Creare un sito Aziendale WordPress

  • Home / Creare siti web / Creare un sito…
Creare un sito Aziendale Word

Creare un sito Aziendale WordPress

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

La creazione di un sito web aziendale è un passaggio indispensabile se hai deciso di aprire un’attività on-line.

Grazie a WordPress, è oggi possibile creare un sito web in modo professionale, in maniera piuttosto semplice.

Creare un sito web aziendale in modo professionale può sembrare una sfida insormontabile, ma grazie ai Website builder è molto più semplice di quanto si pensi. WordPress è una delle piattaforme più usate, è abbastanza intuitivo da usare e con una buona assistenza.Inoltre, la sua diffusione consente di avere a disposizione anche una folta community di utenti e la possibilità di avere accesso ad aggiornamenti costanti e molti plug-in. Ovviamente, è bene fare un po’ di ricerca per prendere dimestichezza con il linguaggio specifico e in caso sembrasse davvero troppo, oppure le tue esigenze fossero più particolari, una buona idea resterà quella di rivolgerti a un professionista

WordPress.com o WordPress.org?

Il primo passaggio è deciderequale estensione scegliere. La differenza è che WordPress.org è self-hosted, cioè un software che è possibile scaricare e utilizzare per costruire e modificare il tuo sito. Avrai quindi bisogno di un piano di hosting, ma ci sono diversi vantaggi tra cui l’suo dei plug-in e la possibilità di servirsi di temi esterni. WordPress.com invece è hosted, cioè il tuo sito verrà creato direttamente dalla piattaforma WordPress, ma con molte limitazioni. Ovviamente, per un sito aziendale è preferibile usare WordPress.org.

Scegliere l’hosting

Il secondo punto importante per costruire un sito aziendale, in maniera professionale, è la scelta di un hosting e del dominio. Il dominio è l’indirizzo del tuo sito, quello che vedranno i tuoi utenti; l’hosting invece è un abbonamento che ti consente di salvare on-line i tuoi file. Per scegliere, controlla non solo il prezzo ma anche la compatibilità con WordPress e il livello di assistenza offerta. Inoltre, verifica che il certificato SSL sia attivo.

Installare WordPress

Abbiamo un hosting e un dominio, dobbiamo quindi installare il nostro WordPress.org per poter gestire il sito. Molti hosting offrono un piano con installazione automatica, con vari strumenti come QuickInstall o Fantastico.

Scelta del tema di WordPress

Una delle possibilità che offre WordPress per la costruzione professionale di un sito, è quella di poter sfruttare uno dei molti temi a disposizione, oltre quello presente di default. Ovviamente, potrai sempre contare su un Web Designer per personalizzarne uno o creare qualcosa su misura. Altri, li puoi trovare su Themeforest. Fai attenzione che il tema sia responsive e quindi si adatti a diversi tipi di schermo, mobile compreso. Inoltre, verifica che sia SEO-optimized e compatibile con l’ultima versione di WordPress e con i Plug-in che definiranno il vostro progetto (ad esempio per un e-commerce o un sito multilingua).

Installazione dei plug-in

Un passaggio indispensabile è quello dell’installazione dei plug-in. La scelta definitiva dipende dal tuo sito e da cosa vuoi che faccia, ad esempio se è un multilingua potrai usare WLM o Polylang; altri invece, sono indispensabili per il buon funzionamento del sito. Tra questi abbiamo:

  • Plug-in SEO: Yoast SEO è molto diffuso, ma anche Rank Math inizia a fare la sua scalata nel cuore degli utenti WordPress. ti aiuterà a ottimizzare le parole chiave, i link e la site map;
  • Tools Google: ti aiuteranno nella gestione del sito e nella sua crescita. In particolare, dovrai connettere Google Analytics e Google WebasterTools
  • Plug-in per i commenti: il migliore è Akismet. È un plug-in indispensabile e spesso pre-installato nei temi;
  • Plug-in per form contatti: un altro plug-in utile è il quello per creare il form contatti. Uno dei migliori è Contact Form 7;
  • Plug-in di Catching: aiutano nella velocità di caricamento della pagina, creando una copia statica della pagina da mostrare agli utenti che visitano il sito. Questo evita di inviare diverse richieste al server. Tra questi plug-in, possiamo segnalare WP SuperCache o WP Fastest Cache.

CI sono poi anche plug-in che consentono il collegamento con gli account social e la condivisione automatica dei contenuti. Limitati comunque a una 15ina, perché possono appesantire il sito e creare qualche problema di compatibilità.

Determina le pagine statiche e il blog

Le pagine statiche sono quelle che non cambiano nel tempo (come Home o Policies), mentre il blog contiene news e articoli e serve a dare visibilità all’azienda e contenuti di valore ai clienti. Per crearlo, crea una pagina chiamata Blog, poi vai su Aspetto, quindi Personalizza e decidi se usare come Home page le news o una pagina statica.

Questi sono pochi passaggi per creare un sito web aziendale professionale, grazie a WordPress. Trovare risorse e costruirlo da soli non è complicato e può essere la soluzione ideale per esigenze non troppo complesse e nuovi progetti. Qualora il processo fosse richiedesse del tempo che non hai, rivolgiti a un professionista con sicurezza.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *