Migrare un blog da WordPress a Wix

Migrare WordPress a Wix
Tabella dei Contenuti
Condividi il post
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

WordPress e Wix sono le piattaforme di sviluppo web più popolari in tutto il mondo, ognuna delle quali è leader nella sua nicchia. WordPress è il Content Management System più conosciuto che viene utilizzato per creare progetti complessi con potenti soluzioni di integrazione. Wix, a sua volta, si distingue dalla massa come un rinomato costruttore di siti Web all-in-one, che può essere scelto per avviare e gestire qualsiasi tipo di sito Web.

I siti Web WordPress vengono spesso ordinati da studi Web e gli utenti devono pagare per la loro manutenzione in seguito. A volte, il costo di mantenimento di un sito web diventa impraticabile, i servizi diventano più costosi e non ha più senso continuare a lavorare ulteriormente in questa direzione.

Un utente inizia a cercare opzioni più economiche e un processo di gestione del progetto più semplice, spesso prestando attenzione ai costruttori di siti Web con la loro opportunità di iniziare senza pagare , costi fissi per l’hosting e altri servizi. Quando si tratta di costruttori di siti Web, gli utenti spesso danno la preferenza a Wix rispetto agli altri sistemi.

Quando decidi di passare da WordPress a Wix, preparati a considerare diversi aspetti che contribuiscono a completare il progetto senza problemi, agevole ed efficace. Dovresti inizialmente occuparti del nome di dominio corretto, dell’hosting e del trasferimento dei contenuti.

Inoltre, è necessario preservare le posizioni attuali dei motori di ricerca del tuo progetto per non perdere traffico. È giunto il momento di scoprire i passaggi e le sfumature speciali necessarie per migrare con successo da WordPress a Wix ora.

1. Spostare un sito Web da WordPress a Wix: ne vale la pena?

I motivi per passare da WordPress a Wix sono numerosi, ma ha sicuramente senso farlo, se ritieni che il CMS non soddisfi più le attuali esigenze di sviluppo del tuo sito web.

Le situazioni in cui gli utenti che gestiscono siti Web basati su WordPress si rendono conto che questi progetti richiedono più tempo per la gestione e richiedono una maggiore consapevolezza della codifica, sono abbastanza diffuse. Quindi, il passaggio a Wix sembra una soluzione ragionevole.

Ecco l’elenco delle funzionalità che rendono Wix una valida alternativa a WordPress:

  • Più libertà e funzionalità creative per uno sviluppo e una promozione efficaci di siti Web;
  • Ricca galleria di modelli con oltre 500 design personalizzabili già pronti e gratuiti;
  • Facili aggiornamenti e gestione fai da te;
  • Processo di web design semplice comprensibile ai principianti;
  • Possibilità di avviare qualsiasi progetto web;
  • App Market, Wix Corvid, piattaforma Wix Ascend;
  • Due opzioni di modifica del sito Web: Wix ADI e editor Wix standard;
  • Piattaforme di blogging ed eCommerce;
  • Hosting integrato e nome a dominio;
  • Politica dei prezzi flessibile e versatile.

Qualunque sia la causa che incontri per trasferire da WordPress a Wix, questa potrebbe essere una soluzione ragionevole, se stai cercando un’opzione di web design più semplice ma funzionale.

2. WordPress contro Wix: qual è la differenza?

Come CMS, WordPress è una piattaforma più complicata, il cui utilizzo richiede una profonda conoscenza della codifica o un background di web design. Wix, al contrario, è il costruttore di siti web all-in-one, che presenta un approccio di web design semplice e intuitivo. Questo è ciò che lo rende una soluzione più preferibile per i principianti.

WordPress richiede il download e l’installazione e innesca anche la necessità di scegliere hosting/nome di dominio offerto da fornitori di terze parti. Ciò implica investimenti finanziari aggiuntivi e un background specifico di web design. Al contrario del CMS, Wix è una piattaforma cloud, dotata di hosting e nome di dominio integrati.

WordPress è inizialmente gratuito per il download e l’installazione, ma dovrai comunque investire in plugin, modelli, nome di dominio e hosting. Wix ha un piano gratuito senza scadenza e due tipi di abbonamenti a pagamento per siti Web standard e aziendali/eCommerce. Ciascuno di essi, di conseguenza, include diversi piani più dettagliati che coprono le diverse esigenze degli utenti.

Per riassumere, sia WordPress che Wix meritano l’attenzione dell’utente in quanto i sistemi hanno molto da offrire in termini di personalizzazione del design, flessibilità, funzionalità, prestazioni e prezzi. Il fatto è che ogni piattaforma funziona meglio per una certa gamma di progetti e si rivolge a diversi tipi di pubblico.

3. Come migrare da WordPress a Wix – Guida passo passo

I motori di ricerca inizialmente vedono il tuo sito web come un nome di dominio. Cioè, tutte le caratteristiche e le funzionalità del sito Web sono assegnate al dominio. Ecco perché la regola principale durante il trasferimento del sito Web è la corretta connessione di un vecchio dominio del sito Web alla nuova piattaforma.

Fondamentalmente, il trasferimento di un sito Web da WordPress a Wix significa la creazione di un nuovo sito Web sul vecchio dominio con conservazione del contenuto e della struttura. Questa non è la copia assoluta di esso, ma un sito Web che assomiglia visivamente e strutturalmente al vecchio sito e presenta contenuti simili. Quindi, le istruzioni per passare da WordPress a Wix sono le seguenti:

  1. Registrati con Wix. Scegli il piano in base alla tua attività ed effettua il pagamento.
  2. Seleziona un modello di sito web tematico , che sarà strutturalmente simile a quello vecchio.
  3. Un vecchio dominio dovrebbe essere collegato al nuovo sito web. Per farlo, disattiva la protezione della riservatezza e sblocca il sito web nella dashboard del tuo registro di dominio. Quindi accedi alla dashboard di Wix, scegli l’opzione “Connetti dominio” e segui le istruzioni del master. Dovrai confermare l’azione tramite l’e-mail che riceverai all’account del registro di dominio. Dovresti anche modificare le impostazioni DNS del dominio nel registro in modo che i tuoi visitatori possano accedere al server Wix. Questo darà l’inizio all’inoltro del traffico al nuovo sito web.
  4. Crea la struttura del menu e le pagine vuote identiche a quelle che hai nel vecchio sito web.
  5. Scarica tutti i file dal database del sito Web e caricali con gli stessi nomi sul server Wix.
  6. Ora devi creare la struttura di ogni pagina web separata e copiare il contenuto dal vecchio sito web. Copia tutto con i link: immagini e file saranno al loro posto come li abbiamo già caricati senza cambiare i nomi.

Non appena hai finito di progettare le pagine del tuo nuovo sito web, puoi considerare l’attività completata. La durata del processo di trasferimento dipende dal volume del sito web.

Il principio della creazione di pagine Web in Wix è leggermente diverso: si basa sull’aggiunta di widget e blocchi visivi . Se il tuo sito Web WordPress aveva più plug-in per prestazioni extra, avrai maggiori probabilità di trovare applicazioni simili in Wix AppMarket.

4. Come trasferire il nome di dominio da WordPress a Wix

Non appena avrai terminato la migrazione dei contenuti del tuo sito web, dovrai affrontare la necessità di trasferire il nome di dominio da WordPress a Wix per preservare la quantità di traffico corrente e il posizionamento nei motori di ricerca. Il costruttore di siti Web viene fornito con hosting integrato e nome di dominio inclusi negli abbonamenti ints per impostazione predefinita.

Per fare in modo che il trasferimento del tuo dominio abbia successo, dovrai completare due fasi. Il primo implica la sua disconnessione da WordPress e il secondo coinvolge il processo stesso di trasferimento del dominio direttamente a Wix. Il costruttore di siti web fornisce linee guida dettagliate su come passare il tuo dominio WordPress a Wix con il minimo sforzo, tempo e investimento di budget. Dai un’occhiata prima di procedere alla procedura.

5. Come migrare da WooCommerce a Wix

Come plug-in eCommerce di WordPress, WooCommerce consente di creare negozi online autonomi completi per vendere prodotti fisici e digitali. Gestire e aggiornare i negozi WooCommerce potrebbe diventare un grosso problema se, ad esempio, uno sviluppatore che lo ha mantenuto per te ha gonfiato le sue commissioni o è improvvisamente scomparso.

Prima di procedere effettivamente al processo di trasferimento da WooCommerce a Wix, ha senso sottolineare i passaggi principali che dovrai seguire:

Dal lato WooCommerce:

  1. Esporta le impostazioni del negozio web. Vai al pannello di controllo di WooCommerce e accedi alla sezione CSV Import Suite. Quindi trova la scheda Esporta prodotti e scegli i prodotti o le loro varianti che desideri esportare. Tieni presente che il numero di prodotti inclusi nel file CSV dipenderà dai parametri del server.
  2. Scegli l’opzione di esportazione. WooCommerce consente di esportare i prodotti in una delle opzioni disponibili. Questi includono Limite ( il numero massimo di prodotto che intendi esportare come file CSV ), Offset ( il numero di una riga, da cui desideri avviare l’esportazione ), Colonne ( per quei casi, quando desideri esportare determinati colonne prodotto ), Includi metadati nascosti ( quando desideri visualizzare i metadati per i tuoi prodotti e le loro varianti ) e Limita a ID genitore ( s ) ( utilizzato esclusivamente per le varianti di prodotto di alcuni prodotti principali ). Scegli l’opzione di esportazione del prodotto richiesta per scaricare il file CSV.

Nota: durante l’esportazione di prodotti, tieni presente che Wix attualmente non consente l’importazione di prodotti digitali. Inoltre, il numero massimo di prodotti che puoi importare in Wix è di 5000 articoli.

Dal lato Wix:

  • Accedi con Wix e salva il file CSV. Raggiungi il pannello di controllo del sito web e vai alla scheda “Store prodotti”. Premi il pulsante Importa che si trova nella parte superiore della pagina e fai clic sul pulsante “Scarica il modello CSV”. Apri il file CSV che hai esportato da WooCommerce e salvalo in formato CSV qui.
  • Inserisci i dati mancanti nel file. Non appena hai salvato il file CSV, puoi iniziare a inserire i dati mancanti, seguendo le istruzioni fornite da Wix sotto forma di grafico. Non modificare i nomi delle colonne. Assicurati di compilare tutti i campi richiesti. Salva nuovamente il nuovo file in formato CSV.
  • Importa il file CSV. Torna alla finestra “Scarica il file CSV”, seleziona il file che hai salvato e quindi fai clic sul pulsante “Continua”. Controlla attentamente i risultati. I campi obbligatori saranno evidenziati in rosso. Se tutto è ok, fai clic sul pulsante “Importa” per completare il processo di importazione che potrebbe richiedere diversi minuti per essere completato, mentre il processo di download dell’immagine potrebbe richiedere fino a un’ora. Non appena l’importazione è terminata, vedrai il rapporto visualizzato sullo schermo.

Prima di disabilitare il tuo negozio WordPress, assicurati che il tuo nuovo negozio web Wix funzioni alla grande. Provalo per un po’ per osservare i parametri e apportare le modifiche richieste, se necessario.

6. Servizi professionali di migrazione da WordPress a Wix

È abbastanza reale cambiare un sito Web da WordPress a Wix da solo, se sei competente nella nicchia e conosci tutte le complessità del processo. La maggior parte degli utenti, tuttavia, non ha questa conoscenza e, quindi, è alla ricerca di assistenza di terze parti.

Durante la navigazione sul Web, potrebbero imbattersi in servizi di migrazione di siti Web specializzati. Promettono di trasferire il tuo sito Web da una piattaforma all’altra senza alcuno sforzo da parte tua, ma ne vale davvero la pena?

Situazioni in cui il processo di trasferimento del sito web si rivela infruttuoso o incompleto sono abbastanza frequenti, mentre i problemi potrebbero essere troppo seri per essere risolti da soli.

Lo stesso processo di migrazione del sito web è di media complessità dal punto di vista tecnico, mentre i template e i plugin di WordPress e Wix potrebbero rivelarsi incompatibili. Inoltre, è impossibile trasferire direttamente il database del sito Web CMS a un costruttore di siti Web. Ciò significa che molte attività dovrebbero essere eseguite manualmente.

Consiglio di ordinare il processo di trasferimento del sito Web dal team di professionisti dell’assistenza WordPress di MISTERSITO . Questi ragazzi trasferiranno il tuo sito web in breve tempo e con la massima cura. Se non sei sicuro delle tue capacità, non dovresti nemmeno provare a farcela da solo: la perdita finanziaria potrebbe essere più grave del costo del trasferimento pagato. Tuttavia, se decidi ancora di affrontare il processo da solo, ti mostreremo come farlo correttamente.

Linea di fondo

Qualunque sia il motivo per passare da WordPress a Wix, è fondamentale rendersi conto che questo processo richiede tempo e responsabilità. Riguarda le ulteriori prestazioni del tuo sito web e il raggiungimento degli obiettivi e, quindi, devi essere abbastanza attento e competente per affrontarlo correttamente.

Se hai abbastanza conoscenze, abilità e un po’ di esperienza, puoi provare a completare il trasferimento del tuo sito web da solo. Tuttavia, il fatto che le piattaforme differiscano per tipologia, approccio al web design e funzionalità integrate può complicare il compito, ponendo problemi ai non programmatori.

Ovviamente puoi utilizzare servizi di trasferimento di siti Web automatizzati, ma questa non è l’opzione migliore quando si tratta di spostare il tuo progetto dal CMS al costruttore di siti Web. Questo perché alcuni modelli e plug-in potrebbero rivelarsi incompatibili, il che potrebbe eventualmente minacciare le prestazioni del tuo sito web.

Una soluzione molto migliore è affidare questo processo a guru del settore come MISTERSITO, che possiedono le conoscenze e le competenze necessarie per gestire l’attività nel miglior modo possibile.

Sapevi che MISTERSITO dispone di un centro assistenza WordPress n°1 in Italia? un team di esperti in WordPress che dal 2012 risolvono problemi ai siti web di imprenditori e liberi professionisti!

Scrivi un commento

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Assistenza per wordpress
Post Popolari:
Calcolare il tasso di conversione
Web Marketing
Come calcolare il tasso di conversione

Quando si esamina la gestione del ritorno sull’investimento (ROI) o delle prestazioni di un sito Web, l’impostazione degli obiettivi di conversione è uno dei modi più semplici e migliori per misurare i risultati.

Leggi tutto »
Carlo Alberto Bello

La mia passione per WordPress mi ha portato negli ultimi 10 anni a voler aiutare sempre più persone a creare blog e siti web in WordPress in completa autonomia. Spero troverai utili le oltre 200 guide WordPress e sulla SEO che ho pubblicato su questo blog. Sono disponibile a fornire una prima consulenza SEO GRATUITA, consigliandoti una strategia seo per posizionare il tuo sito WordPress tra i primi su Google.