L’importanza di un sito web per le aziende che vogliono rinascere.

  • Home / E-Commerce / L’importanza di un…
Importanza sito web
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Il sito web non è più un optional! Ma una necessità.

L’arrivo del nuovo Coronavirus, in poche settimane ha sconvolto il territorio italiano. Assieme ai provvedimenti necessari per frenare il contagio, che hanno limitato fortemente i movimenti dei cittadini, il distanziamento sociale che ci accompagnerà lungo il corso della pandemia, ha dettato un arresto economico imponente a cui si può porre rimedio creando un sito Web per la propria attività.

I consumi in Italia sono cambiati radicalmente nel momento in cui un nemico subdolo ha fatto il suo ingresso nel territorio nazionale. Il Covid-19 ha colpito il tessuto sociale ed economico del Paese, accelerando alcune tendenze. Il nostro Paese, ben lontano dall’avere un livello di alfabetizzazione digitale accettabile, si è infatti trovato dall’oggi al domani a doversi confrontare con temi come lo smartworking e le lezioni online. Anche le attività economiche hannodovuto prendere atto del cambiamento e correre ai ripari, offrendo servizi on-demand e a domicilio. Un sito web quindi, per convogliare i consumatori ed un piano solido di comunicazione digitale, nell’immediato futuro faranno la differenza tra la sopravvivenza e la fine di molte attività tradizionali.

Come il coronavirus ha cambiato i consumi.

La situazione di emergenza ha cambiato radicalmente le voci di spesa, in Italia e nei Paesi colpiti. Il settore alimentare è quello che ha registrato l’incremento maggiore, con una preminenza di prodotti come lieviti e farine e di alimenti a lunga conservazione. È salita anche la richiesta di prodotti per la cura personale e di quelli per la pulizia, come i disinfettanti. Ovviamente anche prodotti medicali e mascherine sono esplosi, così come la fruizione di prodotti di intrattenimento in streaming e lezioni on-demand. Nei Paesi in cui è permesso, come in Olanda, lo stesso destino ha toccato le vendite on-line dei coffee shop. Buono anche il settore dei giocattoli per adulti, con picchi in Italia del +60%. Va da sé che i settori più colpiti sono stati quelli del turismo e della ricettività, così come quello fieristico e legato agli eventi, che hanno dovuto reinventarsi momentaneamente on-line, nella speranza di tempi migliori.

Fruizione dei consumi e acquisti on-line.

Dall’inizio dell’epidemia in Italia, fino alla sua evoluzione in pandemia, ci siamo scoperti tutti connessi. Il traffico dati è aumentato esponenzialmente, fino a far temere black-out che fortunatamente non sono avvenuti. Contestualmente, è aumento il volume degli acquisti on-line in diversi settori, tanto da portare l’azienda Amazon a dover effettuare una politica di assunzioni in totale controtendenza con i dati occupazionali di diversi Paesi, Italia compresa. Lo stesso dicasi delle piattaforme di Delivery, a cui si sono appoggiati diversi supermercati, negozi e ristoranti. L’Italia insomma, si è scoperta digitale.

L’importanza di un sito web per la propria attività.

Le norme di distanziamento sociale saranno in vigore ancora per diverso tempo, allo stesso modo è facile aspettarsi che la paura stessa del contagio modificherà in maniera duratura le abitudini di acquisto. In questo senso, un negozio o un’attività senza un sito webavrà difficoltà a mantenere i rapporti con i clienti e ad implementare un sistema di consegne a domicilio in proprio, che consente di guadagnare nonostante i provvedimenti dovuti al lockdown. Dalla nostra breve analisi, il settore che può beneficiare di una presenza on-line è trasversale, così come il mercato di riferimento. Avere un sito web aziendale aiuterà a massimizzare i guadagni, evitando i costi richiesti per appoggiarsi a grandi Marketplace come Amazon, che scontano anche delle politiche a volte restrittive. Inoltre, un canale proprio può aiutare ad impostare e dirigere la comunicazione digitale, ispirando fiducia nei clienti e privilegiando il contatto diretto. Un sito web insomma, è uno strumento che resterà valido anche nella fase 3, quella della ripartenza.

Il nuovo assetto socio-economico nato con l’emergenza Covid-19, in diversi Paesi, tra cui l’Italia, ha determinato una crescita esponenziale del consumo on-line. I settori toccati dal fenomeno sono diversi, rendendo quindi la costruzione di un sito web e di una strategia di comunicazione digitale dei fattori indispensabili per la singola azienda, grande e piccola, tanto per sopravvivere quanto per rifiorire quando il peggio sarà passato.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Consulenza WordPress

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *