Qual è la differenza tra cross-selling e up-selling ?

Aggiornato il 15 Gennaio 2022
Differenza up-selling e cross-selling
Tabella dei Contenuti
Condividi il post
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Definizione: l’upselling è la pratica di incoraggiare i clienti ad acquistare un prodotto di fascia alta comparabile a quello in questione, mentre il cross-selling invita i clienti ad acquistare articoli correlati o complementari. Sebbene spesso usati in modo intercambiabile, entrambi offrono vantaggi distinti e possono essere efficaci in tandem. L’upselling e il cross-selling sono reciprocamente vantaggiosi se eseguiti correttamente, fornendo il massimo valore ai clienti e aumentando le entrate senza il costo ricorrente di molti canali di market.

Cross-selling e Up-selling

Cross-selling

Il cross-selling identifica i prodotti che soddisfano esigenze aggiuntive e complementari che non sono soddisfatte dall’articolo originale. Ad esempio, un pettine potrebbe essere venduto in modo incrociato a un cliente che acquista un asciugacapelli. Spesso, il cross-selling punta gli utenti su prodotti che avrebbero comunque acquistato; mostrandoli al momento giusto, un negozio si assicura che effettuino la vendita.

Il cross-selling è prevalente in ogni tipo di commercio, comprese le banche e le agenzie assicurative. Le carte di credito vengono vendute in modo incrociato alle persone che registrano un conto di risparmio, mentre l’assicurazione sulla vita è comunemente suggerita ai clienti che acquistano la copertura dell’auto .

In e-commerce , il cross-selling è spesso utilizzato nelle pagine di prodotto, durante il processo di checkout , e nelle campagne del ciclo di vita. È una tattica altamente efficace per generare acquisti ripetuti, dimostrando l’ampiezza di un catalogo ai clienti. Il cross-selling può avvisare gli utenti di prodotti che in precedenza non sapevano che offrivi, guadagnando ulteriormente la loro fiducia come miglior rivenditore per soddisfare un’esigenza particolare.

Up-selling

L’upselling spesso utilizza grafici di confronto per commercializzare prodotti di fascia alta per i clienti. Mostrare ai visitatori che altre versioni o modelli possono soddisfare meglio le loro esigenze può aumentare l’AOV e aiutare gli utenti ad andarsene più soddisfatti del loro acquisto. Le aziende che eccellono nell’upselling sono efficaci nell’aiutare i clienti a visualizzare il valore che otterranno ordinando un articolo di prezzo più elevato.

Il cross-selling e l’upselling sono simili in quanto si concentrano entrambi sulla fornitura di valore aggiuntivo ai clienti, invece di limitarli a prodotti già incontrati. In entrambi i casi, l’obiettivo aziendale è aumentare il valore dell’ordine informare i clienti su ulteriori opzioni di prodotto di cui potrebbero non essere già a conoscenza. La chiave del successo in entrambi è capire veramente ciò che i tuoi clienti apprezzano e quindi rispondere con prodotti e funzionalità corrispondenti che soddisfino veramente tali esigenze.

Scrivi un commento

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Analisi seo gratuita SEO Power
Assistenza per wordpress
Assistenza WordPress attiva H24
Consulenza seo
Prima consulenza SEO gratuita
Post Popolari:
Carlo Alberto Bello

Sono Carlo Alberto Bello, consulente SEO italiano con sede a Lecce dal 2012. Aiuto aziende e professionisti a promuovere i loro prodotti e servizi su Google, Bing e altri motori di ricerca. Ho un'esperienza rilevante nella consulenza seo e Link Building.