Whois dominio: di chi è il dominio? Ecco come scoprirlo

Whois dominio
Condividi il post
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Tabella dei Contenuti

Se stai creando il tuo personale sito web e hai bisogno di decidere il nome del dominio devi prima essere sicuro che lo spazio richiesto sia libero. La verifica della disponibilità di un dominio ti consente di completare l’identificazione del tuo sito internet e per farlo puoi utilizzare diversi servizi. Uno di questi è senza dubbio Whois, uno degli strumenti più efficienti per verificare se un dominio è disponibile o meno. Ma prima di affrontare lo specifico argomento del dominio Whois è bene fare una premessa. Il dominio web, detto anche “nome a dominio” o DNS, (Domain Name System), rappresenta l’indirizzo attraverso cui possiamo rintracciare un determinato sito internet. Il DNS è un sistema di riconoscimento e di traduzione con il quale avviene la corrispondenza simultanea fra i numeri di un indirizzo IP e le parole che compongono il nome di un dominio. Esistono delle aziende, definite hosting provider, che gestiscono i server con la funzione di dare ospitalità ai siti web. I server in questione archiviano i siti registrati attribuendo ad essi dei numeri IP, che sono dei codici numerici raggiungibili dai vari client. Per praticità di funzionamento questi numeri vengono sostituiti da veri e propri nomi, detti appunto “domini”. La simultaneità di traduzione numero-parola viene sempre gestita dal sistema DNS, consentendo la continua corrispondenza tra indirizzi IP (numeri) e domini (parole).

Whois dominio: cos’è?

Cos’è un dominio Whois? La parola WHOIS non è un acronimo, sebbene possa sembrarlo. Il significato letterale di questa parola è la risposta alla domanda “Who is responsible for a domain name or an IP address?”, ovvero “Chi è il responsabile di un nome di dominio o di un indirizzo IP?” Whois è un database che consente di interrogare (in gergo query) i server per ricevere delle risposte riguardanti la disponibilità dei domini registrati in tutto il mondo. Può essere considerato una banca dati in cui vengono raccolte tutte le informazioni relative ai proprietari dei nomi a dominio. Ci sono diversi servizi online attraverso i quali puoi acquistare un dominio e la maggior parte di essi è in grado di dirti subito se l’indirizzo che vuoi registrare è libero o meno. Questi hosting provider sono utili anche per scoprire se un indirizzo è stato inserito in una blacklist.

La possibilità di visualizzare la data di creazione e scadenza di un determinato dominio ti consente di decidere immediatamente se trovare un nome alternativo per il tuo sito o se aspettare che torni disponibile il dominio che risulta già registrato. Qualora non fosse libero, infatti, puoi decidere anche di aspettare che quell’indirizzo torni ad essere accessibile. Consultando infatti il database Whois(Whois Domain Lookup) puoi trovare tutte le informazioni necessarie, sebbene il recente inasprimento delle disposizioni sulla protezione dei dati non dia più la possibilità di visionare i dati del proprietario. In passato si poteva invece utilizzare Whois per trovare anche nome, indirizzo, numero di telefono ed e-mail del titolare di un dominio, ma dal 2018 è entrata in vigore la normativa GDPR e al momento la maggior parte di questi dati sensibili non è più pubblica. 

Il sistema who is è stato creato come un metodo usato dagli amministratori di sistema per contattare gli amministratori di altri domini, con un funzionamento che per molti versi si ricorda l’elenco telefonico. Il contatto amministrativo di un dominio si chiama admin-C ed amministra tutte le informazioni che si trovano nel database Whois. Nel protocollo di rete Whois si possono consultare le informazioni sul dominio da riga di comando, ma esistono molti strumenti web-based, ovvero tool che consentono la visione dei dettagli sulla proprietà dei domini, analizzando in maniera ordinata una pagina direttamente dal browser. 

Per capire meglio il funzionamento di un dominio e la relativa ricerca su Whois bisogna fare una distinzione fra domini di primo, secondo e terzo livello. I domini di primo livello, detti anche TLD (Top Level Domain) sono relativi all’estensione del nome, che può essere generica o nazionale. Nel primo caso abbiamo estensioni a tre cifre utilizzate principalmente da aziende e organizzazioni (ad esempio .com, .org, .net), nel secondo caso si tratta invece di estensioni a due cifre, che riguardano un’appartenenza territoriale nazionale (ad esempio .it, .eu, .de.). I domini di secondo livello sono invece quella parte di nome che si può creare ex novo, purché abbia una lunghezza compresa fai i 3 e i 63 caratteri. Per comporre questa fase puoi utilizzare ogni lettera dell’alfabeto inglese e i numeri da 0 a 9. Infine il dominio di terzo livello, detto anche “sottodominio”, è quella parte di nome che viene scritta prima del dominio di secondo livello e viene separata da esso con un punto. Puoi accedere al terzo livello solo dopo aver effettuato la registrazione, ovvero quando avrai ottenuto l’accesso al pannello di controllo.

Se decidi di effettuare una ricerca Whois puoi ottenere un elenco contenente informazioni di vario tipo, che ti consente non solo di sapere se un dominio è libero o meno, ma ti dà anche la possibilità di contattare l’organizzazione, di fare un’analisi SWOT o anche di segnalare una potenziale violazione dei diritti di autore. Dopo aver effettuato la ricerca otterrai come prima informazione il registrar, ovvero l’organizzazione che gestisce i domini oltre al proprietario del dominio (registrant). Avrai poi accesso al nome del server al quale viene attribuito un Domain Status per verificare se il dominio è attivo o meno, e potrai verificare anche l’ultimo update del nome, qualora fosse stato modificato.

Per concludere affrontiamo la spinosa questione della privacy: come per tutti gli strumenti web siamo sempre potenzialmente esposti a tentativi di spam, furti di identità ecc. Il servizio Whois viene erogato da registries e registrar con accordi in base ai quali per alcuni registries è prevista esclusivamente la pubblicazione di dati tecnici, mentre per altri vengono resi pubblici anche i dati di contatto. Prima di effettuare la registrazione del tuo dominio, quindi, ricordati di leggere attentamente l’informativa sulla privacy. Scegli sempre provider sicuri e affidabili, in questo modo potrai effettuare le tue ricerche e creare il tuo spazio web in sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro da esplorare
Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti e impara dai migliori