Come installare WordPress in 5 minuti

Come installare Wordpress
Tabella dei Contenuti
Condividi il post
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

WordPress è noto per la sua facilità di installazione. Nella maggior parte dei casi, l’installazione di WordPress è un processo molto semplice e richiede meno di cinque minuti per essere completato. Molti host web ora offrono strumenti (ad esempio Fantastico) per installare automaticamente WordPress per te. Tuttavia, se desideri installare WordPress da solo, la seguente guida ti aiuterà.

Cose da sapere prima di installare WordPress

Prima di iniziare l’installazione, ci sono alcune cose che devi avere e fare. Fare riferimento all’articolo prima dell’installazione .
Se hai bisogno di più istanze di WordPress, consulta Installazione di più istanze di WordPress .

Istruzioni di base

Ecco la versione rapida delle istruzioni per coloro che hanno già dimestichezza con l’esecuzione di tali installazioni. Seguono istruzioni più dettagliate .

  1. Scarica e decomprimi il pacchetto WordPress se non lo hai già fatto.
  2. Crea un database per WordPress sul tuo server web, così come un utente MySQL (o MariaDB) che ha tutti i privilegi per accedervi e modificarlo.
  3. (Opzionale) Trova e rinomina wp-config-sample.php in wp-config.php , quindi modifica il file (vedi Modifica di wp-config.php ) e aggiungi le informazioni sul database.
    Nota : se non ti senti a tuo agio nel rinominare i file, il passaggio 3 è facoltativo e puoi saltarlo poiché il programma di installazione creerà il file wp-config.php per te.
  4. Carica i file WordPress nella posizione desiderata sul tuo server web:
    • Se desideri integrare WordPress nella root del tuo dominio (es. Http://example.com/ ), sposta o carica tutti i contenuti della directory di WordPress decompressa (esclusa la directory di WordPress stessa) nella directory principale del tuo server web.
    • Se desideri avere la tua installazione di WordPress nella sua sottodirectory sul tuo sito web (es. Http://example.com/blog/ ), crea la directory del blog sul tuo server e carica il contenuto del pacchetto WordPress decompresso nella directory tramite FTP .
    • Nota: se il tuo client FTP ha un’opzione per convertire i nomi dei file in minuscolo, assicurati che sia disabilitato.
  5. Esegui lo script di installazione di WordPress accedendo all’URL in un browser web. Questo dovrebbe essere l’URL in cui hai caricato i file WordPress.
    • Se hai installato WordPress nella directory principale, dovresti visitare: http://example.com/
    • Se hai installato WordPress nella sua sottodirectory chiamata blog , ad esempio, dovresti visitare: http://example.com/blog/

Questo è tutto! WordPress dovrebbe ora essere installato.

Istruzioni dettagliate

Passaggio 1: scarica ed estrai

Scarica e decomprimi il pacchetto WordPress da https://wordpress.org/download/ .

  • Se caricherai WordPress su un server web remoto, scarica il pacchetto WordPress sul tuo computer con un browser web e decomprimi il pacchetto.
  • Se utilizzerai l’FTP, salta al passaggio successivo: il caricamento dei file verrà trattato in seguito.
  • Se hai accesso alla shell al tuo server web e sei a tuo agio nell’usare strumenti basati su console, potresti voler scaricare WordPress direttamente sul tuo server web usando wget (o lynx o un altro browser web basato su console) se vuoi evitare l’ FTP :
    • wget https://wordpress.org/latest.tar.gz
    • Quindi decomprimere il pacchetto utilizzando:
      tar -xzvf latest.tar.gz Il pacchetto WordPress verrà estratto in una cartella chiamata wordpress nella stessa directory in cui hai scaricato latest.tar.gz .

Passaggio 2: creare il database e un utente

Se stai utilizzando un provider di hosting , potresti già avere un database WordPress configurato per te o potrebbe esserci una soluzione di configurazione automatica per farlo. Controlla le pagine di supporto del tuo provider di hosting o il tuo pannello di controllo per indizi sulla necessità o meno di crearne uno manualmente.

Se decidi che dovrai crearne uno manualmente, segui le istruzioni per Usare phpMyAdmin di seguito per creare il tuo nome utente e database WordPress. Per altri strumenti come Plesk, cPanel e Utilizzo del client MySQL, fare riferimento all’articolo Creazione di database per WordPress .

Se hai un solo database ed è già in uso, puoi installare WordPress al suo interno: assicurati solo di avere un prefisso distintivo per le tue tabelle per evitare di sovrascrivere le tabelle di database esistenti.

