Le migliori piattaforme per creare un sito web

  • Home / Seo / Le migliori piattaforme…
Le migliori piattaforme per creare un sito web
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Avere un sito web oggi è molto importante, per attività piccole e grandi.

Le piattaforme per creare un sito web (website builder) offrono strumenti di creazione alla portata di tutti, neofiti compresi.

L’Italia è da sempre maglia nera per l’alfabetizzazione digitale, ma l’accelerazione incredibile legata alla pandemia di Covid-19, ha reso evidente l’importanza di avere un sito web per il business.

Come fare quindi per creare un sito web da zero?

Che tu abbia grandi competenze o meno, le piattaforme di creazione (website builder) offrono un valido aiuto per creare un sito web, in modo rapido e veloce, anche grazie ai template e ai plug-in. Dai blog personali fino agli e-commerce, un sito ben fatto può essere costruito, implementato e adattato alle esigenze specifiche della vostra attività, in poco tempo, con piani gratuiti oppure a pagamento.

Website builder, cosa tenere in considerazione prima di scegliere.

 Prima di scegliere un website builder è utile avere in mente che progetto vogliamo creare: un blog personale? Un sito vetrina? Un e-commerce? Bisogna insomma, capire i bisogni specifici del nostro modello di comunicazione digitale, per grafica, accessibilità e contenuto. Il secondo passo poi è creare una strategia di comunicazione, considerando la grafica e le funzionalità che vogliamo implementare; un’altra domanda a cui dobbiamo rispondere è legata al traffico e alla strategia SEO, considerando il volume di traffico atteso, le strategie per implementarlo e le lingue. Definiti questi punti essenziali, bisognerà analizzare la piattaforma per creare siti web scelta e capire se è la migliore per i nostri bisogni, visto che in commercio ne esistono davvero molte.

Un website builder fornisce un pacchetto completo per la costruzione di siti web: Server e hosting; Database; CMS; template e modelli dovrebbero essere compresi nell’offerta.

Altre cose che dovrai tenere in considerazione sulla base dei tuoi bisogni, sono:

  • Prova gratuita: offerta da molte piattaforme, consente di testare le funzionalità in base al progetto. Utile soprattutto per progetti nuovi e per chi è alle prime armi;
  • Assistenza: è essenziale capire da principio che genere di assistenza è offerta ed in che lingua;
  • Dominio: è importante che tu possa connettere un dominio acquistato altrove, quindi dovresti accertartene prima di fare la tua scelta.

Funzioni implementabili e prezzo variano molto in base al progetto in sé e alle sue prospettive di crescita.

Le migliori piattaforme per creare un sito web.

Chiariti i punti da tenere in considerazione, bisogna capire dove orientarsi per la scelta del vostro website builder. I piani tariffari sono sempre diversi per ogni piattaforma, quindi una buona idea potrebbe essere comparare prima di fare una scelta.

WordPress è sicuramente la piattaforma più nota, ed è utile per progetti multi-lingue e un volume di traffico sostenuto. Purtroppo, nonostante i numerosi plug-in e funzionalità, non è sempre molto intuitivo ed è quindi consigliato per chi non è del tutto alle prime armi, oppure ha tempo e modo di impratichirsi. Wix è un altro website builder molto diffuso, con molte funzionalità e di utilizzo semplice. La piattaforma usa HTML5 ed è basato su un modello drag and drop per costruire i siti. È un sistema in cloud, quindi non c’è bisogno di pagare per il dominio. Una pecca è la difficoltà di spostare un sito ospitato ad un’altra piattaforma. Shopify è una piattaforma molto diffusa, che con un costo basso consente di creare facilmente degli e-commerce funzionali e con una bella galleria. È ottimo per i siti in dropshipping. Tra i website builder più facili da usare c’è Weebly, che non necessita di scaricare alcun software ed è estremamente semplice da usare. Una pecca è che nel piano base, addebita il 3% di spese effettuate sugli acquisti nel tuo e-Commerce e sarebbe richiesto un upgrade per evitare questo inconveniente. Webnode è perfetto per progetti multi-lingua, con moduli integrati che consentono una buona ottimizzazione SEO. Un’altra ottima piattaforma è Jimdo, che ha tante funzionalità nel piano gratuito e piani a pagamento economici, che includono anche statistiche e widget, oltre a comprendere la costruzione di un negozio on-line.

Per creare un sito web oggi, non serve essere programmatori esperti, a meno che non abbiate in mente progetti grandiosi come AirBnB. I website builder, le piattaforme per costruzione di siti web, vi vengono in soccorso, offrendo diversi piani di pagamento e molte funzionalità, che vi permetteranno di sfruttare pienamente le potenzialità del web per i vostri progetti di business.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Consulenza WordPress

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *