Che cosa è un dominio web? I domini spiegati per i principianti

Cosa è un dominio web

Un nome di dominio è un indirizzo web composto da un nome di sito e da un’estensione di dominio. Il nome viene scelto dall’utente, purché sia composto da lettere, numeri e trattini e sia ancora disponibile, mentre l’estensione del dominio è solitamente una combinazione fissa di poche lettere.

Proprio come un indirizzo fisico aiuta le persone a trovare un luogo specifico, lo scopo di un dominio è quello di aiutare gli utenti a trovare un sito web. Senza nomi di dominio, gli utenti possono accedere ai siti web solo tramite gli indirizzi IP (Internet Protocol).

Tuttavia, gli indirizzi IP sono difficili da ricordare, poiché sono costituiti da una serie di numeri apparentemente casuali, il che li rende poco condivisibili. I nomi di dominio, d’altro canto, possono contribuire a indirizzare il traffico verso il vostro sito web.

In questo articolo tratteremo tutte le informazioni necessarie sui nomi di dominio. Vi spiegheremo come funzionano i domini e i loro diversi tipi. Poi vi mostreremo come registrare e trasferire un nome di dominio e risponderemo ad alcune domande frequenti.

Differenze tra un nome di dominio e una URL

Sebbene un nome di dominio e un URL (Universal Resource Locator) presentino alcune analogie, si riferiscono a cose diverse. Un URL è un indirizzo completo di un sito web che può indirizzare gli utenti a una pagina specifica di un sito. Il nome di dominio è solo una parte.

Un URL è composto da un protocollo, un dominio e un percorso. Il protocollo indica se un sito dispone di un certificato SSL. Si noti che gli URL hanno un percorso solo quando indirizzano gli utenti a una pagina specifica di un sito.

Come funzionano i domini?

Ogni sito web ha i seguenti due elementi principali: un nome di dominio e un server di web hosting. Il nome di dominio indica il server web che ospita il vostro sito.

Si noti che ogni dominio è collegato a un indirizzo IP. Quando un utente inserisce un nome di dominio in un browser, il server effettua una ricerca attraverso una rete globale di server che costituiscono il Domain Name System (DNS).

I server DNS cercheranno l’indirizzo IP associato al nome di dominio. Il server che dispone di informazioni sull’indirizzo IP le restituisce al browser web. Quindi richiederà i dati del sito al server di hosting del dominio.

Il server web memorizza tutti i dati relativi al sito web, compresi i file, il database e il codice HTML. Una volta che il server di hosting restituisce i dati, il browser web li converte in una pagina web che gli utenti possono visitare.

Diversi tipi di domini

Non tutti i domini Internet seguono la stessa formula e, sebbene i domini .com rappresentino il 46,5% di tutti i siti web del mondo, ciò lascia molto spazio ad altri tipi di domini come .org e .net. In generale, i tipi più comuni comprendono:

TLD: domini di primo livello (TLD)

Un dominio di primo livello è esattamente ciò che dice il suo nome: un tipo di dominio che si trova al livello superiore del sistema di domini Internet. Esistono più di mille TLD disponibili, ma i più comuni sono .com, .org, .net e .edu.

L’elenco ufficiale dei domini di primo livello è gestito da un’organizzazione chiamata Internet Assigned Numbers Authority (IANA) e può essere consultato qui. La IANA fa notare che l’elenco dei TLD comprende anche i ccTLD e i gTLD, di cui parleremo più avanti.

ccTLD: domini di primo livello con codice paese

I domini di primo livello geografici utilizzano solo due lettere e si basano sui codici internazionali dei Paesi, come .es per la Spagna e .jp per il Giappone. Sono spesso utilizzati dalle aziende che creano siti dedicati a regioni specifiche e possono essere un buon modo per segnalare agli utenti che sono arrivati nel posto giusto.

gTLD: domini di primo livello generici (gTLD)

Un gTLD è essenzialmente un TLD che non dipende da un codice paese. Molti gTLD sono destinati a un caso d’uso specifico, come .edu, che si rivolge alle istituzioni educative. Detto questo, non è necessario soddisfare alcun criterio specifico per registrare un gTLD, ed è per questo che il dominio .com non viene utilizzato solo per scopi commerciali.

Altri esempi di gTLD sono .mil (militare), .gov (governativo), .org (per organizzazioni non profit e di altro tipo) e .net, originariamente pensato per gli Internet Service Provider (ISP), ma ora di uso molto più ampio.

Altri tipi di domini

Sebbene le categorie sopra elencate siano le più comuni, è possibile imbattersi in altre varianti.

Domini di secondo livello

Probabilmente li avete già visti. Stiamo parlando di un dominio che si trova direttamente sotto un dominio di primo livello. Non entreremo troppo nel merito, perché è più facile mostrare degli esempi, soprattutto per quanto riguarda i codici paese.

Ad esempio, le aziende del Regno Unito utilizzano occasionalmente il dominio .co.uk invece del dominio .com, e questo è un perfetto esempio di dominio di secondo livello. Un altro dominio di secondo livello è .gov.uk, spesso utilizzato dalle istituzioni governative, e .ac.uk, utilizzato dalle istituzioni accademiche e dalle università.

Sottodomini

I sottodomini sono utili perché non richiedono ai webmaster di acquistare un dominio web aggiuntivo per creare divisioni all’interno del loro sito. Invece, possono creare un sottodominio che punta effettivamente a una directory specifica sul server. Questo può essere molto utile per i siti delle campagne e per altri tipi di contenuti web che devono essere tenuti separati dal sito principale.

Ad esempio, Facebook utilizza il sito developers.facebook.com per fornire informazioni specifiche agli sviluppatori web e di applicazioni che desiderano utilizzare l’API di Facebook. Un altro buon esempio è support.google.com.

Come registrare un dominio web

I diversi fornitori di nomi di dominio utilizzano sistemi diversi, pertanto, sebbene questa risposta copra il processo generale, può variare leggermente da fornitore a fornitore. Per maggiori dettagli, potete consultare la nostra guida su come acquistare un nome di dominio.

In genere, si inizia con la ricerca del dominio. La maggior parte dei fornitori di domini Internet vi consentirà di digitare il nome desiderato e di verificare se è disponibile.

Da lì, si tratta solo di completare il processo di ordinazione e pagamento del nuovo nome di dominio. Una volta registrato, avrete accesso a un pannello di controllo con tutti gli strumenti di amministrazione essenziali.

Come trasferire un dominio web

I domini web possono anche essere trasferiti da una società di registrazione all’altra. Tuttavia, devono essere soddisfatte alcune condizioni speciali:

  1. Devono essere trascorsi almeno 60 giorni dalla registrazione o dall’ultimo trasferimento.
  2. Il dominio non deve essere in stato di Redemption o di Pending Deletion.
  3. È necessario disporre del codice di autorizzazione del proprio dominio (noto anche come codice PPE).
  4. I dati di proprietà del dominio devono essere validi e i servizi di protezione della privacy devono essere disattivati.

Anche se non è obbligatorio trasferire il dominio, avere tutti i servizi in un unico luogo può semplificare notevolmente il processo di gestione.

Su siteground è possibile trasferire un dominio da qualsiasi società di registrazione. Il processo può richiedere da 4 a 7 giorni per essere completato. Tuttavia, il nostro team dedicato al successo dei clienti sarà a disposizione per aiutarvi in ogni fase del processo.

Differenza tra dominio web e web hosting

Se il dominio web è come il vostro indirizzo fisico, l’hosting web è come l’edificio fisico in cui sono memorizzati i contenuti.

I domini web sono utilizzati per creare una piccola scorciatoia per collegare ciò che i visitatori digitano nella barra degli indirizzi al server utilizzato per ospitare il sito web. Sono completamente digitali e vengono archiviati in un database centralizzato.

L’hosting web è un po’ diverso perché richiede un server fisico situato da qualche parte nel mondo e collegato a Internet. È essenzialmente come un disco rigido del computer che memorizza tutti i file e i database del vostro sito web. Si chiama server perché letteralmente “serve” il vostro sito web ai visitatori.

Quando si digita un URL (ad esempio www.mistersito.com) nel browser web, questo invia una richiesta al server specifico su cui è ospitato il sito. Il server carica i file e li trasmette via Internet al dispositivo in uso, che a sua volta li scarica e li visualizza.

Che cos’è un dominio web?

Ecco cosa c’è da sapere:

  1. Un dominio web è l’equivalente di un indirizzo postale per il vostro sito web.
  2. Sono costituiti da un nome di sito web (ad esempio, Hostinger) e da un’estensione del nome di dominio (ad esempio, .com).
  3. Tutte le registrazioni di domini sono supervisionate dall’ICANN.
  4. Funzionano inoltrando i visitatori al server appropriato.
  5. I .com sono i più diffusi, in quanto presenti sul 46,5% del web.
  6. I domini di primo livello geografici (ccTLD) utilizzano i codici dei Paesi e designano aree geografiche (ad esempio, .cn o .es).
  7. I domini di primo livello geografici sono spesso progettati per casi d’uso specifici (ad esempio, .org per le organizzazioni).
  8. Ogni società di registrazione di domini ha un processo di registrazione diverso.
  9. È possibile utilizzare i motori di ricerca di domini per trovare i domini disponibili.
  10. Possono essere trasferiti da un fornitore a un altro.
  11. I server sono macchine fisiche che memorizzano i file del vostro sito web.
  12. Se avete bisogno di aiuto, il nostro team di supporto sarà lieto di assistervi.

Conclusione

In questo tutorial abbiamo imparato tutto quello che c’è da sapere sui domini web e sul loro funzionamento. Abbiamo anche trattato le basi del trasferimento del dominio e del processo di registrazione.

Se avete domande relative ai domini, non esitate a inviarci i vostri commenti qui sotto!

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Lascia un commento

Carlo Alberto Bello

Consulente SEO dal 2012. Aiuto aziende e professionisti a promuovere i loro prodotti e servizi su Google, Bing e altri motori di ricerca, utilizzando le migliori strategie della Link Building.