Utilizzo di phpMyAdmin

Se sul tuo server web è installato phpMyAdmin , puoi seguire queste istruzioni per creare il tuo nome utente e database WordPress. Se lavori sul tuo computer, sulla maggior parte delle distribuzioni Linux puoi installare PhpMyAdmin automaticamente.

Nota: queste istruzioni sono scritte per phpMyAdmin 4.4; l’interfaccia utente di phpMyAdmin può variare leggermente tra le versioni.

  1. Se un database relativo a WordPress non esiste già nel menu a tendina Database a sinistra, crearne uno:
    1. Scegli un nome per il tuo database WordPress: ” wordpress ” o ” blog ” sono buoni, ma la maggior parte dei servizi di hosting (in particolare l’hosting condiviso) richiederà un nome che inizi con il tuo nome utente e un trattino basso, quindi, anche se lavori sul tuo computer, ti consigliamo di verificare i requisiti del tuo servizio di hosting in modo da poterli seguire sul tuo server e poter trasferire il tuo database senza modifiche. Immettere il nome del database scelto nel campo Crea database e scegliere le migliori regole di confronto per la propria lingua e codifica. Nella maggior parte dei casi è meglio scegliere nella serie “utf8_” e, se non trovi la tua lingua, scegliere “utf8mb4_general_ci” (fai riferimento a questo articolo ).

Fare clic sull’icona phpMyAdmin in alto a sinistra per tornare alla pagina principale, quindi fare clic sulla scheda Utenti . Se un utente relativo a WordPress non esiste già nell’elenco degli utenti, crearne uno:

  1. Fare clic su Aggiungi utente .
  2. Scegli un nome utente per WordPress (” wordpress ” va bene) e inseriscilo nel campo Nome utente . (Assicurati che Usa campo di testo: sia selezionato dal menu a discesa.)
  3. Scegli una password sicura (che idealmente contiene una combinazione di lettere maiuscole e minuscole, numeri e simboli) e inseriscila nel campo Password . (Assicurati che Usa campo di testo: sia selezionato dal menu a discesa.) Reinserisci la password nel campo Re-type .
  4. Annota il nome utente e la password che hai scelto.
  5. Lascia tutte le opzioni in Privilegi globali ai valori predefiniti.
  6. Fare clic su Vai .
  7. # Torna alla schermata Utenti e fai clic sull’icona Modifica privilegi sull’utente che hai appena creato per WordPress.
  8. # Nella sezione Privilegi specifici del database, seleziona il database che hai appena creato per WordPress nel menu a discesa Aggiungi privilegi al seguente database e fai clic su Vai .
  9. # La pagina verrà aggiornata con i privilegi per quel database. Fare clic su Seleziona tutto per selezionare tutti i privilegi e fare clic su Vai .
  10. # Nella pagina risultante, prendere nota del nome host elencato dopo Server: nella parte superiore della pagina. (Questo di solito sarà localhost .)

Passaggio 3: imposta wp-config.php

Puoi creare e modificare il file wp-config.php da solo, oppure puoi saltare questo passaggio e lasciare che WordPress provi a farlo da solo quando esegui lo script di installazione (passaggio 5). (dovrai comunque comunicare a WordPress le informazioni del tuo database).

(Per dettagli più dettagliati e istruzioni passo passo per creare il file di configurazione e la tua chiave segreta per la sicurezza della password, vedi Modifica di wp-config.php .)

Torna al punto in cui hai estratto il pacchetto WordPress nel passaggio 1, rinomina il file wp-config-sample.php in wp-config.php e aprilo in un editor di testo.

Immettere le informazioni sul database nella sezione denominata

// ** Impostazioni MySQL: puoi ottenere queste informazioni dal tuo host web ** //

DB_NAME Il nome del database che hai creato per WordPress nel passaggio 2.DB_USER Il nome utente che hai creato per WordPress nel passaggio 2.DB_PASSWORD La password che hai scelto per il nome utente di WordPress nel passaggio 2.DB_HOST Il nome host determinato nel passaggio 2 (di solito localhost , ma non sempre; vedere alcuni possibili valori DB_HOST ). Se una porta, presa, o tubo è necessario, aggiungere due punti ( : ) e quindi le informazioni rilevanti per il nome host.DB_CHARSET Il set di caratteri del database, normalmente non dovrebbe essere cambiato (vedi Modifica di wp-config.php ).DB_COLLATE Le regole di confronto del database dovrebbero normalmente essere lasciate vuote (vedi Modifica di wp-config.php ).

Inserisci i valori della tua chiave segreta nella sezione etichettata

  * Chiavi e sali univoci di autenticazione.

DB_NAME Il nome del database che hai creato per WordPress nel passaggio 2.DB_USER Il nome utente che hai creato per WordPress nel passaggio 2.DB_PASSWORD La password che hai scelto per il nome utente di WordPress nel passaggio 2.DB_HOST Il nome host determinato nel passaggio 2 (di solito localhost , ma non sempre; vedere alcuni possibili valori DB_HOST ). Se una porta, presa, o tubo è necessario, aggiungere due punti ( : ) e quindi le informazioni rilevanti per il nome host.DB_CHARSET Il set di caratteri del database, normalmente non dovrebbe essere cambiato (vedi Modifica di wp-config.php ).DB_COLLATE Le regole di confronto del database dovrebbero normalmente essere lasciate vuote (vedi Modifica di wp-config.php ).

Inserisci i valori della tua chiave segreta nella sezione etichettata

  * Chiavi e sali univoci di autenticazione.

DB_NAME Il nome del database che hai creato per WordPress nel passaggio 2.DB_USER Il nome utente che hai creato per WordPress nel passaggio 2.DB_PASSWORD La password che hai scelto per il nome utente di WordPress nel passaggio 2.DB_HOST Il nome host determinato nel passaggio 2 (di solito localhost , ma non sempre; vedere alcuni possibili valori DB_HOST ). Se una porta, presa, o tubo è necessario, aggiungere due punti ( : ) e quindi le informazioni rilevanti per il nome host.DB_CHARSET Il set di caratteri del database, normalmente non dovrebbe essere cambiato (vedi Modifica di wp-config.php ).DB_COLLATE Le regole di confronto del database dovrebbero normalmente essere lasciate vuote (vedi Modifica di wp-config.php ).

Inserisci i valori della tua chiave segreta nella sezione etichettata

* Chiavi e sali univoci di autenticazione.

Salva il file wp-config.php .

Passaggio 4: carica i file

Ora dovrai decidere dove desideri che appaia il tuo sito basato su WordPress nel tuo dominio:

  • Nella directory principale del tuo sito web. (Ad esempio, http://example.com/ )
  • In una sottodirectory del tuo sito web. (Ad esempio, http://example.com/blog/ )

Nota: la posizione della directory Web principale nel file system sul server Web varia a seconda dei provider di hosting e dei sistemi operativi. Verificare con il proprio provider di hosting o amministratore di sistema se non si sa dove si trova.

Nella directory principale

  • Se devi caricare i tuoi file sul tuo server web, usa un client FTP per caricare tutti i contenuti della directory wordpress (ma non la directory stessa) nella directory principale del tuo sito web.
  • Se i tuoi file sono già sul tuo server web e stai utilizzando l’ accesso alla shell per installare WordPress, sposta tutto il contenuto della  directory di wordpress (ma non la directory stessa) nella directory principale del tuo sito web.

In una sottodirectory

  • Se è necessario caricare i file sul server Web, rinominare la directory wordpress con il nome desiderato, quindi utilizzare un client FTP per caricare la directory nella posizione desiderata all’interno della directory principale del sito Web.
  • Se i tuoi file sono già sul tuo server web e stai utilizzando l’ accesso alla shell per installare WordPress, sposta la directory di wordpress nella posizione desiderata all’interno della directory principale del tuo sito web e rinomina la directory con il nome desiderato.

Passaggio 5: eseguire lo script di installazione

Puntare un browser Web per avviare lo script di installazione.

  • Se hai posizionato i file di WordPress nella directory principale, dovresti visitare: http://example.com/wp-admin/install.php
  • Se hai posizionato i file WordPress in una sottodirectory chiamata blog , ad esempio, dovresti visitare: http://example.com/blog/wp-admin/install.php

File di configurazione dell’installazione

Se WordPress non riesce a trovare il file wp-config.php , ti dirà e si offrirà di provare a creare e modificare il file stesso. (Puoi anche farlo direttamente caricando wp-admin / setup-config.php nel tuo browser web.) WordPress ti chiederà i dettagli del database e li scriverà in un nuovo file wp-config.php . Se funziona, puoi procedere con l’installazione; altrimenti, torna indietro e crea, modifica e carica tu stesso il file wp-config.php (passaggio 3) .

Installazione finale

Le schermate seguenti mostrano come procede l’installazione. Si noti che entrando nella schermata dei dettagli, si immette il titolo del sito, il nome utente desiderato, la scelta di una password (due volte) e il proprio indirizzo e-mail. Viene inoltre visualizzata una casella di controllo che chiede se desideri che il tuo blog appaia nei motori di ricerca come Google e DuckDuckGo. Lascia la casella deselezionata se desideri che il tuo blog sia visibile a tutti, inclusi i motori di ricerca, e seleziona la casella se desideri bloccare i motori di ricerca, ma consentire ai visitatori normali. Nota che tutte queste informazioni possono essere modificate successivamente nella schermata di amministrazione .

