Cos’è il guest blogging?

Guest blogging
Tabella dei Contenuti
Condividi il post
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Definizione: il guest blogging è una tecnica di content marketing e SEO in cui qualcuno scrive e pubblica un post su un sito Web o blog di terze parti per promuovere il proprio marchio personale / aziendale. I siti di guest blogging espongono i marchi a un pubblico pertinente e possono essere un metodo efficace per generare consapevolezza, ma deve essere fatto con attenzione per evitare la penalizzazione di Google.
Perché gli editori incoraggiano i blog ospiti?
Il guest blogging può essere un accordo reciprocamente vantaggioso: gli editori vogliono contenuti di qualità per nutrire il loro pubblico e farli tornare, mentre gli autori hanno bisogno di una piattaforma per promuovere il loro marchio. I post di blog veramente informativi raggiungono entrambi gli obiettivi dimostrando l’esperienza dell’autore su un argomento e fornendo all’editore contenuti essenzialmente gratuiti. I rivenditori online possono essere su entrambi i lati di questa equazione: vogliono creare contenuti e portare il loro marchio di fronte a un nuovo pubblico.
I blog degli ospiti generalmente non sono eccessivamente promozionali , ma sono utilizzati al meglio come mezzo per educare il pubblico e fornire informazioni su un argomento, rendendo il blog degli ospiti una strategia di marketing in entrata.

Chiedi una consulenza seo gratuita, per il posizionamento siti web Google oggi stesso! Un nostro esperto Seo, sarà lieto di valutare il tuo caso trovando la strategie più adatta.

Guest blogging, SEO e sanzioni Google – Come mitigare il rischio

A parte i vantaggi del brand e del marketing in entrata, il guest blogging è un metodo per ottenere link in entrata. Scrivendo un post sul blog di un altro sito web, l’autore potrebbe trarre vantaggio dal passaggio di PageRank (o “link juice”) al proprio dominio. Come tutte le tecniche SEO, è stato abusato. L’ex capo di Google Webspam Matt Cutts ha mirato specificamente a questa tecnica, ritenendola causa di penalità di Google e non più efficace.

Ciò non significa che il guest blogging possa essere fatto senza penalità e non offra notevoli vantaggi. Piuttosto, deve essere fatto con attenzione e intento dell’utente in mente.

Best practice per il guest blogging su altri siti web

Trova il pubblico giusto: leader di pensiero, partner e parti interessate sono ottimi punti di partenza. Pensa a chi è il loro pubblico e quanta sovrapposizione hanno con la tua base di clienti. Ad esempio, un rivenditore di moda può pubblicare un guest post su un popolare blog di abbigliamento maschile.
lo scopo di scrivere un post sul blog di qualità è invogliare i lettori a scoprire di più su chi sei e cosa offri. Il modo migliore per farlo non è scrivere qualcosa che hanno visto innumerevoli volte sul Web, ma salvare gli argomenti più succosi per i blog degli ospiti . Argomenti e titoli che non solo incoraggiano gli spettatori a fare clic, ma prendono anche una prospettiva o offrono un approccio che non è stato fatto prima. Potrai ottenere un ottimo servizio di scrittura testi seo per siti web e blog direttamente dal nostro team di articolisti esperti.
Non ricollegarti più di una volta: una biografia dell’autore o un link al contenuto del tuo sito web sono modi semplici per rimandare al tuo sito web, ma puoi sbagliare sul lato della cautela evitando entrambi. Per essere veramente cauto, insisti che ai link al tuo sito web sia applicato l’attributo nofollow . Ciò significa che raccogli i vantaggi promozionali e sacrifichi la SEO per garantire un’interazione senza penalità.

I commercianti online dovrebbero accettare i post degli ospiti sul proprio blog?

Gli stessi motivi per cui altri siti web possono accettare i tuoi guest post si applicano a ogni editore. Partner, fan e leader di pensiero potrebbero voler rafforzare la loro reputazione apparendo sul tuo blog. La considerazione chiave è decidere se un potenziale ospite può davvero contribuire con qualcosa al pubblico dell’azienda. Valuta se hai una lacuna nei contenuti che un guest blogger potrebbe aiutare a colmare: ad esempio, un negozio online che vende giocattoli unici per bambini potrebbe accettare un guest blog di uno psicologo infantile che spiega quali tipi di giocattoli funzionano meglio per personalità diverse.

Scrivi un commento

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Post Popolari: