Velocizzare WordPress per ottenere più visite dai motori di ricerca

Velocizzare wordpress
Tabella dei Contenuti
Condividi il post
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

L’obiettivo di tutti coloro che creano un sito web è quello di avere un buon bacino di utenza. Questo obiettivo è direttamente correlato all’importanza di avere un sito web veloce. Un sito lento infatti è l’ultima cosa che si deve avere per potere ambire ad un buon bacino di utenza.

L’importanza della velocità per un sito internet

Un sito lento che impiega molto tempo per essere caricato porterà i visitatori ad allontanarsi, questo ti porterà ad essere penalizzato dal motore di ricerca.

Essere penalizzato dal motore di ricerca ti porterà ad avere meno utenti, il che si tradurrà in meno ricavi a prescindere da cosa si venda o da cosa si offra.  In questo articolo ti verrà spiegato come ottimizzare e velocizzare il tuo sito su WordPress migliorando così il posizionamento su Google e simili.

Come si può verificare la velocità del proprio sito

È possibile verificare la velocità del proprio sito WordPress attraverso alcuni programmi come Pingdom che sarà in grado di darti varie informazioni come il punteggio della velocità del suo sito, comprensibile attraverso la voce ‘’faster than’’ nella pagina analizzata. Qui nella foto si può notare ad esempio che il sito analizzato è veloce come il 38% dei siti testati.

Pingdom
Pingdom

Si tratta di uno strumento che può essere utilizzato gratuitamente per tre mesi e dà un supporto notevole a chi vuole monitorare il proprio sito internet.

Un altro strumento che si può utilizzare è Pagespeed di Google che può essere utilizzato sia per dispositivi mobili che desktop.

Pagespeed
Pagespeed

Seleziona quindi ‘’dispositivi mobili’’ o ‘’desktop’’ a seconda del dispositivo che stai utilizzando.

Questo strumento ti segnalerà se la tua pagina ha una buona ottimizzazione e velocità, la velocità è suddivisa in ‘’fast’’ (contrassegnata dal colore verde che sta quindi ad indicare una buona velocità), in average, (che sta ad indicare una posizione media dal punto di vista della velocità ed è contrassegnato da un colore arancione), e da slow che indica un livello molto basso per quanto riguarda la velocità, ed è contrassegnato dal colore rosso.

Un altro strumento che può essere utilizzato è GTmetrix che attraverso le varie voci presenti sulla pagina ti permetterà di valutare la sua velocità.

GTmetrix
GTmetrix

Quali sono i motivi che possono portare un sito ad essere lento nel caricamento delle pagine

Tra i motivi più noti vi sono i seguenti:

  • Configurazione del sito non fatta correttamente
  • Immagini troppo pesanti e non ottimizzate
  • Eccesso di Script esterni e annunci

Come rendere più veloce il proprio sito su WordPress

È importante scegliere un server di hosting performante o non sarà possibile velocizzare il proprio sito su WordPress, diffida da soluzioni troppo economiche che non ti fornirebbero però un servizio altamente performante.

Andare al risparmio sulla scelta del server ti potrebbe in futuro far perdere clienti e di conseguenza anche guadagni, non si tratta quindi di un buon investimento. Puoi anche valutare un hosting condiviso.

Assicurati di ottimizzare le tue immagini

È importante che le immagini vengano ottimizzate per la seo altrimenti potrebbero rallentare il tuo sito e ciò ti porterebbe ad essere penalizzato dal motore di ricerca e a perdere i tuoi clienti potenziali.

Per ottimizzare le immagini del tuo sito puoi fare riferimento a The Gimp, è gratuito e compatibile con Windows, Mac e Linux. Su The Gimp bisogna selezionare ‘’scala’’ l’icona cerhiata in blu nella foto sottostante.

The Gimp
The Gimp

Bisogna quindi decidere le dimensioni dell’immagine, si può selezionare altezza e larghezza, dopo bisogna cliccare su ‘’scala’’.

The Gimp
The Gimp

Clicca sull’immagine con il tasto destro e seleziona ‘’immagine’’ e ‘’imposta la superficie ai livelli’’. A questo punto vai su ‘’file’’ e ‘’ Salva con nome’’. Salva il file con un nome che lo descriva e che sia in chiave Seo.

Attua la minimizzazione dei file CSS e JS

Per far sì he il tuo sito carichi in un lasso di tempo inferiore dovrai attuare la minimizzazione dei file sopracitati.

Effettua la rimozione dei plugin che non sono utili

Installare molti plugin può portare a verificare un’incompatibilità tra essi e quindi può essere un’azione contro producente. Se vuoi andare a vedere quali sono i plugin installati e rimuovere quelli non utili recatisul pannello di controllo poi su Dashboard, su plugin e infine su installed plugin.

Rimozione plugin wordpress
Rimozione plugin wordpress

Evita di mettere troppe funzioni sulla tua homepage o rischieresti di rallentarla causando disagi agli utenti.

Vai ad attuare la compressione GZIP

Il suo scopo è attuare la compressione di Javascript, CSS e pagine dei siti.Per vedere se hai già effettuato la sua abilitazione usa Check GZIP compression come mostrato in questa immagine.

Compressione GZIP
Compressione GZIP

Per far sì che il tuo sito carichi in maniera abbastanza veloce puoi usare una rete CDN. Questa rete fa sì che i tuoi dati vengano archiviati su un server. Ciò permetterà all’utente che visita il sito di far sì che i contenuti vengano presi da un server che si trova ad essere localizzato vicino all’utente in questione, senza che i contenuti vengano presi dal server del tuo sito.

Vai a correggere i broken link

I broken link non rendono meno veloce il tuo sito web ma nonostante ciò renderebbero l’utente non soddisfatto della navigazione sulla tua pagina.

Per sistemare questa situazione potresti utilizzare Sitebulb. Si tratta di un programma che ti permette di fare la scansione del tuo sito. Dividerà il tuo sito in 4 diversi bucket che vanno dal punteggio di audit complessivo, il punteggio Seo, quanto è sicuro il tuo sito web e le metriche della velocità della pagina.

Broken link

Recati nell’Url per vedere le varie metriche delle pagine che sono state scansionate, ti farà comprendere quali pagine del tuo sito sono più autorevoli. Tornando alla overview audit puoi dare un’occhiata ai consigli relativi all’esecuzione del tuo sito web. Se andiamo nella page speed core darà un punteggio che nel caso della pagina nella foto è 79 e si colloca quindi nel range high, contrassegnato dal colore arancione, c’è anche il range low, contrassegnato dal rosso e medium, contrassegnato in giallo/arancione.

page speed core
page speed core

È un programma utile a comprendere quali errori sono presenti sul tuo web site in modo che tu possa renderlo più performante. Nell’immagine seguente è misurato il Seo score che nel caso del sito analizzato nell’immagine è 96 quindi molto positivo.

Analisi-Broken-link
Analisi-Broken-link

Potrai anche vedere la struttura dei collegamenti per comprendere come è impostata la navigazione interna. È complessivamente un programma comprensibile anche a chi non è esperto in ambito Seo.

In caso di problemi nell’adottare le indicazioni su dette, puoi sempre contare sula nostra assistenza WordPress online, pronta ad aiutarti in caso di difficoltà con wordPress.

Tags

Scrivi un commento

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Assistenza per wordpress
Post Popolari:
Carlo Alberto Bello

La mia passione per WordPress mi ha portato negli ultimi 10 anni a voler aiutare sempre più persone a creare blog e siti web in WordPress in completa autonomia. Spero troverai utili le oltre 200 guide WordPress e sulla SEO che ho pubblicato su questo blog. Sono disponibile a fornire una prima consulenza SEO GRATUITA, consigliandoti una strategia seo per posizionare il tuo sito WordPress tra i primi su Google.