Come trasferire Wix su WordPress: una guida per principianti

trasferire Wix su WordPress
Tabella dei Contenuti
Condividi il post
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Anche se Wix è un ottimo costruttore di siti Web, presenta molte limitazioni. Man mano che il tuo sito web cresce, potresti cercare il tipo di flessibilità e controllo che WordPress offre.

Sebbene il trasferimento tra queste piattaforme Web possa sembrare complicato all’inizio, siamo qui per aiutarti. In questa guida, esamineremo i dettagli su come passare da Wix a WordPress. 

Analizzeremo due metodi di migrazione semiautomatici: il feed RSS e il metodo del plug-in di migrazione del sito Web, esaminandoli passo dopo passo. 

Ecco un breve riassunto del processo complessivo:

  1. Acquista l’hosting WordPress e il nome di dominio che desideri utilizzare 
  2. Configura il tuo nuovo sito Web WordPress
  3. Personalizza il tuo sito WordPress
  4. Importa i post del tuo blog da Wix tramite RSS
  5. Crea le tue pagine Wix su WordPress
  6. Aggiungi le tue immagini a WordPress
  7. Reindirizza il tuo sito Wix su WordPress
  8. Eseguire un’analisi finale del sito

Prepararsi per la conversione

La durata del processo imminente dipende dalle dimensioni del tuo sito Wix esistente, dalle tue attuali impostazioni SEO e dalla tua familiarità con WordPress. 

Se sei un principiante assoluto della piattaforma, saperne di più su WordPress prima di procedere renderà la transizione più agevole.

Innanzitutto, ti guideremo attraverso i due passaggi che devi compiere prima di migrare da Wix.

1. Acquista nuovo hosting

Mentre i servizi Wix includono già l’hosting web nei loro pacchetti, WordPress è self-hosted. Ciò significa che spostare il tuo sito web da Wix a WordPress richiederà l’acquisto di un account di web hosting. Avrai anche bisogno di un nome di dominio se non ne hai già uno.

La scelta di un provider di hosting di alta qualità dovrebbe essere una priorità per garantire le migliori prestazioni per il tuo sito. 

In MISTERSITO, offriamo piani di hosting WordPress affidabili, adatti ai principianti e ottimizzati per WordPress.

I nostri piani di hosting WordPress partono da € 1,99 al mese e, se acquisti almeno 12 mesi di hosting, riceverai un dominio gratuito per un anno.

2. Configura il tuo sito WordPress

Dopo aver protetto un account di web hosting e aver indirizzato il tuo nome di dominio ai nuovi server, è il momento di iniziare a costruire una casa per il tuo sito web. 

I seguenti passaggi ti guideranno attraverso le opzioni di installazione, configurazione e personalizzazione del tuo nuovo sito WordPress:

2.1 Installa WordPress

Il modo in cui installi WordPress dipenderà dall’host web che hai scelto.

Il modo più semplice per installare WordPress è utilizzare un programma di installazione automatica con 1 clic. Se sei andato con MISTERSITO, questo strumento è disponibile in hPanel . Vai su Sito Web -> Auto Installer -> WordPress e inizia il processo di installazione.

Dopo aver installato WordPress, accedi alla dashboard di WordPress. Puoi accedervi aggiungendo wp-admin alla fine del tuo nome di dominio. In alternativa, se stai utilizzando hPanel , puoi andare su WordPress -> Dashboard e fare clic su Modifica sito web .

2.2 Configura il tuo sito

Puoi personalizzare ogni aspetto del tuo sito dalla dashboard di WordPress. 

Prima di iniziare ad approfondire, tuttavia, ottimizziamo alcune impostazioni.

Per prima cosa, vai su Impostazioni -> Permalink e seleziona Nome articolo . Ciò cambierà la struttura dell’URL, rendendola più leggibile e adatta ai motori di ricerca.

La prossima cosa che vuoi fare è modificare il titolo e lo slogan del tuo sito web. Per fare ciò, vai su Impostazioni -> Generale .

Impostazioni Generale

Nella parte superiore, vedrai due caselle, Titolo sito e Tagline . Modificali per riflettere il nome e lo slogan correnti del tuo sito esistente.

Queste due modifiche saranno sufficienti per iniziare, ma sentiti libero di regolare altre impostazioni a tuo piacimento.

2.3 Personalizza il tuo sito

Puoi personalizzare ulteriormente il tuo sito Web WordPress utilizzando temi e plug-in.

Ci sono tonnellate di temi WordPress gratuiti disponibili per l’installazione direttamente dalla tua dashboard. Per iniziare, vai su Aspetto -> Temi -> Aggiungi nuovo . Qui ti verrà presentata la directory ufficiale dei temi di WordPress, dove puoi scaricare e installare temi gratuiti per il tuo sito web.

Aspetto Temi

Oltre ai temi che troverai qui, puoi anche trovare selezioni premium su altri mercati. I temi a pagamento saranno generalmente di qualità superiore e offriranno più funzionalità, supporto dedicato e opzioni di personalizzazione.

Se stai cercando un tema a pagamento, controlla i seguenti mercati:

Personalizzare ulteriormente il tema è abbastanza semplice. Passa a Temi -> Personalizza per apportare le modifiche necessarie. Sentiti libero di leggere la documentazione del tuo tema per informazioni più estese prima di apportare modifiche.

Tieni presente che potrebbe non essere possibile replicare l’esatto design del sito web che avevi su Wix. 

Ti consigliamo di cercare un tema dall’aspetto simile e un plug-in per la creazione di trascinamento della selezione che lo supporti. L’esperienza fornita da page builder come Elementor , Divi , Astra o WPBakery è simile a quella dell’editor Wix.

Puoi modificare ogni elemento della tua pagina e spostarli senza dover toccare una riga di codice, il che renderà più facile l’adattamento come nuovo utente di WordPress.

Ora che il tuo nuovo sito WordPress è configurato e personalizzato, è il momento di trasferire il contenuto del tuo sito Wix su WordPress.

Trasferire i tuoi contenuti da Wix a WordPress

Sfortunatamente, non esiste un modo ufficiale per trasferire il contenuto del tuo sito Web da Wix a WordPress.

A seconda delle dimensioni del tuo sito originale, ricreare manualmente i tuoi contenuti può richiedere troppo tempo e fatica. Fortunatamente, esistono metodi per automatizzare alcuni dei processi durante la migrazione dei contenuti da Wix a WordPress.

In questa guida, esploreremo come trasferire contenuti su WordPress utilizzando il feed RSS del sito e un plug-in di migrazione. Ti guideremo attraverso ciascun metodo nelle sezioni seguenti.

Usa RSS per importare Wix su WordPress

Il primo metodo per trasferire i contenuti del tuo sito è tramite RSS. 

Questo metodo è applicabile solo ai post del blog sul tuo sito Wix e non alle pagine. 

Importando il tuo file feed RSS di Wix, puoi duplicare automaticamente ogni post del blog esistente sul tuo nuovo sito WordPress. 

Tieni presente che questo approccio funzionerà solo per i blog Wix meno recenti. I blog più recenti non hanno più un feed RSS funzionante. Pertanto, se hai creato il tuo sito Wix di recente, dovresti saltare questo metodo e utilizzare invece il plug-in di migrazione.

Se stai utilizzando una versione precedente di Wix, tuttavia, segui questa guida passo passo:

1. Individua il tuo feed RSS

Per prima cosa, dovrai aprire il tuo file feed RSS Wix esistente. Per fare ciò, aggiungi /feed.xml alla fine dell’URL del tuo sito Wix.

Ad esempio, se il nome di dominio o l’URL del tuo sito è miodominio.com , digita miodominio.com/feed.xml o miodominio.com/feed nella barra degli indirizzi del browser.

Nome dominio

Questo ti mostrerà anche se il tuo attuale sito Wix ha gli RSS abilitati o meno. Se vedi una pagina piena di codice, significa che il tuo sito ha ancora RSS e puoi procedere al passaggio successivo.

2. Salva il tuo file RSS

Con la pagina RSS aperta, fai clic con il pulsante destro del mouse sulla pagina e seleziona Salva con nome . 

rss-feed

A seconda del browser che stai utilizzando, potresti dover rinominare l’estensione del file, poiché potrebbe salvarla come file .txt . Assicurati di cambiare l’estensione del file in .xml e salvalo in un posto sicuro.

3. Importa in WordPress

Successivamente, utilizzeremo l’importatore RSS integrato offerto da WordPress per trasferire i post. 

  1. Vai alla dashboard di WordPress e vai su Strumenti -> Importa .
Importa in WordPress
  1. Trova l’importatore RSS e fai clic su Esegui importatore . Se non l’hai ancora installato, fai clic su Installa ora . Quindi, Run Importer sarà disponibile.
importatore RSS

3. Nella schermata successiva, sarai in grado di caricare il file .xml che hai scaricato. Una volta selezionato il file, fai clic su Carica file e importa .

Carica file e importa
  1. Una volta terminato, ti consigliamo di verificare se i tuoi post sono stati migrati correttamente. Vai a Post -> Tutti i post e verifica se tutti i tuoi post esistenti sono stati trasferiti. 

Tieni presente che potrebbero esserci alcuni problemi di formattazione da risolvere, ma si spera che tutti i tuoi post siano ora sul nuovo blog.

La migrazione RSS trasferisce solo i post del tuo blog. Se hai pagine sul sito Wix, la tua unica opzione è trasferirle manualmente.

4. Aggiungi pagine a WordPress

Poiché non esiste un metodo automatizzato per migrare le pagine Wix su WordPress, dovrai copiare e incollare.

Apri la tua pagina esistente su Wix e copia il suo contenuto. Quindi, vai alla dashboard di WordPress e vai a Pagine -> Aggiungi nuovo.

Aggiungi pagine a WordPress

Infine, incolla il contenuto copiato nella nuova pagina. Dovrai fare lo stesso per ogni pagina che hai sul sito fino a quando non verranno tutte copiate su WordPress.

Il nuovo editor di Gutenberg potrebbe suddividere il contenuto in blocchi, quindi potrebbe essere necessario un po’ di tempo e fatica per far apparire la pagina come desideri.

Se il design delle tue pagine è più complesso, potresti trarre vantaggio dal ricreare le pagine utilizzando un generatore di pagine drag-and-drop.

Uno dei costruttori di pagine più popolari è Elementor . Dopo aver attivato il plug-in Elementor , vai su Pagine -> Aggiungi nuovo -> Modifica con Elementor . Verrai reindirizzato all’editor di Elementor.

editor di Elementor

Apri una pagina dal tuo sito Wix in un’altra scheda e inizia a ricrearla usando Elementor.

Ci sono molti widget tra cui scegliere, tra cui icone, immagini, video e pulsanti di invito all’azione. Dopo aver selezionato un widget per aggiungere un particolare tipo di contenuto a una pagina, puoi personalizzarlo ulteriormente per adattarlo alle tue esigenze.

Alcuni widget aggiuntivi possono essere sbloccati acquistando la versione Pro di Elementor, che parte da € 49/anno .

5. Migra le tue immagini

La migrazione del feed RSS copierà i tuoi contenuti, ma le tue immagini saranno ancora ospitate su Wix, quindi non funzioneranno dopo l’eliminazione del sito originale. Per risolvere questo problema, dovrai importare le immagini su WordPress.

La prima opzione è caricare le immagini originali dal tuo computer nella libreria multimediale di WordPress tramite Media -> Aggiungi nuovo . Consigliamo questo metodo perché i file originali sul tuo computer avranno la migliore qualità.

Se non hai alcune o tutte le immagini originali salvate sul tuo computer, salvale semplicemente da Wix e caricale su WordPress.

Una volta caricate le immagini, non dimenticare di inserirle nei rispettivi post e pagine. Nell’editor del post o della pagina, seleziona Aggiungi media e scegli l’immagine che desideri inserire. 

Sentiti libero di ridimensionare e aggiungere testo alternativo a ogni immagine per migliorare la tua SEO. Seleziona Inserisci nel post per aggiungere l’immagine modificata.

Usa il plugin CMS2CMS per la migrazione automatizzata

CMS2CMS è un plug-in per la migrazione di siti Web che supporta oltre 150 piattaforme, tra cui Wix e WordPress. Può aiutare ad automatizzare gran parte del processo di migrazione.

A causa delle limitazioni di Wix, CMS2CMS non può duplicare istantaneamente tutto su WordPress. Tuttavia, può comunque farti risparmiare molto tempo, specialmente se hai molti contenuti su Wix.

Tieni presente che trasferirà solo il contenuto, non il design. Devi comunque utilizzare un generatore di pagine per ricreare il design su WordPress. Inoltre, duplicherà le pagine del tuo sito Wix come post, quindi dovrai cambiarle manualmente in pagine. 

CMS2CMS è un servizio di migrazione a pagamento. Quanto dovrai pagare per trasferire il contenuto da Wix a WordPress varierà a seconda del tipo di sito web che hai, delle sue dimensioni e della sua complessità.

Fortunatamente, CMS2CMS offre una prova gratuita per mostrare un’anteprima del risultato finale. Prima di pagare, hai la possibilità di verificare se il servizio varrà il prezzo.

Per evitare potenziali problemi, assicurati di eseguire il backup di entrambi i siti Wix e WordPress prima di utilizzare questo plug-in per migrare il contenuto del tuo sito. Fatto ciò, segui i passaggi seguenti.

1. Installa il plugin

Per installare il plugin , vai alla dashboard di WordPress e vai su Plugin -> Aggiungi nuovo . Nella barra di ricerca, digita CMS2CMS. Quindi, fai clic su Installa ora e attiva .

Installa il plugin

2. Crea un account

Apri il plugin andando su Plugin -> Connettore CMS2CMS .

Quindi, crea un account o accedi al tuo account esistente.

3. Collega il tuo sito Wix

Dopo aver effettuato l’accesso al tuo account CMS2CMS, ti reindirizzerà alla sua dashboard, dove potrai connettere i tuoi siti Wix e WordPress.

Seleziona le piattaforme corrette dal menu a discesa e inserisci l’URL del tuo sito Wix e il nuovo sito WordPress. Se non hai creato un nuovo sito WordPress e stai solo provando il servizio, scegli invece di migrare al nostro sito di prova .

Dopo aver compilato i campi richiesti, seleziona Verifica connessione per procedere con la migrazione.

4. Esegui la migrazione

In questo passaggio potrai modificare le impostazioni di migrazione. Scegli il contenuto che desideri migrare o escludere.

A un costo aggiuntivo, avrai accesso a più impostazioni di migrazione, come:

Migrazione dei metadati

Quindi, fai clic su Avvia migrazione demo gratuita . Ti darà un rapporto che mostra se ci sono errori di migrazione.

Una volta completata la migrazione della demo, sarai in grado di guardare un’anteprima del sito Web migrato e l’area di amministrazione di WordPress. 

Riceverai anche un preventivo. Prima di finalizzare l’acquisto, hai la possibilità di aggiungere ulteriori funzionalità di migrazione o ottenere un’assicurazione sulla migrazione nel caso qualcosa vada storto durante il processo.

Avvia migrazione demo gratuita

Fai clic su Completa migrazione per migrare l’intero sito Wix su WordPress. Una volta che il pagamento è stato elaborato, CMS2CMS inizierà immediatamente il processo di migrazione.

Migrazione da Wix a WordPress completata. Qual è il prossimo?

Ora che hai eseguito con successo la migrazione da Wix a WordPress, è consigliabile eseguire alcuni aggiornamenti e modifiche per ottenere il massimo dal sito prima che venga pubblicato.

Ecco sei attività essenziali che dovresti completare prima di avviare il tuo sito WordPress:

Crea un menu WordPress

Avere un menu o una barra di navigazione aiuterà i visitatori a esplorare il tuo sito con facilità, creando un’esperienza utente molto migliore.

1. Vai all’area di amministrazione di WordPress e vai su Aspetto -> Menu . Dagli un nome e fai clic su Crea menu.

Crea un menu WordPress

2. Seleziona le pagine che hai creato a sinistra e fai clic su Aggiungi al menu . Una volta completato, fai clic su Salva Menu .

Aggiungi al menu

3. Per modificare la posizione del menu sul sito, seleziona la scheda Gestisci località . A seconda del tema che hai scelto, ti verranno presentate diverse opzioni per posizionare il menu. Se desideri visualizzarlo nella parte superiore del sito, seleziona Menu principale o Menu intestazione .

Reindirizza il tuo sito Wix su WordPress

Successivamente, devi reindirizzare il tuo vecchio sito Web Wix al tuo nuovo sito WordPress. In questo modo, ogni volta che qualcuno atterra sul tuo vecchio sito, verrà immediatamente portato a quello nuovo. È un modo efficace per assicurarti di non perdere il tuo pubblico esistente a causa della migrazione.

Sfortunatamente, se hai creato il sito Wix su un sottodominio, non puoi implementare la funzione di reindirizzamento. Se hai utilizzato il plug-in CMS2CMS e hai pagato per la funzione di reindirizzamento aggiuntiva, tuttavia, questo passaggio è già stato eseguito per te. 

Per applicare il reindirizzamento, copia prima il seguente codice nel tuo editor di testo preferito:

var hashesarr = { 
"#!about/ghit7”:'/about-us/',
" #!contact-us/fe37”:'/contact/ ',
“#!dog-article/c6hg”:'/dog-article/'
} ;
for ( var hash in hashesarr ) {  
    var patt = new RegExp ( hash ) ; 
    if ( window. location . hash . match ( patt ) !== null ) {  
        finestra. posizione . href = hashesarr [ hash ] ;
    }
}

Il nostro esempio includeva tre URL nello stesso formato. La prima parte della stringa, #!about/ghit7 , dovrebbe essere sostituita con il tuo vecchio URL Wix e la seconda parte, /about-us/ , con l'URL della nuova pagina WordPress.

Per reindirizzare tutte le pagine da Wix a WordPress, dovrai aggiungere manualmente tutti gli URL al file utilizzando lo stesso formato.

Quindi, salva il file di testo come redirect.js e caricalo nella directory public_html/wp-admin/js sul server del tuo sito web. Usa il File Manager sul tuo account di hosting o un client FTP per caricare il file.

Infine, dovrai modificare il tuo file functions.php in modo che il file che hai appena creato venga eseguito. Individua il file functions.php all’interno della cartella del tema o vai su Aspetto -> Editor del tema -> Funzioni del tema dalla dashboard. 

Apri il tuo file functions.php e aggiungi il seguente codice:

funzione wpb_wixjs () { wp_enqueue_script ( ‘wixredirect’ , get_stylesheet_directory_uri () . ‘/js/redirects.js’ , array () , ‘1.0.0’ , true ) ; } add_action ( ‘wp_enqueue_scripts’ , ‘wpb_wixjs’ ) ;

Salva le modifiche e i tuoi reindirizzamenti dovrebbero ora essere a posto.

Configura Yoast SEO

Se utilizzi lo strumento SEO integrato di Wix, ti consigliamo di applicare un’estensione simile anche per il tuo sito WordPress. 

Uno dei plugin SEO più popolari per WordPress è Yoast SEO . Questo plug-in ti aiuterà a ottimizzare tutti i tuoi post e le tue pagine per una parola chiave target, il tutto informandoti sulla SEO nel processo.

Per installare Yoast SEO, vai su Plugin -> Aggiungi nuovo e cerca Yoast SEO.

Quindi, installa e attiva il plugin. Una volta attivato, configura Yoast SEO per sfruttare al massimo le sue funzionalità.

Imposta Google Analytics

L’aggiunta di Google Analytics al tuo sito Web WordPress ti aiuterà a monitorarne le prestazioni. Ti fornisce informazioni preziose e dettagliate sui visitatori del tuo sito, inclusa la loro posizione, comportamento e sorgenti di traffico.

Prima di collegare Google Analytics per il tuo sito WordPress, è necessario registrarsi prima. Dovrai accedere al tuo account Google e fornire dettagli sul sito che desideri monitorare.

Il modo più semplice per connettere Google Analytics a WordPress è installare un plug-in. Sono disponibili molti plug-in di Google Analytics, incluse opzioni freemium come MonsterInsights e Analytify o opzioni open source come Site Kit . 

Installa e attiva semplicemente il plug-in di Google Analytics di tua scelta. Quindi, segui le istruzioni fornite per configurarlo. MonsterInsights, ad esempio, viene fornito con una procedura guidata di installazione intuitiva.

Ricontrolla i media e i contenuti esistenti

Un altro passaggio necessario è una verifica finale del sito web. Possono verificarsi errori di formattazione e collegamenti, ma è essenziale correggerli e assicurarsi che il sito sia completamente funzionante.

Esamina ogni post e pagina per assicurarti che tutto appaia e funzioni come dovrebbe. Prima di pubblicare nuovi contenuti, assicurati di visualizzarli prima in anteprima. Questo ti aiuterà a rilevare gli errori e ad assicurarti che la formattazione avrà un bell’aspetto una volta visualizzata da un visitatore.

Velocizza il tuo sito web con WP Rocket

Il passaggio finale è assicurarsi che il tuo sito web si carichi velocemente. Un sito web lento può avere un impatto negativo sull’esperienza dell’utente e distogliere il traffico. 

Per controllare la velocità attuale del tuo sito, usa PageSpeed ​​Insights . Se ritieni che la velocità del tuo sito non sia l’ideale, è fondamentale risolvere questo problema il prima possibile.

Per fortuna, ci sono plugin di WordPress che possono ridurre significativamente i tempi di caricamento. WP Rocket è un eccellente plug-in di cache premium che può migliorare la velocità del sito senza problemi.

WP Rocket

Tutto quello che devi fare è scegliere un piano, installare il plug-in e attivarlo, senza preoccuparti di regolare le impostazioni. WP Rocket parte da € 49/anno con una garanzia di rimborso di 14 giorni.

Pensieri conclusivi

La migrazione da Wix a WordPress ti offrirà molti vantaggi, tra cui un maggior grado di flessibilità e controllo sul tuo sito web. Anche se Wix non rende estremamente facile effettuare il passaggio, abbiamo coperto due metodi per farlo correttamente.

Innanzitutto, devi selezionare un nuovo host web e acquistare o trasferire il tuo nome di dominio. Dopo averlo fatto, sarai in grado di concentrarti sull’aspetto e sul contenuto del sito.

L’utilizzo di un generatore di pagine e la ricreazione manuale delle pagine sono passaggi necessari nella migrazione da Wix a WordPress. Inoltre, devi prendere ulteriori misure prima che il tuo nuovo sito WordPress sia attivo, come l’ottimizzazione SEO e il reindirizzamento degli URL.

Il processo di migrazione richiede un certo sforzo, ma con tutto ciò che WordPress ha da offrire, speriamo che scoprirai che ne è valsa la pena. Ti auguriamo buona fortuna per iniziare il tuo viaggio con WordPress .

Ricorda che la nostra piattaforma, dispone di un ottimo centro assistenza WordPress online con supporto immediato.

Sapevi che MISTERSITO dispone di un centro assistenza WordPress n°1 in Italia? un team di esperti in WordPress che dal 2012 risolvono problemi ai siti web di imprenditori e liberi professionisti!

Scrivi un commento

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Assistenza per wordpress
Post Popolari:
Calcolare il tasso di conversione
Web Marketing
Come calcolare il tasso di conversione

Quando si esamina la gestione del ritorno sull’investimento (ROI) o delle prestazioni di un sito Web, l’impostazione degli obiettivi di conversione è uno dei modi più semplici e migliori per misurare i risultati.

Leggi tutto »
Carlo Alberto Bello

La mia passione per WordPress mi ha portato negli ultimi 10 anni a voler aiutare sempre più persone a creare blog e siti web in WordPress in completa autonomia. Spero troverai utili le oltre 200 guide WordPress e sulla SEO che ho pubblicato su questo blog. Sono disponibile a fornire una prima consulenza SEO GRATUITA, consigliandoti una strategia seo per posizionare il tuo sito WordPress tra i primi su Google.