AMP (pagine per dispositivi mobili accelerati)

AMP Accelerated Mobile Pages
Tabella dei Contenuti
Condividi il post
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter

Cosa sono gli AMP?

Accelerated Mobile Pages (AMP) è un progetto open source che ha lo scopo di migliorare le prestazioni dei siti web sui dispositivi mobili. Fondamentalmente si tratta di pagine HTML molto leggere che consentono tempi di caricamento brevi non offrendo determinate funzioni. Accelerated Mobile Pages è stato creato da Google, Twitter e un certo numero di altre aziende in risposta a progetti come Facebook Instant Articles e Apple News.

La tecnologia alla base di AMP consente pagine leggere che possono essere caricate più velocemente dagli utenti di smartphone e tablet. I tempi di caricamento più brevi migliorano l’esperienza dell’utente e quindi sono un fattore importante per la SEO mobile . Gli AMP offrono agli utenti mobili una buona esperienza utente anche con una connessione Internet a bassa larghezza di banda. Inoltre, la maggior parte degli AMP viene archiviata da Google, quindi possono essere consegnati agli utenti dei motori di ricerca praticamente senza ritardi. Secondo Google, gli AMP utilizzano solo un decimo dei dati di cui hanno bisogno le normali pagine Web e di solito vengono caricati in meno di un secondo.

Come funziona

Il framework AMP utilizza versioni ridotte di HTML, CSS e JavaScript per la creazione di siti Web e, facoltativamente, un Content Delivery Network (CDN) per la consegna delle pagine. AMP HTML è una versione HTML più leggera di Google che non contiene molti degli elementi che di solito rallentano le pagine web. Alcuni tag che funzionano per il normale codice della pagina web non possono essere utilizzati per AMP. Tali tag HTML non supportati da AMP includono base, frame, frameset, param, applet e gli elementi di input textarea, select o option. Img, video, audio e iframe sono stati sostituiti da tag specifici per AMP.

JavaScript e CSS utilizzati per AMP sono anche versioni limitate, utilizzate per ottenere tempi di caricamento più rapidi. Tieni presente che alcuni elementi di design come transizioni o animazioni non possono essere realizzati con AMP a causa di queste restrizioni.

Puoi anche utilizzare due CDN per AMP per fornire le tue pagine ancora più velocemente agli utenti dei motori di ricerca. Uno di questi CDN è la cache AMP di Google, il secondo è gestito da Cloudflare.

Le pagine mobili accelerate sono ospitate su un server speciale. Un tag rel=”amphtml” fa riferimento dalla versione desktop alla pagina AMP. La pagina AMP, a sua volta, contiene un tag canonico che fa riferimento alla pagina desktop per segnalare che questa è la pagina originale ed evitare contenuti duplicati . Una seconda versione della pagina mobile è archiviata su un server cache di Google. Questo è anche collegato alla pagina desktop tramite un tag canonico. La pagina AMP archiviata sul server cache viene consegnata agli utenti dei motori di ricerca.

Importanza per la SEO

Le pagine mobili accelerate utilizzate per beneficiare di una visualizzazione accattivante nei risultati di ricerca mobile di Google. Gli articoli sono stati visualizzati sui dispositivi mobili in un carosello sopra altri risultati di ricerca. Questo dovrebbe cambiare con l’aggiornamento dell’esperienza di pagina di Google, che verrà lanciato a giugno 2021.

AMP nei risultati

Screenshot con visualizzazione di AMP nei risultati di ricerca mobile di google.com

AMP riduce anche le frequenze di rimbalzo, perché, con la tecnologia AMP, il contenuto viene caricato in frazioni di secondo, riducendo significativamente la frustrazione degli utenti a causa dei tempi di attesa e quindi mantenendo i visitatori sul tuo sito. Ciò aumenta il tempo trascorso sul tuo sito, che è direttamente correlato a un posizionamento più elevato nei risultati di ricerca di Google.

Per chi sono adatti gli AMP?

Nella fase di test, editori di notizie come Washington Post e altre riviste con contenuti basati su testo, in particolare, hanno potuto beneficiare della visualizzazione in evidenza su Google. Poiché AMP è un progetto open source, tuttavia, vengono costantemente aggiunte nuove funzionalità, così che i grandi negozi online stanno ora testando AMP e i vantaggi stanno gradualmente diventando interessanti per tutti i tipi di contenuti web.

Svantaggi e critiche

Un possibile svantaggio è l’implementazione relativamente difficile di AMP. Sebbene Google offra solide risorse e tutorial, ciò non significa che siano facili da implementare. AMP ha anche un supporto limitato per Google Analytics . Sebbene sia possibile acquisire metriche di base come visitatori e coinvolgimento, esistono pochi modi per ottimizzare l’esperienza dell’utente.

Un altro svantaggio è che ci sono limitazioni alla progettazione del tuo sito web in termini di funzionalità. Ad esempio, le pagine AMP non possono visualizzare pop-up e-mail e moduli di attivazione, widget della barra laterale, pulsanti di condivisione social posizionati strategicamente e molto altro. Ciò potrebbe comportare la perdita di abbonati e lead e-mail.

Ultimo ma non meno importante, l’utilizzo di una rete di distribuzione dei contenuti crea una certa dipendenza perché le pagine AMP vengono solitamente caricate tramite il server cache di Google. Poiché nessuno tranne Google stesso può controllare questi server, ciò porta a una dipendenza che può essere dannosa a lungo termine.

Inoltre, la soluzione di Google può anche causare problemi di protezione dei dati, poiché il provider del motore di ricerca ottiene l’accesso ai dati di connessione degli utenti.

Un’altra preoccupazione è che i rapporti falsi potrebbero trarre vantaggio da AMP. I siti web che utilizzano il Plugin AMP appare Google nell’URL che li rende credibili, indipendentemente dal contenuto effettivo.

Scrivi un commento

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Assistenza per wordpress
Assistenza WordPress attiva H24
Consulenza seo
Prima consulenza SEO gratuita
Post Popolari:
Cosa è una parola chiave
Seo
Cosa è una parola chiave

In generale, le parole chiave vengono utilizzate per descrivere il contenuto di un’opera d’arte o di un documento in diverse aree come arte e cultura, media o industria.

Leggi tutto »
URL cosa sono
Dominio e hosting
URL cosa sono?

Un URL (Uniform Resource Locator) è un indirizzo impostato per individuare una risorsa univoca su Internet, come un file o un’app.

Leggi tutto »
Struttura del sito web
Seo
Struttura del sito web

La struttura del sito Web, denominata anche architettura del sito, si riferisce a come le pagine di un sito e il suo contenuto sono strutturati in relazione ad altri contenuti nella pagina e tra le pagine.

Leggi tutto »
Usabilità del sito web
Seo
Usabilità del sito web

Il termine usabilità descrive quanto sia facile utilizzare in pratica un sito web. Criteri come la chiarezza del design, la facilità d’uso e l’accessibilità svolgono un ruolo importante a tal fine.

Leggi tutto »
Cosa sono i plugin
Plugin e Temi
Cosa sono i plugin?

Un plug-in è un componente aggiuntivo del software che aggiunge funzionalità specifiche a un browser Web, CMS o altri programmi. 

Leggi tutto »
Snippet in primo piano su Google
Seo
Snippet in primo piano su Google

Gli snippet in primo piano sono risultati di ricerca visualizzati sopra i risultati organici di Google e sotto gli annunci a pagamento, uno spot denominato “posizione zero”.

Leggi tutto »
Carlo Alberto Bello

Sono Carlo Alberto Bello, consulente SEO italiano con sede a Lecce dal 2012. Aiuto aziende e professionisti a promuovere i loro prodotti e servizi su Google, Bing e altri motori di ricerca. Ho un'esperienza rilevante nella consulenza seo e Link Building.