10 suggerimenti e tecniche per la scrittura di contenuti SEO

Aggiornato il 7 Gennaio 2022
suggerimenti e tecniche per la scrittura di contenuti SEO
Tabella dei Contenuti
Condividi il post
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Sei uno scrittore di contenuti?

Migliora la scrittura dei tuoi contenuti per la SEO con questi 10 suggerimenti.

Non è un segreto che SEO e contenuti vadano di pari passo.

Dopotutto, senza SEO i tuoi contenuti potrebbero andare persi da qualche parte a pagina 50 dei risultati di ricerca; e sappiamo tutti che il traffico su quelle pagine è meno che soddisfacente. Allo stesso modo, il tuo posizionamento in prima pagina può fare molto solo se il tuo contenuto post-clic è scadente. Ecco perché un buon rapporto tra SEO e ottimi contenuti è essenziale! Ecco 10 suggerimenti su come scrivere contenuti SEO per far sì che i tuoi contenuti vadano oltre e allo stesso tempo migliorino i tuoi sforzi SEO.

Suggerimenti di scrittura SEO per far andare oltre i tuoi contenuti

1. Scrivi prima per il tuo pubblico

Questo suggerimento di scrittura SEO è il numero uno per un motivo. Sembra abbastanza facile, eppure così tante aziende realizzano contenuti per tutte le ragioni sbagliate. Scrivi contenuti che soddisfino gli interessi del tuo mercato di riferimento o risponda alle loro domande. Non tutti i post devono riguardare il tuo prodotto o servizio, ma dovrebbero essere tutti  correlati al settore. Afferma te stesso e la tua azienda come esperti nel tuo settore scrivendo contenuti SEO-friendly che siano interessanti e informativi e fallo meglio della concorrenza.

2. Tieni tutto sotto lo stesso tetto

Ottieni il credito e il traffico che il tuo sito web merita mantenendo i tuoi contenuti originali sotto il tuo nome di dominio. Ciò significa che se hai un blog, disattiva l’hosting con WordPress o Blogger e ospita il blog in una sottocartella del tuo dominio (es: www.example.com/blog ). Ogni volta che hai l’opportunità di mostrare altre forme di contenuti originali come video, infografiche o whitepaper, assicurati di incorporarli anche nel tuo sito web e di condividerli da lì.

3. Crea titoli che colpiscano

Hai una quantità molto breve di testo per fare una grande impressione. Quindi non sottovalutare il potere di un titolo efficace sulla SEO! Scrivi titoli chiari, interessanti e fai uso di parole chiave ricche. Oltre a un ottimo titolo, assicurati anche che le tue meta descrizioni siano interessanti e ulteriormente elaborate sull’argomento del tuo articolo. Tieni presente che il titolo e la meta descrizione sono ciò che viene visualizzato nei risultati di ricerca, quindi fallo contare!

4. Usa frasi ricche di parole chiave

Usa frasi pertinenti e ricche di parole chiave nei titoli e in tutti i tuoi contenuti per far sapere sia ai tuoi lettori che ai motori di ricerca di cosa tratta il tuo post. Ma attenzione, troppe parole chiave non solo disattiveranno i tuoi lettori, ma possono comportare sanzioni per i motori di ricerca per il riempimento delle parole chiave. Usa le parole chiave con attenzione e parsimonia, attenendosi a una sensazione più naturale. Oltre a utilizzare parole chiave in tutto il corpo del tuo post, sfrutta i tag del blog taggando alcune parole chiave pertinenti per ogni post; la maggior parte dei blog generici ha già integrate funzionalità di tagging.

5. Struttura i tuoi post

I contenuti del tuo post possono essere fantastici, ma possono essere facilmente persi in un formato non organizzato e inefficiente. Suddividere i tuoi contenuti in paragrafi più piccoli con titoli rende facile la lettura che manterrà i tuoi lettori coinvolti. Per i motori di ricerca, anche l’organizzazione del back-end è fondamentale. L’uso di una gerarchia di tag appropriata durante l’ etichettatura dei titoli (H1 per i titoli, H2 per i sottotitoli) è importante per mantenere un articolo ben strutturato.

6. Incorporare immagini

Fai risaltare i tuoi post con le immagini! Le persone sono visive. L’aggiunta di un’immagine insieme al tuo post sul blog può fare una grande impressione. Hai un account Pinterest? Oltre a promuovere i tuoi blog attraverso gli altri tuoi canali di social media, i post con immagini possono anche essere bloccati, aggiungendo un’altra via per il traffico al tuo sito web.

7. Promuovi i contenuti con i social media

I social media sono un potente strumento che può aiutarti ad aumentare la portata dei tuoi contenuti e promuovere la condivisione. Pubblica ogni nuovo articolo sui siti di social media e nei forum, utilizzando descrizioni accattivanti e un invito all’azione. Poiché il potere dei social media risiede nella condivisione, è anche importante disporre di pulsanti di condivisione su ciascuno dei post del tuo blog. Se desideri un maggiore controllo su come appaiono i tuoi link quando vengono condivisi, l’implementazione di Twitter Cards per Twitter o Open Graph per Facebook (tecnico) può dare una spinta ai tuoi link condivisi e può aiutare le tue percentuali di clic.

8. Implementa l’autorità di Google

Google Authorship è un modo semplice e veloce per legare i contenuti a un determinato autore, tutto ciò di cui hai bisogno è un account Google+. Di conseguenza, i tuoi articoli vengono visualizzati come rich snippet nei risultati di ricerca con la foto dell’autore insieme al titolo dell’articolo. Google Authorship è ottimo per la promozione personale, ma può anche aumentare la percentuale di clic sui tuoi articoli. Se sei un autore, scopri come impostare l’  Authorship  per il tuo sito web.

9. Promuovere la costruzione di collegamenti naturali

La costruzione di link  ha fatto molta strada dai tempi dell’acquisto di link e delle link farm, ma i link sono ancora un importante fattore di ranking per la SEO. Il collegamento ai tuoi articoli o al tuo sito Web nel tuo post garantisce un collegamento al tuo sito Web se il tuo articolo viene raccolto da un altro sito. Se diventi creativo con altri tipi di contenuti come infografiche e video, l’aggiunta di un codice di incorporamento sul tuo sito aiuta a promuovere la condivisione dei contenuti e aggiunge anche un collegamento alla fonte originale. La creazione di ottimi contenuti aiuta ad aumentare la condivisibilità e la probabilità che altri siti web si colleghino ad essi, quindi punta alla qualità!

10. Monitora la tua attività

Rimani aggiornato sui tuoi contenuti SEO friendly monitorando i tuoi sforzi. Google Analytics è un modo semplice e gratuito per monitorare le visualizzazioni di pagina e il tempo medio trascorso su una pagina. Controlla cose come la frequenza di rimbalzo e il tempo sul sito per avere un’idea di come gli utenti interagiscono con il tuo sito web dopo essere atterrato sui tuoi contenuti. Se vedi un calo elevato oltre a un tempo medio basso trascorso sulla pagina, è un’indicazione che il tuo contenuto non era pertinente a ciò che stavano cercando o, peggio, non era interessante. Inoltre, dai un’occhiata al numero di interazioni sociali (condivisioni, Mi piace, ecc.) per avere un’idea della viralità del tuo post. Il solo sguardo a queste semplici metriche può darti una buona idea di quali contenuti sono ben accolti e apprezzati in modo da poter replicare quel tipo di contenuto lungo la strada.

Sia la SEO che la scrittura di contenuti sono pezzi importanti del puzzle, quindi è importante utilizzare tecniche di qualità per garantire entrambi un traffico e un coinvolgimento maggiori sul tuo sito web. Se hai domande sulla SEO, sui contenuti o su come funzionano insieme, non esitare a  contattarci  per ulteriori suggerimenti sulla scrittura SEO!

Scrivi un commento

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Analisi seo gratuita SEO Power
Assistenza per wordpress
Assistenza WordPress attiva H24
Consulenza seo
Prima consulenza SEO gratuita
Post Popolari:
Carlo Alberto Bello

Sono Carlo Alberto Bello, consulente SEO italiano con sede a Lecce dal 2012. Aiuto aziende e professionisti a promuovere i loro prodotti e servizi su Google, Bing e altri motori di ricerca. Ho un'esperienza rilevante nella consulenza seo e Link Building.