Se installi correttamente WordPress, verrà visualizzato il prompt di accesso.

Installa risoluzione dei problemi di script

  • Se ricevi un errore sul database quando esegui lo script di installazione:
    • Torna al passaggio 2 e al passaggio 3 e assicurati di aver inserito tutte le informazioni corrette del database in wp-config.php .
    • Assicurati di aver concesso al tuo utente WordPress l’autorizzazione ad accedere al tuo database WordPress nel passaggio 3 .
    • Assicurati che il server del database sia in esecuzione.

Problemi comuni di installazione

Di seguito sono riportati alcuni dei problemi di installazione più comuni. Per ulteriori informazioni e risoluzione dei problemi relativi ai problemi con l’installazione di WordPress, consulta le domande frequenti sull’installazione e le domande frequenti sulla risoluzione dei problemi .

Vedo un elenco di directory piuttosto che una pagina web.

È necessario indicare al server web di visualizzare index.php per impostazione predefinita. In Apache, usa la direttiva DirectoryIndex index.php . L’opzione più semplice è creare un file chiamato .htaccess nella directory installata e posizionare lì la direttiva. Un’altra opzione è aggiungere la direttiva ai file di configurazione del server web.

Vedo molte intestazioni già inviate errori. Come lo risolvo?

Probabilmente hai introdotto un errore di sintassi nella modifica di wp-config.php .

  1. Scarica wp-config.php (se non hai accesso alla shell ).
  2. Aprilo in un editor di testo .
  3. Verificare che la prima riga contiene nulla, ma <? Php , e che non c’è alcun testo prima (neanche gli spazi bianchi).
  4. Verificare che l’ultima riga contiene solo ?> , E che non c’è alcun testo dopo di esso (nemmeno gli spazi bianchi).
  5. Se il tuo editor di testo salva come Unicode, assicurati che non aggiunga alcun byte order mark (BOM) . La maggior parte degli editor di testo abilitati per Unicode non informa l’utente se aggiunge o meno una distinta materiali ai file; in tal caso, prova a utilizzare un altro editor di testo.
  6. Salva il file, caricalo di nuovo se necessario e ricarica la pagina nel tuo browser.

La mia pagina esce senza senso. Quando guardo la fonte vedo molti tag ” <? Php?> “.

Se i tag <? Php?> Vengono inviati al browser, significa che il tuo PHP non funziona correttamente. Tutto il codice PHP dovrebbe essere eseguito prima che il server invii l’ HTML risultante al tuo browser web. (Ecco perché si chiama pre processore.) Assicurati che il tuo server web soddisfi i requisiti per eseguire WordPress, che PHP sia installato e configurato correttamente, oppure contatta il tuo provider di hosting o amministratore di sistema per assistenza su WordPress.

Continuo a ricevere un messaggio di errore durante la connessione al database ma sono sicuro che la mia configurazione sia corretta.

Prova a reimpostare manualmente la tua password MySQL. Se hai accesso a MySQL tramite shell, prova a rilasciare:

IMPOSTARE LA PASSWORD PER ' wordpressusername ' @ ' hostname ' = OLD_PASSWORD (' password ');

Se non hai accesso alla shell, dovresti essere in grado di inserire semplicemente quanto sopra in una query SQL in phpMyAdmin. In caso contrario, potrebbe essere necessario utilizzare il pannello di controllo dell’host per reimpostare la password per l’utente del database.

Continuo a ricevere un’installazione di PHP sembra mancare l’estensione MySQL richiesta dal messaggio di WordPress , ma sono sicuro che la mia configurazione sia corretta.

Verifica che la configurazione del tuo server web sia corretta e che il plugin MySQL venga caricato correttamente dal programma del tuo server web. A volte questo problema richiede che tutto il percorso dal server Web fino all’installazione di MySQL venga controllato e verificato per essere completamente operativo. I file di configurazione o le impostazioni errate sono spesso la causa di questo problema.

I miei caricamenti di immagini / MP3 non funzionano.

Se utilizzi l’Editor Rich Text su un blog installato in una sottodirectory e trascini un’immagine appena caricata nel campo dell’editor, l’immagine potrebbe svanire un paio di secondi dopo. Ciò è dovuto a un problema con TinyMCE (il rich text editor) che non riceve informazioni sufficienti durante l’operazione di trascinamento per costruire correttamente il percorso dell’immagine o di un altro file. La soluzione è NON trascinare le immagini caricate nell’editor. Invece, fai clic e tieni premuto sull’immagine e seleziona Invia all’editor .

Scrivi un commento

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Post Popolari: