Cosa sono gli avvisi di Google? Come impostare Google Alert

Google Alert
Aggiornato il 20 Febbraio 2022

Google Alert è un servizio che, se usato bene, permette di tenersi aggiornati sugli ultimi sviluppi di un settore attraverso notifiche automatiche.

Risalgono al 2003. In altre parole, sono precedenti anche al servizio di posta elettronica Gmail. Tuttavia, sono ancora oggi un buon strumento per monitorare il contenuto di Internet.

Diamo un’occhiata a come impostare correttamente Google Alert per ottenere il massimo da loro. Inoltre, vi daremo alcune idee di possibili usi per questo servizio di notifica.

Cominciamo!

Cosa sono gli avvisi di Google?

I Google Alert sono notifiche personalizzate che l’utente riceve in base a una serie di ricerche precedentemente indicate.

Google Alert è uno strumento di Google che permette all’utente di includere, gratuitamente, una serie di termini di ricerca di interesse.

Quando il motore di ricerca indicizza un nuovo contenuto che corrisponde alle parole chiave specificate dall’utente, quest’ultimo riceverà una notifica o un avviso.

L’utente può scegliere di ricevere questa notifica in una e-mail o in un lettore RSS.

In questo modo, permettono di monitorare il contenuto di un settore specifico o di scoprire quali contenuti vengono pubblicati su Internet sulla nostra marca o azienda.

Diamo un’occhiata agli usi degli avvisi di Google.

A cosa servono? Principali usi di Google Alert

Correttamente configurato, Google Alert ha numerose applicazioni.

Possono aiutare un’azienda a monitorare le menzioni del suo marchio e quelle dei suoi concorrenti.

Oppure, per esempio, possono aiutare una persona a cercare attivamente un lavoro o ad essere ben informata su un settore, un luogo o un evento particolare.

Diamo un’occhiata a ciascuna di queste applicazioni e a quello che possono fare per voi.

Controlla il tuo marchio o il tuo business
Grazie a Google Alert, puoi scoprire cosa dice la gente sul tuo marchio, se sei stato menzionato nei media o se il tuo marchio è stato menzionato in un altro blog o social media.

È quindi un potente strumento di ascolto sociale.

Controlla la tua concorrenza

Questa funzionalità è altrettanto utile per sapere cosa dicono di altre aziende del tuo settore.

Sarete in grado di sapere quali punti gli altri utenti valutano positivamente e negativamente su queste imprese. Questa è un’informazione molto utile quando si tratta di rinforzare le tue debolezze o migliorare i tuoi punti di forza.

E, infine, se altre aziende hanno realizzato una strategia di comunicazione e stanno ottenendo visibilità nei media.

Tieniti aggiornato con le ultime notizie del settore
Che tu abbia un business o un marchio personale, è importante che tu ti posizioni come un esperto nel tuo settore.

Pertanto, è imperativo che siate aggiornati nel vostro campo.

Creare avvisi con parole chiave rilevanti o ogni volta che un media specializzato nel tuo settore pubblica un nuovo contenuto può essere una pratica molto utile per questo.

Ti aiuta a creare la tua strategia di contenuto

Da un lato, grazie agli avvisi di Google potrete scoprire le ultime notizie del settore. E, quindi, i nuovi termini che questo motore di ricerca sta indicizzando.

Ma sarete anche in grado di scoprire quali argomenti sono di interesse per gli utenti nel vostro campo.

E infine, grazie agli avvisi di Google, potrai sapere quali contenuti vengono pubblicati dai tuoi concorrenti.

Essere attenti ai possibili hack

In questo caso, questo allarme è un po’ più complicato da impostare. Per farlo, dovrai creare un avviso con il tuo dominio e aggiungere alcune delle parole chiave più utilizzate negli hack.

Per esempio, il termine poker o gioco d’azzardo online.

In questo modo, puoi ricevere una notifica se il motore di ricerca rileva che una di queste parole è presente sul tuo sito web.

Sapere se stanno copiando contenuti dal tuo sito web

Il plagio è, purtroppo, estremamente comune nel mondo digitale.

Pertanto, copiare una frase dai vostri ultimi articoli e creare un avviso di Google con essa vi aiuterà a rilevare una possibile copia nel contenuto della vostra pagina.

Ricerca attiva di posti di lavoro

È vero che Google Alert è un po’ indietro in termini di personalizzazione rispetto ai portali di lavoro come Linkedin.

Tuttavia, grazie a Google Alert puoi essere avvisato quando viene pubblicata una nuova offerta di lavoro nel tuo campo o settore, indipendentemente dal portale di lavoro dove viene pubblicata.

È molto facile: devi solo aggiungere la parola “lavoro”, seguita da un + e i profili di lavoro che ti interessano. Semplice, vero?

Scoprire i concorsi o le sovvenzioni in un settore specifico

Proprio come gli avvisi di lavoro, queste notifiche sono anche utili per monitorare eventuali concorsi o borse di studio offerte per un settore specifico.

Ricevere informazioni su un luogo o un evento particolare

I Google Alert sono un buon strumento per tenersi aggiornati con le ultime notizie locali o gli aggiornamenti su un particolare evento.

Ecco un trucco! Grazie a Google Alert, puoi anche ricevere notifiche quando trovi offerte o coupon di sconto su diverse marche o prodotti. Ci stai?

Crea il tuo feed di contenuti

Grazie agli avvisi, è possibile ricevere una notifica quando un certo sito web o blog pubblica un nuovo contenuto.

O se, per esempio, siete interessati a un certo argomento all’interno di quel blog.

È anche perfetto per scoprire le ultime notizie su una particolare personalità.

Per esempio, tieniti aggiornato sui concerti della tua band preferita.

In questo modo, puoi creare il tuo feed di contenuti direttamente nella tua e-mail.

Come attivare Google Alert?

Ora che conoscete tutte le possibilità offerte da Google Alert, vediamo come attivarle. Come vedrete, è davvero facile.

Tutto quello che devi fare è avere un account Gmail. Accedi al tuo account Gmail e apri la piattaforma Google Alert.

Nota: Google Alert non può essere impostato senza un account Gmail.

Poi inserisci il termine o la parola chiave che ti interessa nel motore di ricerca.

Come attivare Google Alerts

Personalizza i tuoi avvisi

Se cliccate su “mostra opzioni”, potrete scegliere diversi fattori. Diamo un’occhiata a ciascuno di essi:

  • Cioè, se volete ricevere una notifica quando viene trovato un nuovo contenuto per quella parola chiave o se, al contrario, volete limitare queste notifiche a una volta al giorno o una volta alla settimana.
  • Le fonti da cui provengono questi avvisi. In questo caso, è possibile filtrare per media, blog o siti web. Puoi anche includere se questo termine ti interessa in video, libri, forum o finanza.
  • La lingua in cui deve essere il contenuto. Google selezionerà automaticamente la tua lingua predefinita. Tuttavia, è possibile cambiarlo in qualsiasi momento.
  • La regione è utile quando si passa al setaccio il luogo in cui si desidera che il contenuto venga pubblicato per il quale si riceverà una notifica.
  • La quantità è utile per le parole chiave molto popolari. Selezionando l’opzione “solo i primi risultati”, riceverai solo avvisi per una selezione di contenuti che sono rilevanti agli occhi di Google.
  • Invia a: puoi scegliere se gli avvisi vengono inviati al tuo account di posta elettronica o a un feed RSS.

Personalizza i tuoi avvisi Google alert

Una volta selezionati tutti questi parametri, vedrete un’anteprima di come saranno questi avvisi.

anteprima google alert

Se siete convinti, basta cliccare su “create alert” per iniziare a ricevere le notifiche.

Seleziona il contenuto che vuoi ricevere per gestirlo correttamente. Ricorda: non cadere nell’infossamento.

Come modificare Google Alert?

Una volta creato, e all’interno del pannello principale, puoi modificare i tuoi avvisi.

Per farlo, basta cliccare sulla matita a destra della parola chiave.

Puoi anche cambiare le impostazioni generali dei tuoi avvisi cliccando sulla ruota dentata a destra del menu “I miei avvisi”. Potrai quindi scegliere

Un orario specifico per ricevere tutte le notifiche.
La possibilità di ricevere notifiche raggruppate in un’unica e-mail.

Non voglio ricevere avvisi, come posso rimuoverli?

Rimuovere gli avvisi è molto semplice. Vediamo come fare.

Vai alla piattaforma Google Alert. Vedrai che, all’interno di ogni avviso creato, hai un’icona di cestino sulla sinistra.

Non voglio ricevere avvisi

Per eliminare un avviso specifico, cliccate su di esso e il gioco è fatto.

Funzionano gli avvisi di Google?

Come potete vedere, i Google Alert sono facili da impostare e sono estremamente utili per monitorare i contenuti web.

Definisci i tuoi obiettivi, trova le parole chiave che vuoi tracciare e imposta i tuoi avvisi – non perdere nulla!

Tags

Lascia un commento

Carlo Alberto Bello

Consulente SEO dal 2012. Aiuto aziende e professionisti a promuovere i loro prodotti e servizi su Google, Bing e altri motori di ricerca, utilizzando le migliori strategie della Link Building.