Trovare la migliore piattaforma eCommerce per la tua azienda

Aggiornato il 15 Gennaio 2022
migliore piattaforma eCommerce
Tabella dei Contenuti
Condividi il post
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Quando avvii la tua attività online, una delle decisioni più importanti che prenderai è scegliere una piattaforma di eCommerce che garantirà una crescita scalabile ea lungo termine.

Comprensibilmente, questa decisione ha implicazioni di ampio respiro:

  • Aiutare i clienti che interagiscono con il tuo marchio a ridurre l’attrito mentre ottengono il prodotto di cui hanno bisogno.
  • Garantire ai tuoi dipendenti ciò di cui hanno bisogno per implementare le strategie della campagna.
  • Proteggere i profitti in termini di crescita delle vendite, oltre ai costi di manutenzione e installazione.

Immergiamoci e diamo un’occhiata a cosa considerare quando selezioni una piattaforma di eCommerce, oltre ad alcune opzioni popolari.

Che cos’è una piattaforma di eCommerce?

Una piattaforma di eCommerce è un’applicazione software che consente alle aziende online di gestire il proprio sito Web, il marketing, le vendite e le operazioni.

Piattaforme come BigCommerce offrono le potenti funzionalità di eCommerce, integrandosi anche con strumenti aziendali comuni, consentendo alle aziende di centralizzare le proprie operazioni e gestire la propria attività a modo loro.

Perché utilizzare una piattaforma di eCommerce?

Che tu stia espandendo un negozio fisico, cercando una soluzione a livello aziendale o anche avviando un’attività da zero , il tuo software di eCommerce ha un enorme impatto sulla redditività e sulla stabilità della tua attività.

Le uniche alternative a una piattaforma di eCommerce sono:

  • Costruirne uno da zero, che è fuori questione per la maggior parte delle aziende e giustificabile solo per aziende multimilionarie (o multimiliardarie).
  • Utilizzo di un plug-in, che non è l’ideale se stai cercando di creare e far crescere un’attività legittima, anche piccola.

Quali sono le opzioni della mia soluzione di eCommerce?

Esistono tre opzioni principali della piattaforma di eCommerce: 

  • Open Source.
  • SaaS (software come servizio).
  • Commercio senza testa.

Piattaforme di eCommerce open source.

Ambiente di hosting : cloud o on-premise, sebbene tutte le patch e gli aggiornamenti della piattaforma richiedano l’implementazione manuale su tutta la linea.

Le piattaforme di eCommerce open source sono soluzioni in cui è possibile modificare tutti gli aspetti del codice.

Questo tipo di piattaforma di eCommerce è popolare tra le organizzazioni di sviluppo e IT pesanti che desiderano il controllo del proprio ambiente di eCommerce.

L’utilizzo di una piattaforma di eCommerce open source significa che tu, il marchio, sei responsabile di:

  • Conformità PCI .
  • Hosting (a seconda che la tua soluzione open source sia on-premise o cloud).
  • Rilasci manuali di patch e aggiornamenti dal provider della piattaforma.
  • Problemi di sicurezza .
  • QA per tutte le applicazioni aggiuntive, spesso incluse integrazioni con:
  • La costruzione di nuovi strumenti netti per il sito, spesso inclusi:

Per molti marchi, le piattaforme di eCommerce open source sono troppo ingombranti, costose da mantenere e richiedono troppe conoscenze tecniche.

Pertanto, c’è stato un enorme movimento verso gli altri due tipi di piattaforme di eCommerce:

  • SaaS.
  • Commercio senza testa.

Infatti, le piattaforme di eCommerce open source ospitate tramite cloud (ovvero non on-premise) rappresentano oggi solo il 46% della considerazione fissata per i grandi marchi di eCommerce.

Come mai?

Perché in media, le piattaforme e i siti di eCommerce open source hanno un costo di proprietà annuale 6 volte superiore rispetto ai modelli SaaS o di commercio senza testa .

SaaS e il commercio senza testa possono aiutare i marchi a raggiungere rapidamente il mercato.

E viviamo in un ambiente incredibilmente competitivo, in cui un rallentamento verso ottimizzazioni UX, prodotto o back-end belle e innovative può dare un vantaggio alla concorrenza.

Piattaforme di eCommerce SaaS.

Ambiente di hosting: cloud.

Le soluzioni di eCommerce SaaS rimuovono gran parte della complessità dalla gestione di un’attività online. Invece di creare e sviluppare una soluzione personalizzata o una soluzione open source (che spesso è sviluppata tanto da essere personalizzata), essenzialmente “affitti” la piattaforma.

Se si tiene conto dei costi di sviluppo, questa è un’opzione molto più economica rispetto alle soluzioni open source.

Gli aggiornamenti dei prodotti, la sicurezza, l’hosting, la conformità PCI e tutte le altre attività legate alla gestione del proprio software sono gestite dal provider SaaS.

I team di marketing e crescita dei marchi di eCommerce sono spesso le cheerleader interne per le soluzioni di e-commerce SaaS nelle loro organizzazioni. Con una soluzione SaaS, sei in grado di entrare nel mercato in modo rapido e conveniente.

I reparti IT e sviluppo sono spesso preoccupati per la mancanza di flessibilità e personalizzazione a causa della parte chiusa del codice su una soluzione SaaS. Le API aiutano ad alleviare questa preoccupazione, così come gli ambienti di codifica e di staging non proprietari per le build out di UX.

Le piattaforme che soddisfano i criteri di cui sopra sono spesso denominate “Open SaaS”.

Piattaforme di commercio senza testa.

Ambiente di hosting: cloud.

Il commercio senza testa è una versione dell’eCommerce CaaS in cui il carrello è disaccoppiato dal CMS.

In questi casi d’uso, i marchi utilizzano spesso una piattaforma di esperienza di progettazione (DXP) come Adobe Experience Manager e Bloomreach o un sistema di gestione dei contenuti (CMS) come WordPress o Drupal . Quindi collegano una soluzione di carrello eCommerce disaccoppiata.

Le tecnologie SaaS vengono spesso utilizzate anche qui al posto dei carrelli disaccoppiati a causa del loro basso costo totale di proprietà e dell’elevata flessibilità dell’API.

Storicamente, con l’hosting in sede, le piattaforme open source o le build di piattaforme proprietarie, i dipartimenti IT e di sviluppo di grandi marchi sono stati i controllori dell’attività.

Tuttavia, a causa dell’elevato costo degli stack tecnologici monolitici e della necessità di velocità e innovazione dal punto di vista del marketing, SaaS e l’hosting cloud hanno interrotto il modello.

Il commercio senza testa allevia questo punto dolente consentendo un più rapido accesso al mercato con un costo totale di proprietà significativamente inferiore.

Utilizzando API, plug-in e tecnologia occasionalmente disaccoppiata, i marchi possono mantenere la loro unica fonte di verità sistemi monolitici sul lato operativo.

Altre soluzioni disaccoppiate con cui lavora un fornitore di Headless Commerce includono:

  • Content Management System (CMS), per la creazione di pagine e blog.
  • Enterprise Resource Planning (ERP), come la raccolta dei dati.
  • Fornitore di servizi di posta elettronica (ESP).
  • Product Information Management (PIM) , per vendere attraverso vari canali di vendita.
  • Sistema di gestione degli ordini (OMS), che include la gestione dell’inventario.
  • Punto vendita (POS) per coprire i tuoi processori di pagamento.
  • Marketplace come Amazon o eBay.

A livello di presentazione, le API SaaS consentono un moderno stack tecnologico SaaS, comprese le piattaforme SaaS di eCommerce, nonché tutto, dagli ESP e ERP ancora più leggeri come Brightpearl.

La migliore analogia da dare qui è come i mobili IKEA.

I singoli pezzi dell’articolo sono i microservizi e, una volta messi insieme, creano un progetto finale finito.

Per molti marchi di eCommerce, il primo passo verso questa architettura di microservizi viene eseguito tramite il commercio senza testa.

Il marchio di mobili DTC, Burrow, utilizza un frontend personalizzato creato per collegare contenuto e commercio. Utilizzando una configurazione senza testa , sono stati in grado di creare il tipo di esperienza di acquisto che desiderano che i loro clienti abbiano.

Come spiega il co-fondatore e CPO di Burrow Kabeer Chopra:

“Oltre alle funzioni operative, essere senza testa ci ha dato potere anche in modo creativo; utilizziamo un CMS headless per guidare la modernizzazione della nostra piattaforma e creare un’esperienza digitale eccezionale su più canali”.

Diamo un’occhiata al nostro esempio IKEA e prendiamo il classico comodino IKEA.

Se sostituisci la parte superiore del comodino con la nuova parte superiore abilitata alla ricarica wireless, hai fatto un commercio senza testa in un certo senso:

Usando un pezzo frontale diverso che ti dia una versione aggiornata dell’originale, ma sempre con la stessa base e utilità (es. cassetto = carrello/cassa).

Quali sono i vantaggi del self-hosted rispetto al cloud?

Esistono due modi in cui i siti di eCommerce possono essere ospitati:

  • Self-hosted.
  • Nuvola.

Nessuna di queste due opzioni sono piattaforme in sé e per sé.

Sono semplicemente il modo in cui il sito stesso è ospitato, con macchine in loco (letteralmente in una stanza che il tuo team IT o di sviluppo controlla e gestisce) o fuori sede e gestite in un magazzino (pensa ad Amazon Web Services, ad esempio).

Piattaforme di eCommerce self-hosted.

Le piattaforme di eCommerce self-hosted richiedono ai proprietari di negozi di eCommerce di trovare l’hosting, gestire le installazioni e spesso eseguire manualmente gli aggiornamenti del software.

L’esecuzione di un sito Web di e-commerce utilizzando un software di eCommerce self-hosted richiede agli sviluppatori di mantenere e aggiornare il sito Web, il che può richiedere molto tempo e denaro.

Un esempio di soluzione di eCommerce self-hosted è Magento Open Source, che può essere scaricato gratuitamente ma richiederà l’hosting da qualche parte. Puoi scegliere di ospitarlo in sede o pagare un provider di hosting. In effetti, la maggior parte delle piattaforme di e-commerce open source può essere distribuita in sede o tramite un provider di hosting di terze parti.

WooCommerce, un plug-in di WordPress per WordPress, è anche una soluzione di eCommerce che è spesso ospitata tramite un provider di hosting di terze parti, sebbene possa anche essere ospitata on-premise sui propri server con un po’ di know-how tecnico.

I vantaggi di questa opzione includono un maggiore controllo sulla tua piattaforma di vendita al dettaglio online, una maggiore visibilità dei tuoi dati e una migliore comprensione della sicurezza dei dati.

Sebbene questo percorso abbia senso per alcune attività estremamente complesse, di solito si traduce in spese più elevate e ricavi inferiori.

Piattaforme di eCommerce su cloud.

Le piattaforme di eCommerce in cloud offrono hosting per i propri clienti tramite soluzioni off-site come Amazon Web Services.

Ciò significa che la piattaforma cloud gestisce i tempi di attività del marchio. Le piattaforme di eCommerce cloud come BigCommerce gestiscono il 99,99% di uptime all’anno.

Il vantaggio di scegliere una piattaforma di eCommerce ospitata su cloud è il suo costo inferiore poiché non è necessario finanziare i server né alcuna manutenzione o aggiornamento correlato. Riceverai anche supporto dal provider di servizi di hosting, se necessario. 

Ci sono alcuni svantaggi nell’utilizzo del cloud hosting, incluso il dover pagare una tariffa di licenza oltre al costo dell’hosting. Hai anche meno controllo sui server e non puoi personalizzarli per soddisfare esigenze specifiche. Per quanto riguarda la sicurezza, sei responsabile anche di quella. 

Non tutte le piattaforme di eCommerce ospitate su cloud offrono installazioni automatiche di patch, aggiornamenti o upgrade. Solo le soluzioni SaaS e di commercio senza testa lo fanno.

Quali sono le funzionalità importanti della piattaforma di eCommerce?

Ogni negozio online ha esigenze uniche e la scelta della giusta piattaforma di eCommerce dipende interamente dalla capacità della piattaforma di risolvere le sfide quotidiane inerenti alla tua organizzazione.

Ci sono, tuttavia, alcune cose di base che dovresti scoprire sui potenziali fornitori.

Caratteristiche importanti della soluzione di eCommerce:

  • Ambiente di hosting, nome di dominio, uptime anno su anno e larghezza di banda.
  • Volumi di chiamate API illimitati.
  • Generatore di siti Web con temi del sito gratuiti e intuitivi in ​​lingue non proprietarie.
  • Ampio mercato di applicazioni o app store pieno di integrazioni predefinite con i migliori fornitori di servizi.
  • Sito ottimizzato per dispositivi mobili, checkout ed esperienza completa (out-of-the-box) e completamente personalizzabile.
  • Mitigazione della conformità PCI.
  • Funzionalità di ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) e URL completamente personalizzabili in tutto il sito per aiutarti a posizionarti più in alto su Google, Yahoo!, Bing, ecc.
  • Funzionalità di eCommerce di base integrate, tra cui promozioni e sconti, analisi, gestione del catalogo, editor WYSIWYG, ecc.

Cose da considerare quando si sceglie la piattaforma di eCommerce

Anche se potresti essere attirato in un piano particolarmente conveniente che soddisfi alcuni dei tuoi criteri, è importante fare qualche ricerca prima di impegnarti. Puoi cambiare host in qualsiasi momento, ma la migrazione del tuo sito può essere una seccatura per te e i tuoi clienti. Considera quanto segue:

1. Bilancio

Puoi pagare da € 10 a € 10.000 per costruire e ospitare il tuo sito di eCommerce. Anche se gli host di eCommerce offrono pacchetti competitivi, devi capire cosa devi decidere se sono effettivamente convenienti o meno.

Pagare di più non ti dà sempre la migliore esperienza.

Tuttavia, la scelta dell’opzione più economica di solito ti lascerà alla ricerca di funzionalità aggiuntive da qualche altra parte. Mettere insieme le tariffe di vari fornitori è solitamente il modo più costoso da percorrere.

Prima di scegliere un host di eCommerce, decidi il nostro budget per :

  • Web design.
  • Programmazione e funzionalità.
  • Sicurezza.
  • Hosting mensile.
  • Manutenzione.
  • Licenza.
  • Creazione di app personalizzate.

Se scegli l’hosting web autonomo, dovrai ricercare i costi di questi servizi da altri fornitori. Ma se guardi agli host all-in-one, scoprirai spesso che puoi selezionare un pacchetto premium che includa tutte queste funzionalità e rientri nel tuo budget.

2. Pubblico di destinazione

La pubblicità per gli utenti dei social media è un must se vuoi catturare un pubblico vasto e coinvolto, quindi esaminare le funzionalità di marketing di una piattaforma è intelligente.

Facebook da solo vanta oltre 2,7 miliardi di utenti mensili attivi. Sono molti potenziali clienti.

BigCommerce offre integrazioni integrate con Facebook e Instagram , così puoi commercializzare agli utenti direttamente nei loro feed di notizie o account principali. 

Con l’avvento di Buyable Pins, Facebook Shop e Shopping su Instagram , puoi persino vendere direttamente agli utenti senza che debbano lasciare la loro piattaforma preferita.

3. Numero di prodotti che hai

Forse offri un vasto assortimento di prodotti fisici o forse un numero significativo di varianti per la tua linea di prodotti di base.

Se hai un catalogo di grandi dimensioni e hai bisogno di più pagine di prodotti o hai intenzione di far crescere la tua attività, la scelta di una piattaforma con limiti SKU bassi limita essenzialmente il rialzo della tua attività.

4. Spazio per la crescita

È importante considerare un host web che può crescere con te. È un’idea migliore scegliere subito il miglior host web in modo da poter familiarizzare con loro man mano che si aumenta.

Quanto traffico ti aspetti dal tuo sito? Se hai appena iniziato, è comprensibile che potresti non aver bisogno di un host con capacità ad alto traffico. Ma se sei concentrato sulla tua crescita, la tua attività di eCommerce potrebbe crescere rapidamente.

Il tuo host sarà in grado di gestire le richieste di traffico ora e in futuro?

Cosa potrebbe succedere se esegui una promozione o una campagna che diventa virale? La tua infrastruttura di hosting deve essere sufficientemente flessibile per gestire i picchi di traffico senza mandare in crash il tuo sito.

Il cloud hosting è una delle migliori opzioni per i siti di eCommerce perché può tenere il passo con il traffico. Poiché una rete di macchine gestisce le esigenze di hosting del tuo sito, hai capacità di crescita quasi illimitate.

5. Tipo di servizio clienti disponibile

Sei all’interno di una soluzione di eCommerce ogni singolo giorno.

E quando arriverà quel momento, è bene sapere che puoi contattare una persona reale che ti assista con il problema, sia tramite supporto telefonico, e-mail o chat.

Alcune piattaforme esternalizzano il loro servizio clienti e rendono difficile, o praticamente impossibile, chiamare e ottenere aiuto quando ne hai più bisogno.

In BigCommerce, riteniamo che ognuno dei nostri clienti abbia diritto a un’assistenza clienti personalizzata.

Miglior confronto di piattaforme di eCommerce

Tutte le piattaforme di eCommerce hanno i loro vantaggi e svantaggi. È importante che le aziende valutino le varie piattaforme in base alle proprie esigenze e casi d’uso specifici.

Ecco una panoramica delle piattaforme di eCommerce più popolari.

  • BigCommerce
  • Magento
  • Volusione
  • Salesforce Commerce Cloud
  • WooCommerce
  • Shift4Shop 
  • Shopify
  • Kibo
  • Prestashop
  • Spazio quadrato
  • Grande cartello
  • Wix
  • Ecwid
  • Episerver
  • OpenCart

BigCommerce

BigCommerce è considerato un provider di piattaforme Open SaaS e  un provider di commercio senza testa in crescita basato su un basso costo totale di proprietà e API altamente flessibili.

La piattaforma offre anche piani per piccole imprese e start-up, con funzionalità integrate e controllo SEO. Le opzioni di integrazione, come il nostro plugin per WordPress senza testa, rendono la piattaforma un capofila tra le soluzioni di commercio senza testa.

Magento

Magento è storicamente una soluzione open source on-premise preferita dai marchi che hanno già investito molto in team IT o di sviluppo. Magento 2 (AKA Magento Commerce Cloud o Magento Enterprise Cloud Edition) ha lanciato una soluzione cloud open source negli ultimi anni.

Volusione

Volusion è una piattaforma di eCommerce rivolta principalmente a negozi di avviamento e hobbisti.

Alla fine di luglio 2020, Volusion ha dichiarato fallimento secondo il capitolo 11. Secondo un post sul blog sul sito Web di Volution, l’azienda è ancora aperta e opera come al solito.

Salesforce Commerce Cloud (Demandware)

Salesforce Cloud Commerce, precedentemente Demandware, è un fornitore di piattaforme di eCommerce SaaS, spesso preferito dai rivenditori di moda di alto profilo.

È un modello SaaS aperto come Shopify e BigCommerce.

WooCommerce

WooCommerce è una piattaforma di eCommerce open source, che offre una soluzione per il carrello oltre ai contenuti di un marchio su WordPress.

Viene spesso utilizzato da negozi di avviamento e hobbisti, blogger che si espandono nell’eCommerce e marchi che utilizzano sviluppatori che si sentono più a loro agio con l’ambiente WordPress.

Shift4Shop

Shift4Shop è un’altra piattaforma di eCommerce SaaS, sebbene in genere considerata più un attore minore.

Shift4Shop fornisce supporto multilingue e soluzioni di spedizione avanzate — nessuna API richiesta.

Shopify

Shopify è un fornitore di piattaforme di eCommerce SaaS pubblico e ben finanziato. Sono apprezzati da negozi di avviamento, hobbisti e marchi con un numero di SKU inferiore a 100. 

Shopify ha anche una soluzione aziendale chiamata Shopify Plus. Per ulteriori informazioni sui pro e contro di ciascuna piattaforma, dai un’occhiata a questo fantastico confronto tra Shopify Plus e BigCommerce di Cart Consultants.

Kibo

Kibo è un fornitore di piattaforme omnicanale che ha acquisito la piattaforma di eCommerce SaaS Mozu nel 2016.

Mozu è stato costruito da zero, offrendo, in teoria, le più moderne soluzioni SaaS per l’eCommerce.

Prestashop

Prestashop è una piattaforma di eCommerce open source freemium ospitata su cloud.

La piattaforma può essere utilizzata in 60 lingue diverse ed è popolare al di fuori dei paesi di lingua inglese in cui dominano altri fornitori di piattaforme, tra cui:

  • BigCommerce.
  • Demandware.
  • Shopify.
  • Magento.

Spazio quadrato

Squarespace è un fornitore di piattaforme di siti Web SaaS. Sono meglio conosciuti per il loro lavoro con la comunità creativa. La loro piattaforma di eCommerce è stata stimolata dalla necessità di quella comunità creativa di un carrello leggero (incluso il recupero del carrello) per vendere articoli.

Viene utilizzato principalmente dalla comunità creativa con bassi volumi di SKU.

Grande cartello

Big Cartel è una soluzione di e-Commerce progettata per i commercianti più piccoli che non necessitano di una piattaforma sofisticata. I tipici mercanti del Big Cartel sono band, stilisti di abbigliamento, creatori di gioielli, artigiani e altri tipi di artisti. La piattaforma è molto facile da usare ma ha un set di funzionalità limitato. Big Cartel potrebbe non soddisfare le tue esigenze se hai un ampio catalogo di prodotti.

Wix

Simile a Squarespace, Wix è meglio conosciuto per la sua facile configurazione del sito Web e per la semplicità con un’interfaccia drag-and-drop, prezzi competitivi e temi moderni per l’acquisto e gratuiti. Wix è spesso utilizzato da imprenditori e altri creativi di piccole imprese. La piattaforma è orgogliosa di essere una soluzione sia per i principianti che per gli esperti che cercano la libertà creativa nel loro lavoro sul sito web.

Ecwid

Con oltre 1 milione di utenti online, Ecwid è diventata una soluzione popolare per i proprietari di piccole imprese. Questa soluzione non è una piattaforma, ma piuttosto un widget destinato agli utenti che desiderano aggiungere un negozio a un sito Web esistente. Se hai meno di 10 prodotti nel tuo catalogo, Ecwid è una soluzione gratuita. Successivamente, i piani partono da € 15 al mese.

Episerver

La piattaforma di Episerver si concentra sui contenuti e sulla personalizzazione. Un’altra soluzione di commercio senza testa, la piattaforma si sforza di combinare marketing digitale, gestione dei contenuti e commercio digitale in una soluzione all-in-one. La soluzione è una scelta popolare per i commercianti di fascia media e di livello aziendale. La piattaforma è progettata per abbinarsi bene con altre soluzioni Episerver come Episerver Find e Episerver Campaign.

OpenCart

OpenCart è un programma di gestione del negozio online open source. La piattaforma consente ai commercianti di configurare più negozi e opzioni di pagamento, gestire varie opzioni e attributi di prodotto e aggiungere prodotti illimitati. Questa opzione è popolare per le piccole imprese, i liberi professionisti e i commercianti di fascia media.

Scrivi un commento

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Analisi seo gratuita SEO Power
Assistenza per wordpress
Assistenza WordPress attiva H24
Consulenza seo
Prima consulenza SEO gratuita
Post Popolari:
Carlo Alberto Bello

Sono Carlo Alberto Bello, consulente SEO italiano con sede a Lecce dal 2012. Aiuto aziende e professionisti a promuovere i loro prodotti e servizi su Google, Bing e altri motori di ricerca. Ho un'esperienza rilevante nella consulenza seo e Link Building.