

€ 480
/ MESE
  • ANALISI DELLA CONCORRENZA
  • ANALISI PAROLE CHIAVE
  • OTTIMIZZAZIONE “OFF-SITE”
  • OTTIMIZZAZIONE “ON-SITE”
  • 5 BACKLINK
Popular

Seo premium

€ 790
/ MESE
  • ANALISI DELLA CONCORRENZA
  • ANALISI PAROLE CHIAVE
  • OTTIMIZZAZIONE “OFF-SITE”
  • OTTIMIZZAZIONE “ON-SITE”
  • 5 BACKLINK
Palazzo Gentilcore
Palazzo Gentilcore
20. Giugno, 2022.
Verificata
Rigenerati Online
Rigenerati Online
9. Giugno, 2022.
Verificata
Non ci sono parole per descrivere la professionalità e la disponibilità di Carlo, di Mistersito. Li ho contattati per risolvere un problema con WordPress e Carlo mi ha seguito passo passo, in chat, per risolvere il problema, con estrema pazienza e professionalità. E lo dico per dover di cronaca, perchè va detto, non ha voluto un euro. Veramente non ci sono parole per descrivere la sua gentilezza.
Sebastiano Papella
Sebastiano Papella
31. Maggio, 2022.
Verificata
Non ci sono parole per descrivere la professionalità e la disponibilità di Carlo, di Mistersito. Li ho contattati per risolvere un problema con WordPress e Woocommerce e Carlo mi ha seguito passo passo, in chat, per risolvere il problema, con estrema pazienza e professionalità. E lo dico per dover di cronaca, perchè va detto, non ha voluto un euro. Veramente non ci sono parole per descrivere la sua gentilezza. A presto, davvero!
Andrea Mazzonetto
Andrea Mazzonetto
22. Aprile, 2022.
Verificata
Sempre pronti ad aiutarti!!!
leonardo alberti
leonardo alberti
10. Novembre, 2021.
Verificata
Ho trovato Mistersito su google e debbo dire che sono stati molto rapidi, precisi e sopratutto economici. Li userò per altre esigenze di tipo tecnico
Francesco Massagli
Francesco Massagli
10. Novembre, 2021.
Verificata
Sono molto soddisfatto della professionalità e in particolare della disponibilità di Carlo Alberto. Ho avuto un problema urgente da risolvere ed è stato tempestivo nella risposta e nell'assistenza. Consiglio questo servizio di assistenza WordPress e ho intenzione di utilizzare anche in futuro i servizi offerti da Carlo Alberto e dallo staff di Mistersito.
Francesco Rho
Francesco Rho
18. Luglio, 2021.
Verificata
Professionali e sbrigativi con le assistenze. Ottimo.
Davide Rossi
Davide Rossi
5. Luglio, 2021.
Verificata
Cordialità...gentilezze e professionalità...
Antonella Lia
Antonella Lia
2. Giugno, 2021.
Verificata
Ho affidato il posizionamento del mio sito web al team di Mistersito, sempre disponibili e rispondono velocemente a tutte le mie richieste ed informazioni. Hanno posizionato il mio sito web accanto alla concorrenza che mi ostacolava. Comunicazione eccellente e ottimo servizio! Consigliato.
Affitti Salento Vacanze
Affitti Salento Vacanze
18. Aprile, 2021.
Verificata
Servizio di posizionamento su Google formidabile! Soddisfatto del risultato ottenuto negli scorsi mesi, continuerò con il Vostro servizio di posizionamento su Google! Grazie

Come Funziona il Pacchetto Seo?

Perfezioniamo il lavoro effettuato durante l’analisi preliminare, andando a individuare nuove parole chiave utili in ottica seo. Monitorando i comportamenti della concorrenza adottando una strategia migliore, per essere primi nei motori di ricerca e battere la concorrenza che attualmente è davanti a te.

Partendo dai contenuti forniti dal tuo team, li ottimizzeremo al fine di raggiungere una buona indicizzazione di tutte le pagine del sito, per le parole chiave selezionate. Verranno inoltre gestiti e configurati, gli strumenti per una corretta comunicazione tra il sito web e il motore di ricerca Google.

L’ottimizzazione on-site che effettueremo sarà:

» ottimizzazione dei Tag HTML quali “title” e “meta description”;

» ottimizzazione dei contenuti scrittura di testi in chiave seo;

» ottimizzazione delle URL delle pagine web e dei link interni;

» ottimizzazione del file “robots.txt” così da accedere solo ai contenuti da indicizzare;

» ottimizzazione del file “sitemap.xml” con tutte le pagine da inviare all’indice di Google;

» configurazione degli strumenti di monitoraggio e analisi di Google Analytics, Google Search Console e Google Tag Manager.

Terminata l’ottimizzazione on-site, possiamo dedicarci a quella off-site, ovvero quella esterna al sito web, per migliorare ulteriormente il posizionamento Google.

Il nostro piano prevede:

» attività di link building, costruzione di una rete di link (backlinks) in maniera graduale nel tempo, che puntano verso il tuo sito web. Miglioreranno la posizione delle parole chiave e affermeranno l’autorevolezza del sito.

» monitoraggio del profilo backlinks ed eliminazione dei backlinks nocivi;

» ricerca e selezione di portali in cui pubblicare articoli testuali che contengano un backlinks che punta al tuo sito web;

» redazione di articoli in chiave SEO da pubblicare mensilmente nei portali selezionati.

Per migliorare il posizionamento di un sito web su Google è necessario affidarsi a professionisti esperti che possano trovare ed implementare per te la strategia migliore per il tuo progetto web.

Noi di MISTERSITO crediamo che non esistano scorciatoie per portare il tuo sito al top della pagine delle ricerche su Google.

Ecco perché abbiamo messo a punto dei pacchetti SEO-Link Building per dare valore al tuo progetto web.

Grazie ad una attenta analisi delle parole chiave, del target di riferimento e dei competitors, a cui seguiranno una serie di attività SEO-oriented e di Link Building, potrai finalmente vedere i risultati in pochi mesi. Inoltre, eseguiremo un monitoraggio costante per “correggere il tiro” lì dove serve.

Sappiamo bene che ogni progetto web è a sé e, per questo, i nostri pacchetti SEO-Link Building sono stati pensati per venire incontro a diverse esigenze.

Non esitare a contattarci per richiedere un preventivo SEO personalizzato.

Come fare un buon posizionamento sul web? 9 passi per scalare posizioni su Google

1. Ottimizza il tuo sito web

Avere un sito web ottimizzato è la chiave per migliorare la velocità e i tempi di caricamento, il che è molto prezioso. Inoltre, questo influenza direttamente l’esperienza dell’utente, il che aggiunge un punto in più a tuo favore, dato che tutto sul tuo sito dovrebbe favorire questo aspetto (web design, navigazione intuitiva, CTA, struttura visiva del contenuto, ecc.)

Ci sono molti modi per ottimizzare il tuo sito web (incorporare immagini e video di basso peso, evitare duplicati, introdurre il sitemap.xml e il file robots.txt, ecc.) Tanto che parlare di tutto quello che si può fare ci porterebbe a scrivere un altro post sull’ottimizzazione web per il SEO. La cosa principale è che tu sappia che ci sono alcuni strumenti che ti aiutano a farlo e ti dicono quali aspetti dovresti migliorare.

Un aspetto fondamentale che molti siti web ancora trascurano è che devono essere reattivi e avere AMP (Accelerated Mobile Pages). In questo modo, il tuo sito sarà ottimizzato sia per il desktop che per il mobile. Questi strumenti vi aiuteranno a controllarlo:

  • PageSpeed Insights
  • GTMetrix

2. Scrivete su ciò che i vostri lettori cercano nel motore di ricerca.

Questa è una delle pratiche più rilevanti all’interno del “white hat SEO”, e si tratta di attuare una buona strategia di contenuti. Consiste nello scrivere ciò che gli utenti che volete raggiungere su Google scrivono/ricercano. Questo garantisce che apparirai prima nei risultati e raggiungerai le persone giuste.

Lo strumento Keyword Planner (gratuito e dello stesso Google) non ci mostra più i risultati di ricerca esatti se non abbiamo campagne Google Ads attive, ma possiamo usare soluzioni a basso costo, e anche gratuite, per avvicinarci a quello che sarebbe “un risultato ottimale”.

Se state iniziando con il vostro sito web e volete posizionarvi ma non avete un solo euro da investire in strumenti di ricerca di parole chiave come KeywordTool.io o SE Ranking, è meglio usarne altri come:

  • Ubersuggest
  • Keyword Shitter
  • Answer the public
  • Google Trends

Sono completamente gratuiti, e anche se è vero che non ti daranno il numero esatto di ricerche come altri strumenti a pagamento come il già citato KeywordTool.io o SEMrush, è anche vero che usarli è molto (molto) meglio che scrivere cose “a caso” o “per intuizione”.

Orientate i vostri contenuti verso le ricerche e alla lunga vincerete sempre.

3. Creare contenuti di qualità

Questo punto è strettamente legato alla concentrazione sull’intenzione di ricerca dell’utente. Tuttavia, non è solo importante offrire ciò che il lettore sta cercando, ma anche che le risposte siano di qualità. Questo è importante sia perché quando Google ti scansiona identifica che il tuo contenuto è rilevante, sia perché il tuo sito ha un contenuto originale e interessante, e che è quello che il tuo pubblico di riferimento sta cercando.

In questo modo, l’utente si sentirà grato di avervi trovato nella sua ricerca e vi leggerà, il che lo porterà a passare del tempo sul vostro sito web e a interagire con esso. Questo, dopo tutto, dovrebbe essere l’obiettivo di tali contenuti web.

Inoltre, un buon contenuto ti aiuterà a essere condiviso sui social network e a ottenere backlink di qualità al tuo sito web.

Essere sempre all’avanguardia per sapere come posizionarsi su Google

In questo senso, è importante prendere in considerazione BERT, il nuovo aggiornamento degli algoritmi di Google.

Questo è un nuovo sistema di Intelligenza Artificiale (IA) che si concentra su una migliore decifrazione del linguaggio dell’utente nelle sue ricerche, in modo che quelle query che non possono essere “previste” possono essere risposte meglio e i risultati possono essere meglio classificati.

Questa nuova operazione supera di gran lunga il meccanismo delle parole chiave che usate nei vostri contenuti, poiché dà la priorità al contesto e restituisce all’utente solo i contenuti che sono di qualità e destinati a soddisfarlo.

In quest’altro articolo spieghiamo le conseguenze che BERT potrebbe avere sulla tua strategia di contenuto, dai un’occhiata!

4. Aggiungi risorse grafiche al tuo sito

Collegato a quanto detto sopra sul BERT e su come creare un’esperienza web positiva, è importante incorporare risorse grafiche, se possibile, di propria creazione. Vale a dire:

  • Video
  • Immagini
  • Infografiche
  • Grafica

Le risorse grafiche sono importanti per migliorare il posizionamento su Google e altri motori di ricerca perché permettono una migliore comprensione dell’argomento.

Inoltre, spesso forniscono una spiegazione più dettagliata e precisa dei dati presentati. Pertanto, Google è molto consapevole di questo punto e premia le pagine che utilizzano questo tipo di risorsa per facilitare la lettura agli utenti.

5. Incoraggia gli utenti a interagire con la tua pagina.

Come raggiungere questo obiettivo? La chiave per far sì che gli utenti interagiscano con la tua pagina è offrire il contenuto che stanno cercando e, inoltre, che sia di qualità e che fornisca loro valore e sete di apprendimento.

Se otteniamo questo, oltre a incoraggiarli a contribuire con i loro dubbi o commenti, l’utente si sente parte del contenuto e avrà più motivi per contribuire con il suo granello di sabbia.

Con quali elementi possiamo incoraggiare questa interazione?

  • Con più commenti

La sezione delle opinioni, le recensioni o il classico “lascia un commento” possono diventare il palcoscenico del dibattito – ideale per condividere idee con il tuo pubblico di riferimento!

