Come funziona il motore di ricerca di Google?

Aggiornato il 22 Gennaio 2022
Motore di ricerca Google
Tabella dei Contenuti
Condividi il post
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

In questo articolo vi diciamo come funziona il motore di ricerca di Google. Come sapete, il motore di ricerca Google è una delle piattaforme più importanti per ottenere diverse informazioni. Inoltre, apparire nei risultati di Google è fondamentale per qualsiasi strategia di Digital Marketing. Pertanto, tutte le marche presenti nel mondo digitale, fanno sforzi per apparire in cima al motore di ricerca Google.

Cos’è un motore di ricerca

Un motore di ricerca è una piattaforma che permette agli utenti di cercare informazioni in modo rapido ed efficace. Per fare questo, lavorano strisciando numerose pagine web utilizzando bot che identificano ogni sito. Così, ogni volta che un utente inserisce delle parole chiave nel motore di ricerca, questo esegue un controllo intelligente e offre dei risultati pertinenti.

Ci sono vari motori di ricerca, anche se alcuni sono visibilmente più utilizzati di altri. Ciò che hanno in comune è l’uso di algoritmi di classificazione delle informazioni che sono costantemente aggiornati. L’obiettivo principale del motore di ricerca è quello di poter calcolare le intenzioni di ricerca degli utenti e quindi offrire loro i migliori risultati.

Motore di ricerca Google

Il motore di ricerca Google è uno dei motori di ricerca più popolari e utilizzati in tutto il mondo. Questa utile piattaforma ha un proprio meccanismo per elaborare, verificare e memorizzare grandi quantità di informazioni. Ogni giorno, è in grado di elaborare numerose query utilizzando un algoritmo che mira a dare i migliori risultati di ricerca.

Ciò che lo rende un grande motore di ricerca è che ha diverse fonti di informazione come pagine web, libri, database, immagini, video e molti altri. Da queste fonti di informazione, Google esegue un processo in tre fasi per generare i risultati della ricerca.

Navigando su Google ha una lista di pagine che aggiorna costantemente scansionandole con il suo sistema di ricerca. Per fare questo, prende in considerazione i dati delle pagine web come parole chiave, url, descrizioni e altri elementi che le rendono rilevanti.

Indicizzazione

Una volta che il motore di ricerca di Google identifica questi siti web, comincia ad analizzare il contenuto interno. Questo include immagini, video e altri elementi che sono presenti sul sito web. Tutte queste informazioni vengono poi memorizzate nell’indice del motore di ricerca di Google per il passo successivo.

Risultati della ricerca

Una volta che Google ha fatto e convalidato il suo indice, può fornire risultati immediati. Così, quando un utente cerca qualcosa su Google, esamina le pagine indicizzate, le classifica e fornisce risultati secondo le parole chiave inserite e la posizione dell’utente.

Come funziona il motore di ricerca di Google

Quando cercate nel motore di ricerca di Google, non state cercando in internet in sé, ma nell’indice di Google. Questo indice, basato sul software Crawler, funziona con bot che riescono a trovare varie pagine e fonti di contenuto. Il processo consiste nel cercare le pagine seguendo i link che hanno messo e cercando all’interno dei siti web a cui ci indirizzano. Allo stesso tempo, esplora gli altri link che questi siti contengono.

I bot di Google catturano le informazioni contenute in ogni pagina web, dal titolo alle immagini, e determinano il loro valore. Quando si entra nel motore di ricerca e si inseriscono parole di interesse, Google è responsabile della visualizzazione di milioni di risultati. Per determinare quali di loro potrebbero essere rilevanti per la ricerca, Google pone più di 200 domande che gli dicono se c’è o meno una corrispondenza. Questi includono il numero di volte in cui appare la parola chiave e dove si trova. Mette anche in dubbio la qualità del sito web o se contiene spam.

Sulla base di questi e altri indicatori, Google compila un Pagerank che misura la rilevanza di un sito web in base al numero di link che fanno riferimento ad esso. Tutti questi dati danno una valutazione finale al sito web. Il motore di ricerca di Google funziona anche con RankBrain, il sistema di preselezione che calcola le intenzioni di ricerca dell’utente. Così, entro 30 secondi dall’inserimento delle parole nel motore di ricerca, Google organizza le informazioni e fornisce i risultati.

Marketing dei motori di ricerca

Il marketing sui motori di ricerca è una delle strategie più importanti nel marketing digitale. Attraverso questo processo è possibile aumentare la visibilità nel motore di ricerca e aumentare il traffico ai siti web. Per ottenere questo, è necessario realizzare una serie di azioni di ottimizzazione del sito o guadagnare presenza attraverso il posizionamento a pagamento.

In altre parole, il search marketing può comprendere strategie SEO, per guadagnare traffico in modo organico; o strategie SEM in cui si investe per ottenere visibilità. Tuttavia, bisogna tener presente che si tratta di concetti teorici e che, quando si tratta di questo, l’utente sceglie i siti che gli offrono ciò che cerca. Che siano pagati o meno, ciò che conta è rispondere ai bisogni in modo efficiente.

Per questo è fondamentale applicare correttamente il search marketing, poiché da esso dipende il peso della presenza di un marchio su Internet. Alcune azioni di search marketing da prendere in considerazione sono:

Definisci parole chiave strategiche e rilevanti che ti permettono di generare contenuti di interesse per gli utenti.
Analizzate le metriche del sito web per conoscere l’interazione del vostro pubblico con i contenuti e le azioni che state realizzando.
Effettuate audit periodici del vostro sito web per identificare e correggere gli errori che potrebbero ostacolare il vostro posizionamento nei motori di ricerca.
Definisci chiaramente il tuo pubblico di riferimento per offrirgli un contenuto di qualità.
Stabilire obiettivi e traguardi misurabili e raggiungibili, con azioni che vi porteranno a posizionarvi in cima ai motori di ricerca.

Conclusioni

Google è un motore di ricerca molto essenziale nelle strategie di marketing digitale, quindi, è necessario essere consapevoli di come funziona e come apparire in esso. Far si che un sito web appaia in cima ai risultati di ricerca di Google è un processo che richiede un lavoro attento.

Ma non è qualcosa che si fa tutto in una volta. Ogni marketer digitale sa che apparire e rimanere sulla prima pagina del motore di ricerca di Google è un compito quotidiano. La concorrenza è feroce e lo spazio è molto piccolo. Inoltre, questa piattaforma aggiorna costantemente i suoi algoritmi, quindi devi essere consapevole dei cambiamenti nel suo funzionamento.

Scrivi un commento

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Analisi seo gratuita SEO Power
Assistenza per wordpress
Assistenza WordPress attiva H24
Consulenza seo
Prima consulenza SEO gratuita
Post Popolari:
Carlo Alberto Bello

Sono Carlo Alberto Bello, consulente SEO italiano con sede a Lecce dal 2012. Aiuto aziende e professionisti a promuovere i loro prodotti e servizi su Google, Bing e altri motori di ricerca. Ho un'esperienza rilevante nella consulenza seo e Link Building.