Ricerca organica Google

Ricerca organica Google
Aggiornato il 7 Aprile 2022

I risultati di ricerca organici sono i risultati non pagati che appaiono su una pagina dei risultati di un motore di ricerca dopo una query.

Che cos’è una ricerca organica?

Il motore di ricerca fornisce un’eccellente ricerca organica che utilizza algoritmi per determinare ciò che è rilevante e utile.

I risultati organici non sono annunci a pagamento. Non sono collegati a schemi pubblicitari. Quando rendi il tuo sito più accessibile all’indice di Google, si posizionerà più in alto nelle classifiche organiche di Google perché sarà ritenuto più pertinente e affidabile.

Nel Web marketing, il traffico che proviene dai risultati organici è chiamato traffico organico. I risultati della ricerca a pagamento sono etichettati come annunci e non fanno parte della ricerca organica. Il traffico dai risultati a pagamento è chiamato traffico a pagamento. La ricerca a pagamento e la ricerca organica sono generalmente chiaramente separate dai motori di ricerca per evitare confusione.

Ad esempio, quando guardi una pagina dei risultati di ricerca di Google, di solito vedrai i primi risultati etichettati come annunci. Dopo gli annunci, ci sono una serie di altri risultati. Questa sezione delle SERP di Google è classificata come ricerca organica e contiene solo risultati di ricerca organici.

Un’immagine dei risultati di ricerca di Google, con due frecce rosse, una indica la sezione di ricerca a pagamento e l’altra che indica la sezione di ricerca organica.

La differenza tra ricerca organica e ricerca a pagamento

Quando si guarda una pagina dei risultati di ricerca, è facile distinguere tra ricerca a pagamento e ricerca organica.

La ricerca a pagamento contiene annunci che sono stati acquistati dal proprietario del sito Web e indirizzano traffico a pagamento al sito. L’ordine in cui vengono visualizzati gli annunci può dipendere da vari fattori diversi come la quantità di denaro offerta per clic, la pertinenza dell’annuncio e vari altri fattori a seconda di ciò che il motore di ricerca che pubblica gli annunci ritiene importante. I risultati di ricerca a pagamento sono generalmente etichettati come annunci e chiaramente separati dai risultati di ricerca organici.

La ricerca organica è la parte dei risultati di ricerca che non è stata pagata dai proprietari di siti web. Il traffico del sito web che proviene dai visitatori che hanno cliccato sui risultati organici è chiamato traffico organico. Questi risultati organici sono le pagine web più rilevanti secondo l’algoritmo del motore di ricerca “Google“, che è la parte del motore di ricerca responsabile dell’ordinamento dei risultati di ricerca. Questo algoritmo giudica la pertinenza delle pagine e le ordina dalla più rilevante alla meno rilevante. Lo fa in base a molti fattori diversi, chiamati fattori di ranking. I motori di ricerca di grandi dimensioni come ad esempio Google, non consentono ai webmaster di pagare per i posizionamenti nei risultati di ricerca organici. Questo è qualcosa che Google afferma chiaramente sulla loro pagina spiegando la differenza tra gli annunci Google e la ricerca organica di Google.

Nel marketing, sia il traffico a pagamento che il traffico organico possono aggiungere valore a un sito e sono spesso combinati in una campagna di marketing multicanale . La differenza principale è che quando fai marketing su canali a pagamento, paghi direttamente per il traffico che raggiunge il tuo sito, altrimenti chiamato media a pagamento. Nei canali di marketing organico come la ricerca organica, il traffico non viene pagato direttamente ma proviene da canali di proprietà, altrimenti chiamati media di proprietà. Entrambi i canali sono una parte importante della maggior parte delle campagne di marketing, ma è necessario fare una chiara distinzione tra loro.

In che modo Google e altri motori di ricerca determinano l’ordine dei risultati di ricerca organici?

Gli algoritmi di ordinamento vengono utilizzati per ordinare i risultati della ricerca e fornire le pagine più pertinenti ai ricercatori. Questi algoritmi possono contenere molti fattori diversi, tra cui la qualità della pagina, la reputazione del sito Web, la pertinenza del contenuto della pagina, l’esperienza dell’utente sulla pagina e molti altri.

I fattori esatti utilizzati da Google e da altri motori di ricerca generalmente non sono condivisi pubblicamente. Tuttavia, ci sono centinaia di fattori selezionati che i motori di ricerca hanno scelto di condividere in passato.

Risultati di ricerca organica

Come trovare la tua posizione di ricerca organica

A causa della personalizzazione e della localizzazione delle SERP per ogni ricercatore specifico, è difficile sapere in quale posizione la tua pagina web si posiziona veramente nella ricerca organica. Ecco alcuni metodi utilizzati nel marketing per determinare in quale posizione si posiziona la tua pagina:

Ricerca in incognito

Cercando la tua parola chiave in una finestra del browser in incognito puoi ottenere un’indicazione più accurata del posizionamento della tua pagina. Questo rimuove i cookie e gran parte della personalizzazione. Questo è molto facile da fare, ma non sempre fornisce i migliori risultati a causa di alcune funzionalità di personalizzazione ancora utilizzate in modalità di navigazione in incognito.

Strumenti gratuiti e a pagamento

Strumenti gratuiti come Google Search Console possono essere efficaci nel mostrare la tua posizione complessiva per una determinata parola chiave. Lo svantaggio è che le informazioni fornite sono limitate.

Oltre agli strumenti forniti da Google, esistono vari strumenti gratuiti ea pagamento per monitorare la posizione del page rank per una determinata parola chiave. Questi strumenti possono fornirti maggiori dettagli rispetto agli strumenti gratuiti offerti da Google e fornire risultati che non sono influenzati dalla situazione del singolo ricercatore.

Perché è importante per la SEO

La SEO è la pratica di ottimizzare le tue pagine web per la ricerca organica, che è una parte importante della maggior parte delle campagne di marketing. Milioni di persone utilizzano i motori di ricerca ogni giorno, il che offre molte opportunità alle aziende di raggiungere il proprio pubblico di destinazione e migliorare l’efficacia del proprio marketing.

Nella SEO, cerchi di ottimizzare le tue pagine web in base ai fattori di ranking. In caso di successo, questo aiuta la tua pagina a posizionarsi più in alto e indirizza più traffico al sito, portando in definitiva a più lead e maggiori entrate. I canali multimediali di proprietà come la ricerca organica possono anche essere molto efficaci nel creare fiducia con il pubblico di destinazione e possono essere molto convenienti. Tutto il SEO è focalizzato sulla ricerca organica e sulla guida del traffico organico, sebbene molti SEO offrano anche pubblicità sui motori di ricerca, che si concentra sul traffico a pagamento e fa parte di SEM .

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Lascia un commento

Carlo Alberto Bello

Consulente SEO dal 2012. Aiuto aziende e professionisti a promuovere i loro prodotti e servizi su Google, Bing e altri motori di ricerca, utilizzando le migliori strategie della Link Building.