Quali sono i migliori font per il tuo sito web?

Quali sono i migliori font

L’uso dei font è fondamentale all’interno del tuo sito web. Nel nostro blog abbiamo pubblicato diversi articoli relativi alla creazione di pagine web e diversi elementi che lo accompagnano per renderlo più attraente per gli utenti.

Da come creare una favicon da incorporare nei browser a come ottimizzarla per i cellulari, ci sono molti aspetti da prendere in considerazione prima di lanciare il sito web e di essere colpiti da un lavoro incompiuto.

Uno di questi ha a che fare con i font che vuoi usare per progettare il tuo sito web. Usare un font o un altro significa trasmettere un messaggio completamente diverso, quindi è necessario prestare attenzione prima di scegliere quello che meglio si adatta alla vostra idea di business.

Pertanto, vedremo di seguito alcuni consigli da tenere a mente quando si sceglie la migliore tipografia possibile per il tuo sito web, e quei font che sono più utilizzati al giorno d’oggi. Andiamo lì!

L’importanza della tipografia: consigli per scegliere il miglior font per il tuo sito web

Potresti trovarti nella situazione di testare design e font per il tuo sito web, con l’aggravante di non essere un web designer professionista e di non avere le conoscenze minime per identificare il font più adatto al tuo business.

In questi casi, ti consigliamo di dare un’occhiata ai seguenti consigli per scegliere il carattere più adatto al tuo sito web:

1. Scegliere il carattere tipografico secondo il tuo marchio

La prima cosa è essere coerenti nella scelta della tipografia per il tuo sito web. Vale a dire, quale identità vuoi dare al tuo marchio e avvolgerla nei font che meglio si adattano a quello stile.

I testi della landing page principale, gli articoli del tuo blog, il negozio online… Tutto deve avere una struttura di base su cui si basa il tuo sito con font attraenti che si adattano alla tua idea di business. In questo modo, i tuoi clienti vedranno che ti caratterizzi per la tua serietà e si fideranno di te.

Con MISTERSITO puoi scegliere tra più di una dozzina di combinazioni di caratteri, che puoi personalizzare a tuo piacimento per generare nuove combinazioni. Puoi dare un’occhiata all’articolo di aiuto in cui spieghiamo come scegliere quello giusto per il tuo business.

2. Impostare la gerarchia dei font

Un altro punto chiave è la gerarchia tipografica quando si considera il design del tuo sito web.

Il più comune è quello di non usare più di due o tre font su un sito web. Quando si usa più di un carattere, ci possono essere situazioni in cui non è del tutto chiaro quale sia quello principale e quali siano quelli ausiliari. Da qui l’importanza di gerarchizzarli, cioè di stabilire il loro ordine all’interno del tuo sito web.

Il carattere principale dovrebbe essere il più visibile, e con questo intendiamo che dovrebbe apparire nelle parti più importanti della pagina web. Per esempio, il tuo logo o in tutti i titoli che abiliti.

Ad un livello inferiore, il font secondario è spesso usato per scrivere il contenuto del blog, le descrizioni dei prodotti nel negozio online e altri testi secondari.

Il primo carattere deve essere originale per avere un sito attraente e attirare i visitatori. Ma l’obiettivo primario del secondo carattere è la leggibilità, per far sì che i clienti rimangano più a lungo sul tuo sito web invece di andarsene dopo pochi secondi perché non sono in grado di leggere ciò che stai dicendo sul sito.

Può darsi che due font siano insufficienti e che abbiate bisogno di un terzo, ma tenete presente che questo caso è applicabile solo in occasioni speciali. Ad esempio, per creare una CTA che offra promozioni e offerte che attirino il traffico in modo tempestivo.

3. Guarda la dimensione dei caratteri tipografici

Quando si tratta di font, le dimensioni contano. Non c’è una regola d’oro per scegliere la dimensione del carattere che mostri sul tuo sito web, ma è consigliabile non usare dimensioni più piccole di 12px, poiché potresti avere delle lamentele da parte degli utenti che non riescono a leggere testi così piccoli.

In questo senso, dovresti anche rendere visibile la differenza tra titoli, sottotitoli e testi dei paragrafi, in modo che non ci sia un’amalgama e il tuo sito web diventi totalmente illeggibile.

Lo stesso accade quando si inizia a scrivere e si mischiano caratteri normali con parole in grassetto, corsivo o sottolineate.

A seconda che abusiate o meno di queste risorse, potete rendere ancora più difficile la lettura degli articoli del vostro blog o i dettagli di un prodotto che volete vendere, il che finirebbe per essere controproducente.

4. Prestare attenzione alle tendenze del design

Per quanto riguarda il web design, abbiamo già visto in questo articolo le tendenze che spazzeranno il prossimo anno: il minimalismo, l’impegno permanente nello sviluppo di design responsivi e l’uso di font personalizzati.

Come abbiamo detto prima, con MISTERSITO puoi personalizzare i font a tuo piacimento combinando colori e dimensioni per generare titoli e sottotitoli sul tuo sito web che si adattano allo stile del tuo business e attirano nuovi clienti.

Tuttavia, abusare di questa tecnica è pericoloso, perché stai attaccando il livello di usabilità del tuo sito web. Se abbassate la qualità della vostra pagina web, i clienti scenderanno in strada e smetteranno di leggervi o di comprare i vostri prodotti.

Quali sono i migliori font per il tuo sito web?

Avendo visto alcuni consigli per scegliere i migliori font per il tuo sito web, è il momento di guardare una lista dei font gratuiti che sono attualmente più utilizzati.

Infatti, alcuni di loro sono inclusi nello strumento Siti web + Marketing.

I migliori font da usare sul tuo sito web sono:

  • Helvetica
  • Serif
  • Calibri
  • Chunkfive
  • Verona
  • Quicksand
  • Abril Fatface
  • Roboto

Helvetica

Creato negli anni ’60, è uno dei font più utilizzati dai web designer grazie alla sua chiarezza e neutralità quando si impostano testi di grandi dimensioni come titoli o quando si creano poster informativi.

È un font sans-serif la cui famiglia si è ampliata, dando versatilità ai designer.

Attualmente conosciuto come Helvetica Neue, esistono varianti attive come Rounded o la linea Pro, utili per qualsiasi tipo di comunicazione commerciale.

Serif

Essendo uno dei caratteri tipografici più usati nelle case editrici per la stampa e la pubblicazione di libri, recentemente si è fatto strada tra i web designer a causa del suo tratto, con una piccola linea alla fine di ogni lettera, che lo rende inconfondibile e facile da leggere.

Non è consigliabile applicare questi font in testi molto lunghi, ma è meglio usarlo per fare un lavoro focalizzato sulle aziende che cercano elementi classici nelle loro comunicazioni e testi all’interno del sito web.

Calibri

Usato di default quando si apre un documento di testo in Microsoft Word, sostituendo il famoso Times New Roman, i suoi tratti curvi lo rendono uno dei caratteri più attraenti per i designer. Soprattutto quando si scrive un testo che può essere facilmente letto sullo schermo, indipendentemente dalla dimensione del carattere.

ChunkFive

ChunkFive è un carattere audace che ricorda le vecchie xilografie, usato anche per scrivere i titoli dei giornali pubblicati negli Stati Uniti occidentali. È spesso usato nei testi di visualizzazione e di alta visualizzazione.

Verona

Si tratta di un font molto classico che cerca di trasmettere una personalità più intellettuale e raffinata; un carattere che certi utenti apprezzano molto. Soprattutto quei consumatori che stanno cercando di trovare un libro ed entrano nel sito web di una biblioteca online. È qui che questo carattere si adatta perfettamente.

Sabbie mobili

Le sue estremità arrotondate lo rendono una grande opzione per dare modernità e creatività al tuo contenuto. È geometrico e ampiamente spaziato, adattabile a caratteri piccoli e grandi. Anche se è più raccomandato per l’uso in testi lunghi, è molto leggibile, quindi ci possono essere anche diversi usi del carattere sul web. Per esempio, per i paragrafi più brevi.

Abril Fatface

Abril Fatface fa parte di una delle famiglie di font più utilizzate: Abril, che comprende un totale di non meno di 18 stili diversi.

Questo font, utilizzato per i titoli, mostra una forte presenza sulla pagina web per catturare l’attenzione dell’utente.

Le sue caratteristiche principali si concentrano sul buon uso del colore, l’alto contrasto e l’uso di curve pulite che gli danno un tocco raffinato.

Roboto

Roboto è una lettera con un doppio significato. Da un lato, presenta forme totalmente geometriche, mentre altri caratteri sono realizzati con tratti più amichevoli e aperti.

Inoltre, è un carattere flessibile, che permette al testo scritto con esso di adattarsi alla larghezza disponibile, permettendo al lettore di leggere con più calma.

Sai già quali sono i migliori font gratuiti da usare sul tuo sito web?

Ora che sai quali font puoi avere in mente mentre prepari i testi per il tuo business, devi solo testarli fino a trovare la combinazione vincente per il tuo sito web. E, quindi, per il tuo futuro come imprenditore.

La giusta scelta dei font per il tuo sito web è un aspetto molto importante da considerare. Influisce completamente sulla quantità di tempo che i tuoi utenti trascorrono visitando il tuo sito web, visualizzando i tuoi prodotti e leggendo le tue pubblicazioni. Quindi, non esitate più, prendetevi il tempo necessario e date il meglio di voi stessi!

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Lascia un commento

Assistenza per wordpress
Assistenza WordPress attiva H24
Carlo Alberto Bello

Consulente SEO dal 2012. Aiuto aziende e professionisti a promuovere i loro prodotti e servizi su Google, Bing e altri motori di ricerca, utilizzando le migliori strategie della Link Building.