Che cos’è un blog aziendale e perché sono essenziali per il successo dell’e-commerce

blog aziendale
Tabella dei Contenuti
Condividi il post
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Cerchiamo di connetterci e comunicare con i nostri clienti attraverso più canali, dai social media ai contenuti dinamici nelle e-mail di marketing. Ma un modo sempre più popolare per raggiungere il nostro pubblico è attraverso la pubblicazione di blog aziendali. 

Cos’è un blog aziendale? Quali vantaggi offrono? E con circa 6.912.000 post di blog pubblicati al giorno, come possiamo rendere i nostri diversi dagli altri?

Che cos’è un blog aziendale? 

Una delle semplici  definizioni di un blog è:

…una funzione regolare che appare come parte di una pubblicazione online che in genere si riferisce a un argomento particolare e consiste in articoli e commenti personali di uno o più autori.

Quindi, un blog aziendale aderisce a tale definizione, ma sarà anche sempre correlato a un particolare argomento, prodotto o servizio aziendale. Un blog aziendale di solito viene visualizzato sul sito Web di un’azienda, sebbene alcuni blog aziendali possano apparire sul sito di un commentatore indipendente. 

Se su un sito aziendale, il blog avrà qualche relazione con un prodotto o servizio offerto da quell’azienda o con qualcosa di strettamente correlato a ciò che offre. È una tattica di marketing progettata non solo per informare i lettori, ma per aumentare la visibilità della tua organizzazione e, in definitiva, per spingere i lettori ad acquistare i tuoi prodotti o servizi.

Un post di un blog aziendale può variare in lunghezza, ma di solito è di forma breve o lunga e di lunghezza compresa tra 1.000 e 2.500 parole. Si concentrerà principalmente su un argomento come ” Marketing su Instagram “, ma potrebbe contenere collegamenti ipertestuali ad altre risorse, prodotti, siti Web e persino altri blog. 

Leggi come fare per ricevere un preventivo sito web in pdf per la realizzazione del tuo blog.

Perché dovrei avere un blog aziendale? 

Il tuo sito web è sia uno strumento di marketing che una risorsa di marketing. Vuoi che quante più persone possibile vedano il tuo sito. Il modo più comune in cui le persone trovano un sito Web è utilizzare un motore di ricerca, quindi desideri che il tuo sito Web si posizioni il più in alto possibile nelle ricerche pertinenti. Più contenuti utili ha un sito, migliore sarà il tuo posizionamento

Ci sono anche altri fattori in gioco, in particolare l’utilizzo di parole chiave e frasi SEO per aiutare le persone a trovarti. Ma la cosa grandiosa di un blog aziendale è che ogni volta che tu, o uno scrittore ospite, crei un blog, aggiungi una pagina di qualità al tuo sito web. Quando le persone cercano un termine, ad esempio ” Come avviare un’attività con CBD “, si spera che trovino un blog informativo che possa anche generare lead. 

Tuttavia, non si tratta solo del fatto che il tuo blog sia sul tuo sito Web o generi traffico di ricerca. Se produci articoli informativi e coinvolgenti, scoprirai anche che altri siti potrebbero scegliere di collegarsi ad esso, espandendo così la tua portata senza ulteriori sforzi. E se a un lettore piace un particolare pezzo del blog, può condividerlo sui canali dei social media, ampliando ulteriormente la portata. 

Come scrivere un ottimo blog aziendale

C’è di più da considerare quando si scrive contenuto per un blog aziendale rispetto a quando si scrive un “semplice” articolo di una rivista. Ci sono diverse cose per assicurarti di fare in modo che il tuo blog non sia solo coinvolgente, ma funzioni per te come strumento di marketing. 

1. Parole e frasi

Prima ancora di iniziare a scrivere, stabilisci un elenco di parole e frasi che le persone cercano comunemente in relazione al tuo argomento. Quindi, ad esempio, se stavi scrivendo dei vantaggi di un servizio telefonico VoIP , potresti voler utilizzare parole chiave come; VoIP, telefono Internet, sistema telefonico VoIP, VoIP per aziende, ecc. 

2. Categorizza

Vuoi che qualsiasi blog si adatti a ciò che offri o offri. E vuoi identificare le sottocategorie rilevanti all’interno della sezione del tuo blog. Se la tua azienda vende software di marketing e gestione, vorresti che qualsiasi materiale fosse direttamente o indirettamente correlato a questo. Se vendi alternative a Trello , assicurati che qualsiasi blog correlato rientri nella categoria corretta. 

3. Elementi visivi

Un blog di solo testo non attirerà a lungo l’attenzione dei tuoi lettori. Un buon blog ha bisogno di una certa quantità di stimoli visivi, di solito un grafico ogni 300 parole circa in media. Alcuni di questi elementi visivi possono essere di natura decorativa, ma cerca sempre di includerne alcuni che siano informativi; infografiche, grafici e persino video. 

4. Mantienilo fresco

Se qualcuno sta cercando informazioni su un argomento particolare, come gli script di chiamata a freddo , è improbabile che voglia leggere qualcosa che ha cinque anni. Con la tecnologia e il modo in cui lavoriamo in continua evoluzione, molto di ciò che hai scritto nel 2017 potrebbe essere irrilevante ora. Mantieni i tuoi contenuti freschi e aggiornati, in particolare con i tuoi pezzi più popolari. 

5. Ottimizza

Non dare mai per scontato che tutti i tuoi lettori accedano al tuo blog tramite un laptop o un desktop. Oltre il 55% del traffico Internet globale avviene ora tramite un dispositivo mobile. Questo è un grande pubblico potenziale da perdere se il tuo blog e il tuo sito non sono ottimizzati per gli utenti mobili. Assicurati che il tuo blog sia accessibile a chiunque utilizzi qualsiasi dispositivo. Un buon test A/B è un modo efficace per raggiungere questo obiettivo. 

Conclusione 

Riconosci sempre che lo scopo principale del tuo blog è il marketing e l’indirizzamento di nuovo traffico per acquistare da te. Sebbene tu voglia informare e in alcuni casi intrattenere, questi sono secondari rispetto all’idea di aumentare la visibilità e le vendite della tua azienda. Puoi anche combinare blog correlati in una rivista online utilizzando un creatore di riviste per raccogliere informazioni in un unico posto. 

Riconoscendo gli scopi primari e secondari, puoi creare regolarmente qualcosa che funzioni per te e per i tuoi clienti. Un buon blog aziendale può anche migliorare l’esperienza dei tuoi clienti e può anche essere utilizzato come parte della tua base di conoscenze per istruire le persone sui tuoi prodotti. 

Scrivi un commento

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Analisi seo gratuita SEO Power
Assistenza per wordpress
Assistenza WordPress attiva H24
Consulenza seo
Prima consulenza SEO gratuita
Post Popolari:
Carlo Alberto Bello

Sono Carlo Alberto Bello, consulente SEO italiano con sede a Lecce dal 2012. Aiuto aziende e professionisti a promuovere i loro prodotti e servizi su Google, Bing e altri motori di ricerca. Ho un'esperienza rilevante nella consulenza seo e Link Building.