Se nessuno commenta, puoi essere tu stesso a iniziare la conversazione, incoraggiando i lettori a partecipare. Tuttavia, per farlo, devi avvertirli durante tutto il post o alla fine di esso che sono liberi di commentare le loro impressioni qui sotto, in fondo alla pagina. Altrimenti, questa sezione potrebbe passare inosservata.

Un altro modo per incoraggiare questa interazione è quello di chiudere il post con una domanda aperta che è leggermente controversa o che qualsiasi utente potrebbe sentirsi interessato a rispondere facilmente.

Ricordate che se il commento vi piace o no, non dovete cancellarlo. Al contrario: rispondete con gentilezza e ringraziateli per la loro partecipazione.

In questo modo, farete sentire i vostri lettori parte della comunità.

  • Attraverso gli stessi post del blog

I post dei blog dovrebbero essere concepiti di per sé come elementi che generano interazione. Se il contenuto piace, è facile condividerlo e sono gli stessi utenti che lo raccomandano ai loro amici, sia attraverso i social network, sia via e-mail o WhatsApp.

L’importante è che in ogni post del blog, all’inizio o a lato, includiamo i pulsanti per le reti sociali e i canali che sono comunemente usati per la condivisione: Facebook, WhatsApp, LinkedIn, Twitter, Pinterest, e-mail…

Ma fate attenzione a non aggiungere troppi pulsanti e creare un impatto negativo sugli utenti. Puoi fare dei test per scoprire cosa ti dà i migliori risultati. Per fare questo, uno strumento gratuito che consigliamo è AddThis.

Inoltre, non dimenticare i pulsanti CTA all’interno del post per incoraggiare il download di ebook relativi all’argomento, così come il collegamento ad altri articoli correlati alla fine di ogni post.

Puoi anche includere un Social Feed dal tuo social network più attivo come strategia di promozione incrociata.

  • Con l’inserimento di una pagina FAQ

Il modo abituale d’inserire una pagina di domande frequenti è quello d’inserire le domande più importanti in schede chiuse.

Se sai quali sono le domande più frequenti dei tuoi clienti, va bene, perché puoi aggiungerle. Ma a livello web, l’intenzione delle FAQ è quella di semplificare l’informazione all’utente, tenendo conto che l’utente non conosce il sito web e potrebbe non aver letto tutte le sezioni.

D’altra parte, conosci le parole chiave con le quali gli utenti sono realmente arrivati al tuo sito web e considera le domande che potrebbero fare su di esse. L’idea è che gli utenti clicchino su ogni domanda per vedere le risposte e incoraggiare così l’interazione. Per fare questo, cerca di mantenere le domande brevi e di rispondere con precisione, senza menare il can per l’aia.

Naturalmente, incoraggiate gli utenti a porre ulteriori domande nella sezione dei commenti qui sotto o tramite un modulo di contatto.

Cosa otteniamo se realizziamo questa interazione?

  • Migliorare il tempo medio di permanenza dei visitatori sulla pagina.
  • Aggiungere valore al contenuto. Google collegherà una maggiore interazione dell’utente come una risposta positiva, considerando che il vostro contenuto soddisfa adeguatamente l’intento di ricerca.
  • Costruisci una comunità con il tuo pubblico di riferimento, un fattore essenziale per la costruzione del marchio e la fedeltà dei potenziali clienti.
  • Generare un dibattito: incoraggia il feedback e la discussione positiva sul tuo blog!

In breve, otteniamo un migliore posizionamento su Google, Bing e Yahoo.

6. Indicizza solo ciò che vuoi classificare

Un errore molto comune di tutti i siti web è quello di avere di default “tutti i lati del web” in index (il meta tag che permette a Google di indicizzare i nostri contenuti).

Dobbiamo mettere in no-index tutto ciò che non vogliamo classificare nei motori di ricerca per evitare che Googlebot (il robot di Google) perda tempo su sezioni della pagina che non sono di suo interesse.

Queste pagine non indicizzate sarebbero tradizionalmente le tipiche pagine “Contatto” o “Privacy policy”.

Attraverso un CMS, come WordPress, questo può essere facilmente configurato oggi con quattro clic dal plugin SEO del giorno.

Perché… pensi che qualcuno arriverà al tuo sito web da Google inserendo quelle parole?

7. Link interni do follow e no follow

Questo punto si basa su una teoria tutta sua. Se Google scansiona i link interni no follow meno frequentemente, dovremmo collegare internamente con no follow quei post o pagine che non hanno grande rilevanza per il nostro pubblico o che non hanno nessuna ricerca o interazione.

Allo stesso modo, dalla home page del tuo template è consigliabile mettere i link ai social network e tutti i link esterni che puoi avere (banner, affiliazione, ecc.) in no follow. Renderai le cose molto più facili!

8. Tratta solo link gratuiti che portano traffico al tuo sito web.

In una fase iniziale della vostra attività non dovete preoccuparvi del link building se si verificano le seguenti condizioni:

Sei in un settore con bassa o medio-bassa concorrenza.
Non ci sono soldi da investire in link.
Comincia dalla base e otterrai più link man mano che cresci.

I primi link con cui dovresti iniziare, oltre al classico inserimento di link nei social network, sono attraverso i commenti (e, quindi, no follow) su siti esterni che portano traffico al tuo sito web.

Google valuterà questo traffico come un punto in più quando si tratta di ranking, e non vi costa nulla pubblicare questi tipi di commenti e, quindi, ottenere questi tipi di link. Basatevi sempre sulla qualità del contenuto non sulla quantità!!!

9. Cercate di fidelizzarvi e di ottenere traffico ricorrente.

Probabilmente il più complicato di tutti nella maggior parte delle nicchie internet: creare un contenuto sorprendente che lascia le persone a volerne di più.

Costruisci la fedeltà degli utenti, ottieni abbonati e falli tornare sul tuo sito web ancora e ancora. In questo modo otterrete visitatori ricorrenti e questo fattore di branding è una delle cose più premiate dai motori di ricerca al giorno d’oggi.

Li avete?

Migliora la tua presenza online e aumenta le tue vendite con il posizionamento su Google

Il motivo per cui dovremmo concentrare i nostri sforzi per migliorare il posizionamento organico del nostro sito web per apparire tra i primi risultati di ricerca è che ormai siamo tutti su Internet. Da un lato, vogliamo superare la concorrenza, che utilizza molteplici risorse per attirare i clienti, e dall’altro, vogliamo raggiungere gli utenti che, attraverso le loro ricerche, mostrano un interesse e un coinvolgimento attivo nel connettersi con i nostri prodotti e/o servizi.

Con le nostre risorse otterrai un migliore posizionamento sul web:

  • Un’acquisizione stabile e di qualità del traffico web.
  • Aumentando la visibilità del tuo business, aumentando le tue possibilità di vendita e migliorando la tua brand awareness.
  • Un investimento di lavoro che paga sempre più a lungo termine.
  • Notevole risparmio su altre campagne online a pagamento, anche se sono ancora efficaci e complementari.
  • Maggiore efficacia nelle campagne SEM.

In breve: ottimizza correttamente il tuo sito web, conosci le ricerche che il tuo pubblico di riferimento effettua e quali sono i suoi bisogni, coinvolgilo creando una buona strategia di contenuti e migliora la tua strategia SEO giorno dopo giorno con i migliori strumenti.

Speriamo che se avevate dei dubbi su cosa sia il SEO o sul perché sia importante ottimizzare il vostro sito web per i motori di ricerca, abbiamo risolto i vostri dubbi.

Ricorda che anche la tua concorrenza cercherà di scalare posizioni in Google, quindi è importante che tu cerchi la soluzione più economica e stabile il prima possibile per aumentare i tuoi profitti. Vuoi saperne di più? Lasciami i tuoi dubbi nella sezione commenti!

Prenota una chiamata per ottenere la tua strategia personalizzata

Analisi seo gratuita

SEO POWER è un tool SEO che analizza completamente il vostro sito web per fare un audit SEO completo dandovi consigli per migliorare il posizionamento su Google.

Analisi seo gratuita